Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Erasmus+
Modalità di navigazione
Percorso
Contenuto

domande frequenti

Che cos'è l'Erasmus?
Come si partecipa al progetto Erasmus?
Quali sono i requisiti per partecipare alla selezione?
Qual è l'importo del contributo erogato dalla Comunità Europea?
Come viene pagato?
Dove si riscuote?
Quali sono i requisiti per beneficiare del contributo finanziario?
Quali sono le condizioni per l'accredito delle rate di pagamento?
Si devono pagare tasse o altri contributi nell'università straniera?
Quando si può partire per la sede straniera?
Cosa si deve fare subito dopo aver firmato l'accettazione entro le scadenze prefissate?
Come si raccolgono le informazioni sull'università straniera?
Cosa si può fare per migliorare la propria preparazione linguistica?
Durante il periodo Erasmus è possibile svolgere attività didattica -corsi, esami ecc.- all'Università?
Che cosa è l'Application Form?
Che cosa è l'Accomodation Form?
Che cosa è il Learning Agreement?
Come si compila il Learning Agreement?
E' possibile cambiare il Learning Agreement?
Come viene approvato il cambiamento al Learning Agreement?
Che cosa è il Transcipt of Records?
Che cosa si deve firmare prima di partire?
Qual è la durata minima del soggiorno per beneficiare della borsa?
Qual è la durata prevista di un soggiorno Erasmus per ricerche sulla tesi? 1°.Quali sono i requisiti e quali gli adempimenti?
Come si calcola la durata del soggiorno?
Si può prolungare o ridurre la durata del soggiorno previsto?
Dove sono reperibili i moduli richiesti?
Come si trasferiscono i voti stranieri in Italia?
E' possibile convalidare esami o attività che non hanno diretta corrispondenza con quelli presenti nel piano di studi italiano?
Copertura Sanitaria
Studenti diversamente abili
Che cosa è Erasmus placement?
Come si partecipa?
Quali sono i requisiti?
Lo studente può proporre il nominativo di un'impresa dove svolgere il tirocinio?
Come viene riconosciuto?
Sono compatibili attività didattica e tirocinio?
Chi ha già usufruito di Erasmus studio può partecipare a Erasmus placement?

 

 

 

Che cos'è l'Erasmus?

Erasmus è un'iniziativa che fa parte del Programma comunitario LLP, volta a consentire agli studenti di svolgere parte della propria carriera universitaria presso Università di altri Paesi. La definizione di borsa di studio è impropria in quanto la somma che gli studenti beneficiari del programma ricevono è da considerarsi un contributo simbolico alle spese di soggiorno all'estero.

torna su

 

Come si partecipa al progetto Erasmus?

Ogni anno l'Università pubblica un Bando Erasmus studio. Si partecipa presentando on line la domanda di candidatura entro i termini di scadenza indicati nel bando stesso.

torna su

 

Quali sono i requisiti per partecipare alla selezione?

Fra i requisiti richiesti, bisogna essere studenti regolarmente iscritti a un corso di laurea, dottorato o master dell'Università Suor Orsola Benincasa. La lista completa dei requisiti è elencata nel Bando Erasmus studio 2009-10. Si può consultarlo in bacheca o sul sito LLPErasmus nella pagina web dell'ateneo.

torna su

 

Qual è l'importo del contributo erogato dalla Comunità Europea?

Nel corso degli anni l'importo è stato aggiornato. Nell'anno 2008/09 il contributo comunitario è stato di euro 200 mensili. Ad esso si è aggiunto un cofinanziamento da parte del MIUR e uno da parte dell'Università Suor Orsola Benincasa per un totale di circa 200 euro mensili. Inoltre, chi è in possesso dei requisiti di idoneità, potrà far richiesta dell'integrazione concessa dall'Adisu: le informazioni sono reperibili presso l'Ufficio Adisu, Corso Vittorio Emanuele.

torna su

 

Come viene pagato?

L'intero importo viene pagato in rate trimestrali. La prima rata viene corrisposta dopo l'arrivo dello studente nell'Università di destinazione. A tale scopo lo studente deve inviare tempestivamente al nostro ufficio Erasmus l'Attestato di permanenza timbrato dall'Università di destinazione. L'ultima al rientro in Italia, dopo la consegna della documentazione richiesta.

torna su

 

Dove si riscuote?

Presso lo sportello pagatore dell'Ateneo oppure la somma può essere accreditata sul conto corrente bancario o postale dello studente beneficiario, purchè egli ne risulti intestatario (o cointestatario). In tal caso deve presentare la richiesta all'ufficio Erasmus prima della partenza comunicando i dati bancari e il codice IBAN.

torna su

 

Quali sono i requisiti per beneficiare del contributo finanziario?

Requisiti obbligatori sono il riconoscimento di almeno una tra le attività didattiche previste dal Programma LLP/Erasmus e lo svolgimento del periodo minimo richiesto (3 mesi); nel caso in cui non si è partiti per la ricerca Tesi, bisogna aver prodotto un'attività didattica che da diritto ad un numero di ECTS. Coloro che non lo faranno saranno considerati rinunciatari e dovranno restituire l'intero finanziamento percepito.

torna su

 

Quali sono le condizioni per l'accredito delle rate di pagamento?

Condizione necessaria per l'accredito delle rate è l'invio dell'Attestato di permanenza firmato e timbrato dai rappresentanti Erasmus dell'Università ospitante.

torna su

 

Si devono pagare tasse o altri contributi nell'università straniera?

Come è esplicitamente dichiarato anche nella carta Erasmus, lo studente non è tenuto al pagamento durante il periodo Erasmus di tasse o contributi per la frequenza dei corsi, l'iscrizione gli esami e l'utilizzo di biblioteche e laboratori. Egli gode degli stessi diritti e doveri degli studenti locali.

torna su

 

Quando si può partire per la sede straniera?

Lo studente è libero di scegliere il I o il II semestre decidendo poi la data di partenza in base al calendario didattico e alla programmazione dei corsi dell'Università straniera. Lo studente può anche trascorrere un intero anno accademico; in tal caso la permanenza all'estero deve essere compresa tra il 1° luglio 2009 e il 30 settembre 2010.

torna su

 

Cosa si deve fare subito dopo aver firmato l'accettazione entro le scadenze prefissate?

Dopo aver firmato l'accettazione presso l'Ufficio LLP/Erasmus è necessario informarsi, visitando i siti Internet delle Università straniere, se vi sono documenti (moduli, application form, ecc) richiesti dalle Università straniere e se vi sono scadenze da rispettare per il loro invio. Occorre mettersi in contatto con le Università ospitanti per ottenere informazioni più precise sull'attività didattica da svolgere all'estero. Dopo aver scelto l'attività, compilare il Learning Agreement e ottenerne l'approvazione secondo le modalità e i tempi previsti.

torna su

 

Come si raccolgono le informazioni sull'università straniera?

Lo studente potrà reperire informazioni relative alle materie di insegnamento, al calendario dei corsi, agli adempimenti richiesti per l'iscrizione, per trovare un alloggio, alle date di scadenze ecc sulla pagina web dell'università straniera dove si reca. Per collegarsi basta cliccare sul nome dell'ateneo nella lista delle Università partners nel nostro sito LLP/Erasmus.

torna su

 

Cosa si può fare per migliorare la propria preparazione linguistica?

Si possono seguire i corsi di lingua attivati presso l'Ateneo e quelli intensivi per studenti Erasmus, eventualmente organizzati prima della partenza. Comunque è abbastanza frequente che le Università partner organizzino corsi della lingua del loro Paese rivolti agli studenti stranieri. Possono svolgersi sia in forma intensiva, prima dell'inizio dell'anno accademico o di ciascun semestre, sia regolarmente durante il corso. A seconda dell'Università, possono essere gratuiti o a pagamento: si consiglia, quindi, di informarsi su tempi e modalità presso l'ateneo ospitante. Inoltre esiste la possibilità di seguire i corsi EILC, cioè corsi intensivi di preparazione linguistica per le lingue europee meno insegnate e meno parlate, per i quali gli studenti vincitori possono presentare domanda di partecipazione e ricevere un contributo finanziario aggiuntivo dall'Unione Europea.

torna su

 

Durante il periodo Erasmus è possibile svolgere attività didattica -corsi, esami ecc.- all'Università?

No, le due attività sono incompatibili. E' possibile svolgere attività didattica presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa solo prima della data di inizio e dopo la data di fine dell'attività Erasmus certificate nell'Attestato di permanenza rilasciato dall'Università straniera.

torna su

 

Che cosa è l'Application Form?

È la richiesta di iscrizione presso l'Università ospitante.

torna su

 

Che cosa è l'Accomodation Form?

È la richiesta di alloggio che si presenta alle Università straniere provviste di Campus o strutture similari per accogliere gli studenti

torna su

 

Che cosa è il Learning Agreement?

Il Learning Agreement è il piano di studio da realizzare durante il soggiorno Erasmus, ossia il contratto sottoscritto dallo studente con le due università, di appartenenza e di accoglienza, per svolgere parte dei suoi studi all'estero. E' un documento fondamentale ai fini del riconoscimento, al rientro, della attività -corsi, esami, laboratori ecc.- svolte all'estero. Esso deve essere compilato e approvato, prima della partenza, dallo studente, dal tutor e coordinatore Erasmus dell'Università Suor Orsola Benincasa, e, subito dopo l'arrivo all'estero, da quelli dell'Università ospitante. La copia originale di tale documento deve essere conservata nell'archivio del nostro Ufficio Erasmus. A tale scopo lo studente provvederà tempestivamente a spedirlo per posta al nostro ufficio Erasmus.

torna su

 

Come si compila il Learning Agreement?

Dopo un'attenta consultazione dell'offerta formativa dell'Università presso la quale ci si vuole recare si concorderà il piano degli studi da seguire all'estero, con la supervisione del docente tutor Erasmus della propria facoltà (vedi: Contatti). Si sceglieranno cioè le attività svolte e le materie insegnate presso la sede straniera che possono essere considerate equivalenti -per denominazione, contenuto dei programmi, ore di lezione, numero di CFU- a quelle previste nel piano di studi italiano. Si trascriveranno nell'apposito modulo del LA, da un lato, le materie italiane, dall'altro, quelle straniere. Prima della partenza il Learning Agreement deve essere sottoscritto dallo studente, dal tutor di Facoltà e dal coordinatore Erasmus dell'Università Suor Orsola Benincasa; subito dopo l'arrivo all'estero, esso deve essere approvato anche dai rappresentanti Erasmus dell'Università ospitante

torna su

 

E' possibile cambiare il Learning Agreement?

Si, purchè i cambiamenti siano comunicati e approvati dal docente tutor della propria Facoltà. In mancanza di tale approvazione, non è garantito il riconoscimento delle modifiche apportate al piano di studi.

torna su

 

Come viene approvato il cambiamento al Learning Agreement?

Per abbreviare i tempi dell'operazione si consiglia allo studente di spedire per posta regolare e contemporaneamente per e mail o per fax al tutor italiano la richiesta dei cambiamenti, con la firma sua e dal tutor straniero e il timbro dell'università ospitante. Il modulo approvato gli sarà restituito per fax o e mail. La copia originale sarà archiviata nel fascicolo dello studente presso l'ufficio Erasmus. Si ricorda che tutta la documentazione richiesta deve essere sempre in copia originale con firma e timbro dell'università ospitante.

torna su

 

Che cosa è il Transcipt of Records?

Il Transcript of records è il documento in cui vengono annotati i voti e i risultati di tutte le attività didattiche svolte all'estero.

torna su

 

Che cosa si deve firmare prima di partire?

L'accettazione della borsa Erasmus
L'Accordo finanziario con il nostro ateneo
Il Learning Agreement

torna su

 

Qual è la durata minima del soggiorno per beneficiare della borsa?

Lo studente deve trascorrere almeno tre mesi presso l'Università straniera. Se la durata del soggiorno dovesse risultare inferiore, lo studente sarà considerato rinunciatario e quindi dovrà restituire integralmente l'importo della borsa che ha percepito.

torna su

 

Qual è la durata prevista di un soggiorno Erasmus per ricerche sulla tesi? 1°.Quali sono i requisiti e quali gli adempimenti?

Tre mesi. 1a. Lo studente deve presentare una lettera ufficiale del docente relatore in cui venga opportunamente motivata tale permanenza all'estero in vista della tesi. Tale lettera va allegata al Learning Agreement. Al rientro lo studente deve presentare una relazione del tutor straniero sull'attività di ricerca svolta.

torna su

 

Come si calcola la durata del soggiorno?

La durata, e quindi l'erogazione delle mensilità, si calcola sulla base dalle date di arrivo e partenza dall'università straniera poste sull'Attestato di permanenza, debitamente firmato e timbrato dal rappresentante Erasmus dell'Università ospitante. La copia originale di tale certificato deve essere riportata dallo studente alla fine del suo periodo Erasmus. Il numero dei mesi viene arrotondato per eccesso se la frazione di giorni è superiore o uguale a 15. Es. 15 settembre-15 gennaio = 4 mesi / 15 settembre-20 gennaio = 4 mesi / 15 settembre-30 gennaio = 5 mesi. Questo vale solo dopo i primi 3 mesi che devono essere svolti completamente, altrimenti non si ha diritto ad alcun pagamento.

torna su

 

Si può prolungare o ridurre la durata del soggiorno previsto?

Si, purchè venga approvata da entrambe le Università. Lo studente dovrà inoltrare la richiesta utilizzando gli appositi moduli.

torna su

 

Dove sono reperibili i moduli richiesti?

Sono scaricabili dal sito LLP/Erasmus del nostro ateneo.

torna su

 

Come si trasferiscono i voti stranieri in Italia?

Ogni Università ha delle tabelle di conversione delle votazioni. In particolare la tabella ECTS grade adottata da quasi tutti gli atenei stranieri consente di confrontare i diversi sistemi di valutazione e di tradurre i voti da un sistema all'altro. Sulla nostra pagina web è esposta la tabella di corrispondenza tra il nostro sistema e quello degli ECTS.

torna su

 

E' possibile convalidare esami o attività che non hanno diretta corrispondenza con quelli presenti nel piano di studi italiano?

Si, purchè sia autorizzato dal tutor Erasmus della propria facoltà e dal Coordinatore generale Erasmus prima della partenza o purchè lo studente ne faccia richiesta al tutor della facoltà di appartenenza appena arrivato all'estero

torna su

 

Copertura Sanitaria

È sufficiente essere in possesso del tesserino sanitario che sostituisce tutte le documentazioni che si dovevano presentare in precedenza. In caso di smarrimento del tesserino si può richiedere il modello sostitutivo E 121 in attesa di un nuovo tesserino

torna su

 

Studenti diversamente abili

È considerato studente in situazione di handicap o disabile colui che possiede una invalidità pari o superiore al 66%, in tal caso potrà richiedere all'Agenzia Nazionale il contributo appositamente predisposto DIS.

torna su

 

Che cosa è Erasmus placement?

E' un programma settoriale di Erasmus che consente agli studenti iscritti a un corso di laurea, dottorato o master di svolgere attività di tirocinio presso imprese, centri di ricerca, centri di formazione (ad esclusione di istituzioni europee e di organizzazioni che gestiscono programmi europei) di uno dei 27 Paesi membri dell'Unione Europea, dello spazio economico europeo, della Turchia e di ottenerne il riconoscimento al rientro in Italia.

torna su

 

Come si partecipa?

Ogni anno l'università pubblica il Bando Erasmus placement. Basta presentare la domanda di candidatura inviandola per e mail all'ufficio Erasmus, entro la scadenza indicata nel bando.

torna su

 

Quali sono i requisiti?

La lista completa dei requisiti è indicata nel bando. Fra essi ricordiamo: essere iscritto a un corso di laurea, dottorato o master dell'Università Suor Orsola Benincasa; avere una buona conoscenza della lingua del paese o della lingua usata sul luogo di lavoro; non aver partecipato al programma Leonardo da Vinci.

torna su

 

Lo studente può proporre il nominativo di un'impresa dove svolgere il tirocinio?

Si, lo studente può proporre il nome di una impresa o centro di formazione dove sono disposti ad accoglierlo come tirocinante. La Commissione Erasmus si riserva di esaminare la proposta verificandone la congruità col profilo dello studente e l'eleggibilità dell'impresa stessa.

torna su

 

Come viene riconosciuto?

A richiesta verrà rilasciata dall'Ufficio Erasmus la certificazione dell'attività svolta all'estero. Se nel curriculum dello studente sono previsti cfu per attività di tirocinio, la Commissione Erasmus può riconoscerlo come equivalente, dopo averne verificato la corrispondenza dei requisiti (durata e programma di attività).

torna su

 

Sono compatibili attività didattica e tirocinio?

Lo studente può, di sua iniziativa e in piena autonomia negoziare con l'impresa la possibilità di una breve assenza per tornare in Italia sostenere gli esami.
Chi ha già usufruito di Erasmus studio può partecipare a Erasmus placement
Si, è possibile, anche nello stesso anno accademico purchè i periodi siano nettamente distinti.

torna su

 

Chi ha già usufruito di Erasmus studio può partecipare a Erasmus placement?

Si, è possibile, anche nello stesso anno accademico purchè i periodi siano nettamente distinti.

torna su

 

 

Menù della sezione
Menù rapido
Menù principale
Conformità agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilità ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/14 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Utenti connessi:  | Crediti