Erasmus+

Docenti italiani

Erasmus+ promuove la mobilità internazionale per attività didattica e di formazione del personale docente e non docente (www.erasmusplus.it/universita/mobilita-dello-staff-ka1/).

Programma Erasmus+, mobilità docenti per attività didattica, a.a. 2016-2017 (Erasmus+ Mobilità per attività di Docenza)

Il Programma Erasmus+ permette al personale docente dell'Ateneo di svolgere un periodo di mobilità per attività di docenza presso un Istituto di istruzione superiore titolare di ECHE con il quale è stato stipulato un accordo interistituzionale Erasmus+.

Nell'ambito del programma Erasmus+ i docenti possono realizzare periodi all'estero allo scopo:
di svolgere una breve attività didattica (conferenze, seminari, lezioni ecc.) al fine di consentire un'ampia partecipazione al programma. La mobilità dovrà svolgersi presso le Università con cui sussistono accordi bilaterali, di consolidare i rapporti già esistenti, di verificare la funzionalità del programma di scambio ai fini della formazione dei nostri studenti.

I docenti sono tenuti a presentare la loro candidatura entro e non oltre il 31 gennaio 2017 presso l'ufficio Erasmus. Le attività devono concludersi entro e non oltre il 30 settembre 2017.

Regolamento

Le borse Erasmus+ per attività didattica sono riservate a:
personale docente dell'Università degli studi Suor Orsola Benincasa per svolgere una attività didattica all'estero presso un istituto di istruzione superiore di un paese partecipante al Programma Erasmus+, titolare di ECHE (Erasmus Charter for Higher Education), diverso dall'Italia e che abbia sottoscritto un accordo bilaterale con l'Università degli studi Suor Orsola Benincasa.

Periodo di mobilità:
- le attività devono essere realizzate per un minimo di 2 giorni (ai due giorni di docenza vanno aggiunti i due giorni di viaggio);
- il periodo di docenza deve prevedere almeno 8 ore di attività didattica;
- sono previste mobilità di breve durata (consigliati 5 giorni) al fine di consentire ad un numero maggiore di docenti di partecipare alla mobilità regolata dalla Ka1 finanziata dal Programma Erasmus+.

Chi può partecipare
Può partecipare tutto il personale docente dell'Ateneo.

Borsa
La Borsa Erasmus+ è costituita da:
- un contributo per le spese giornaliere (diaria) vedi all. 3 (pdf);
- un contributo forfettario per le spese di viaggio vedi all. 3 (pdf).

I docenti interessati a svolgere un'attività didattica all'estero devono:
1) presentare una lettera/mail di Invito da parte di un docente dell'Università ospitante (Invitation letter) firmata dal docente che invita;
2) presentare il Mobility Agreement (vedi all. 1) redatto in inglese o nella lingua in cui si sviluppa la didattica indicando chiaramente il numero dei giorni previsti per la mobilità, la sede e il programma di docenza (vedi Mobility Agreement all. 1) firmato dal delegato Erasmus dell'università ospitante.

Per garantire la partecipazione del maggior numero possibile di docenti la priorità sarà data:
1) ai docenti che si recano in Erasmus per la prima volta
2) ai docenti che non hanno usufruito della mobilità nel precedente anno accademico
3) ai docenti che presentano la richiesta, seguendo l'ordine di priorità di presentazione della domanda corredata di tutta la documentazione richiesta (Invitation letter e Mobility Agreement).

Erasmus+: Mobilità per sviluppare competenze professionali (Formazione)

Nell'ambito del programma Erasmus+, l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa prevede la mobilità per formazione per il personale docente e non docente di Ateneo per svolgere un periodo di Erasmus staff training presso Università o imprese/organizzazioni in uno dei Paesi partecipanti al Programma. Tale mobilità è finalizzata esclusivamente all'acquisizione di competenze, di capacità pratiche e all'apprendimento di buone prassi relative al programma Erasmus+ da applicare nel nostro Ateneo.

Prerequisito necessario per poter accedere al programma in oggetto è la conoscenza della lingua del paese ospitante.

Chi può partecipare
Possono partecipare i docenti e i non docenti dell'Università. L'attività di formazione sostiene lo sviluppo professionale del personale docente e non docente di istituti d'istruzione superiore nella forma di eventi di formazione all'estero (escluse conferenze) e periodi di osservazione in situazione di lavoro/periodi di osservazione/formazione presso un istituto d'istruzione superiore partner, o altra organizzazione di interesse all'estero.

Periodo di mobilità
La mobilità deve avere una durata complessiva di 5 giorni lavorativi. La mobilità deve concludersi obbligatoriamente entro il 30 settembre di ogni anno accademico. Il periodo della mobilità deve essere concordato con l'Istituzione/Organizzazione ospitante.

Borsa
La Borsa Erasmus+ è costituita da:
- un contributo per le spese giornaliere (diaria) vedi all. 3 (pdf);
- un contributo forfettario per le spese di viaggio vedi all. 3 (pdf).

I docenti e i non docenti interessati a svolgere un'attività di formazione devono:
1) individuare l'Università/Organizzazione presso la quale svolgere il periodo di formazione (la ricerca dell'Università/Organizzazione ospitante è a carico del partecipante, vedi http://staffmobility.eu/staff-week-search). L'attività di formazione deve avere una ricaduta positiva nell'ambito della propria attività lavorativa e dello sviluppo del Programma Erasmus+. Il partecipante può individuare l'Università/Organizzazione che gli permetterà di raggiungere gli obiettivi specifici elencati nello Staff Mobility Agreement for Training;
2) presentare il Mobility Agreement (vedi all. 2) redatto in inglese o nella lingua in cui si sviluppa la formazione indicando chiaramente il numero dei giorni previsti per la mobilità (5 giorni), la sede e il programma di formazione (vedi Mobility Agreement all. 2) firmato dal responsabile dell'Università/Organizzazione ospitante.

Per garantire la partecipazione del maggior numero possibile di docenti e non docenti la priorità sarà data:
1) a coloro i quali si recano in Erasmus per la prima volta;
2) a coloro i quali non hanno usufruito della mobilità nel precedente anno accademico;
3) a coloro i quali presentano la richiesta, seguendo l'ordine di priorità di presentazione della domanda corredata di tutta la documentazione richiesta: Mobility Agreement.

Le mobilità per docenza e per formazione saranno finanziate secondo i criteri di cui sopra, fino all'esaurimento dei fondi assegnati al nostro istituto dall'Agenzia Nazionale INDIRE.

Per informazioni rivolgersi a: dott. Giulia Perretti, Ufficio Erasmus, via Santa Caterina da Siena n. 37, 081.2522.552, e-mail, lunedì-venerdì 9.00-13.00.

Documenti e finanziamento della mobilità:
Prima della partenza, i docenti e i non docenti assegnatari di mobilità sono tenuti a recarsi presso l'Ufficio Erasmus per sottoscrivere il contratto finanziario.

Il contributo relativo alle spese di viaggio e di soggiorno, entro i limiti massimi specificati nell'ALL. III - Costi di soggiorno e costi di viaggio (artt. 3 e 4) sarà erogato a conclusione della mobilità previa presentazione all'Ufficio Erasmus dei documenti di seguito specificati:
- titolo di viaggio o fattura emessa da eventuale Agenzia indicante l'importo, unitamente alle carte d'imbarco o alla stampa del check-in effettuato online;
- rimborso documentato per le spese di soggiorno (vitto, pernottamento e trasporti urbani);
- attestato di soggiorno, debitamente firmato e timbrato, contenente le date di inizio e di fine della mobilità e le ore di attività di docenza (minimo 8 per settimana);
- rapporto narrativo relativo all'esperienza svolta (EU SURVEY).

© 2004/16 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0