UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
PAN - Palazzo delle Arti Napoli
Fondazione SDN

 

Il Sabato delle Idee

Lo spazio del tempo

 

Sabato 27 Giugno ore 10-30  

 

Fondazione SDN  

Via Gianturco 113, Napoli  

 

 

Sabato 27 Giugno alle ore 10-30 presso la Fondazione SDN (Via Gianturco 113, Napoli) si svolgerÓ l'appuntamento conclusivo de "Il Sabato delle Idee" con un incontro dedicato a "Napoli - Lo spazio del tempo".  

 

"Per l'ultimo appuntamento di questo ciclo di incontri - spiega Marco Salvatore, fondatore della Fondazione SDN - abbiamo voluto scegliere un tema di grande valore filosofico e scientifico, come il concetto del tempo, che potesse consentire un dibattito sugli scenari futuri della nostra civiltÓ. Ci appare chiaro, infatti, come, tra storia delle idee e storia della tecnologia, tra analisi filosofica e costume di vita, negli ultimi duecento anni, i modi di percepire il tempo e lo spazio abbiano portato ad una nuova identitÓ dell'uomo occidentale. Ma nell'epoca attuale lo tsunami della comunicazione, la natura dello spazio che cambia, la distanza e la direzione del tempo che muta, lasciano intravedere all'orizzonte ulteriori notevoli cambiamenti. La nostra civiltÓ in quale direzione sta andando ? Dove va l'uomo tecnologico alle prese con la crisi della parola e la tempesta della tecnologia informativa? La storia del futuro pu˛ essere anche uno specchietto retrovisore che ci aiuti a capire gli errori commessi, le menzogne scritte o dette, gli inganni perpetrati? Sono queste alcune delle domande da cui partirÓ la discussione del 27 Giugno."  

 

E per discutere degli scenari futuri della civiltÓ contemporanea sarÓ a Napoli per "Il Sabato dell'Idee" un'ospite d'eccezione come l'economista e scrittore francese Jacques Attali, una personalitÓ di grandissimo rilievo internazionale, che ha attraversato trent'anni di storia politica francese, da Mitterand a Sarkozy, fino alla nomina alla presidenza della Commissione per la liberazione della crescita francese nel 2007, il cui rapporto finale del 2008 "300 decisioni per cambiare la Francia" rappresenta un vero e proprio manifesto di una filosofia innovativa per il rilancio economico e sociale dei paesi occidentali.  

 

Nello spazio di discussione, moderato dal caporedattore della Rai di Napoli Massimo Milone, si confronteranno con le idee di Jacques Attali, l'arcivescovo di Napoli Crescenzio Sepe, Bruno Dallapiccola, docente di Genetica all'UniversitÓ "La Sapienza" di Roma, Aldo Masullo, professore emerito di Filosofia morale all'UniversitÓ Federico II di Napoli, Gianluca Bocchi docente di Filosofia della scienza all'UniversitÓ di Bergamo, Paolo Viviani, docente di Neuroscienze all'UniversitÓ di Ginevra e l'ingegnere Marcello Cadioli specialista in bioimmagini..  

 

 

"La presenza di Bruno Dallapiccola e Marcello Cadioli - spiega Andrea Soricelli direttore scientifico della Fondazione SDN - ci consentirÓ di approfondire temi cruciali per il futuro della medicina come quelli relativi agli sviluppi delle tecniche di diagnosi precoce e di terapia genica. Bruno Dallapiccola Ŕ un grande esperto dei problemi legati allo sviluppo di tecniche avanzate di genetica e potrÓ illustrare le prospettive future del settore che pi¨ potranno incidere sulla salute dell'individuo. Ma di pari passo con i progressi della genetica si muovono i grandi progressi che in quest'ultimi anni si sono registrati tra le metodiche diagnostiche, un settore del quale Marcello Cadioli Ŕ uno specialista di grande rilievo. E saranno tematiche di grande interesse anche per la gente comune, che in questi mesi ha preso parte agli incontri del sabato delle idee, perchÚ lo sviluppo delle scienze diagnostiche Ŕ strettamente connesso alla capacitÓ di risolvere problematiche cliniche. E proprio Cadioli ci potrÓ fornire qualche interessante anticipazione sulle future frontiere della medicina e della diagnostica che si prospettano grazie allo studio di meccanismi molecolari di gran lunga antecedenti a quelle che sono le alterazioni morfologiche o funzionali che attualmente vengono impiegate per identificare una patologia".  

 

In occasione dell'incontro dedicato allo spazio del tempo verrÓ, inoltre, inaugurata la mostra di IABO, che resterÓ in esposizione presso la Fondazione SDN fino al 28 Luglio.  

 


Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/14 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Utenti connessi:  | Crediti