MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
ALSOB
Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa

Avvisi

23.10.2020

Convenzioni benefit - Teatro San Carlo La Traviata - 24 e 25 ottobre 2020

Beneficiari: Studenti, personale docente e amministrativo, Soci Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa - ALSOB

Descrizione offerta: in occasione del ritorno del capolavoro di Giuseppe Verdi sul palcoscenico del Teatro di San Carlo, il Teatro ha riservato agli studenti, al personale docente e amministrativo dell'Ateneo e ai soci Alsob la promozione speciale di 100 posti tra i migliori disponibili, al prezzo dedicato di 35 euro (PLATEA) o 30 euro (PALCO). Per gli studenti resta valida la tariffa under30 (25 euro in PLATEA - ultime due file - e 20 euro nei posti di PALCO laterale).

Date e orari in promozione: sabato 24 ottobre 2020 ore 19.00 e domenica 25 ottobre 2020 ore 17.00.

Durata: 2 ore e 50 minuti circa con intervallo. Spettacolo in Italiano con sovratitoli in Italiano e in Inglese.

Modalità di adesione: per aderire all'offerta, basta presentarsi direttamente presso la Biglietteria nei normali orari di apertura (da Lunedì a Sabato dalle 10 alle 21, Domenica e festivi dalle 10 alle 18) e richiedere i biglietti (max 4 in un'unica soluzione) desiderati esibendo il libretto universitario per gli studenti, il badge magnetico per il personale amministrativo, un certificato di servizio per il personale docente e la tessera associativa in regola con i bolli annuali per i soci ALSOB. L'assegnazione dei posti avverrà secondo la logica del miglior posto disponibile al momento dell'acquisto. A fronte del protocollo di sicurezza COVID adottato al Teatro di San Carlo, si ricorda che in PLATEA sono disponibili solo posti singoli e che nei posti di PALCO è possibile assegnare fino a un massimo di 2 posti. Per maggiori dettagli sul protocollo di sicurezza, è possibile consultare il sito a questo collegamento.

Ulteriori informazioni: Ancora oggi a Parigi si depongono fiori sulla tomba di Marguerite Gautier, protagonista realmente esistita del dramma di Alexandre Dumas figlio La dame aux camélias dal quale Verdi, insieme al suo librettista F. M. Piave, trasse il libretto della Traviata. Non a caso l'opera, basata su un soggetto piuttosto scabroso per l'epoca, vide la luce a Venezia dove la censura era già stata tollerante con Verdi accettando le arditezze di Ernani e Rigoletto. Per diverse ragioni (tra le quali l'inadeguatezza dei cantanti) l'opera subì un clamoroso insuccesso alla prima ma divenne poi una delle opere italiane più rappresentate di tutti i tempi. Sul piano musicale, La traviata è per molti aspetti l'ultima opera belcantistica di Verdi e segna il passaggio dal modello del primo Ottocento, legato ad una dimensione vocale idealizzata, alla nuova via più "realistica" che lo stesso Verdi percorrerà nella seconda metà del secolo. Terza opera della cosiddetta "trilogia popolare" (insieme a Trovatore e Rigoletto), Traviata è forse la partitura più densa di interiorità psicologica di tutto il teatro d'opera romantico. Le violente passioni delle opere precedenti si trasformano in sottili e spesso raffinate notazioni dei sentimenti, del dolore, della tenerezza, dell'amore, della rassegnazione.

Referente interno all'Ateneo:
Area Affari Generali - Settore Organi Collegiali e Convenzioni
tel. 3392504707 e-mail

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0