Corso di laurea interdipartimentale in
Economia aziendale e Green Economy

a.a. 2020/21

Obiettivi

Il corso in Economia aziendale e Green Economy ha l'obiettivo di contribuire alla formazione di persone in grado di operare nel mondo aziendale grazie alla solida conoscenza delle principali tecniche di gestione e alla capacità di comprendere il contesto economico e la continua evoluzione dei mercati in cui operano le aziende. Elemento unificante del percorso formativo è rappresentato dallo studio dei profili di sostenibilità economica, finanziaria, sociale ed ambientale.

A questo scopo, il corso forma e promuove le conoscenze utili a svolgere funzioni amministrative e commerciali all'interno di aziende ed organizzazioni, pubbliche e private. Dopo una base di insegnamenti comuni, gli iscritti al corso avranno l'opportunità di scegliere tra:
- un curriculum di studi che approfondisce le conoscenze in campo giuridico, statistico-matematico ed economico-aziendale, tipici dei tradizionali corsi in Economia Aziendale;
- un curriculum di studi che prevede alcuni insegnamenti di ambito ecologico-ambientale allo scopo di rafforzare la capacità di dialogo inter-disciplinare con i portatori di competenze tecniche nelle aziende operanti nei campi dell'energia e dell'ambiente (ad esempio, ingegneri, biologi e tossicologi). Si tratta di settori in cui le opportunità occupazionali legate allo sviluppo dell'economia green si prospettano particolarmente interessanti.

Il percorso formativo si snoda attraverso l'acquisizione di conoscenze teoriche e pratiche nei quattro ambiti indispensabili per il consolidamento delle competenze richieste per operare in ruoli amministrativi e gestionali in aziende private o pubbliche: economico, giuridico, aziendale e statistico-matematico. A questi si affianca l'acquisizione di competenze pratiche attraverso tirocini, project work e/o laboratori condotti sotto la guida di un docente del corso in diretto collegamento con le realtà aziendali partner del corso di studi. In uno dei curriculum è presente un'ampia offerta di insegnamenti di ambito ecologico-ambientale, mentre nell'altro saranno approfonditi alcuni insegnamenti tipicamente caratterizzanti i corsi di laurea in scienze dell'economia e della gestione aziendale.

L'organizzazione didattica mira a incoraggiare l'autonomia degli studenti spingendoli a prendere decisioni adatte ad individualizzare il proprio percorso (ad esempio, quella dei curriculum, degli insegnamenti a scelta libera, delle attività laboratoriali e project work). Queste decisioni avvengono ovviamente all'interno dei vincoli del regolamento necessari al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea, e sono orientate da un tutor dedicato e da tutta la comunità accademica grazie ad un numero programmato di studenti più basso rispetto a quello tipico della classe di laurea ed alla specificità culturale dell'Ateneo.

Fondamentale per il corso di studio risulta, inoltre, l'apprendimento della lingua inglese.

Risultati di apprendimento attesi

Area di apprendimento: Economia

Conoscenza e comprensione

Il laureato:
- conosce le basi dell'economia come quadro di riferimento per l'assunzione di decisioni per comprendere il funzionamento dell'economia moderna;
- conosce i fondamenti dell'agire economico di individui ed organizzazioni e la loro interazione in un'economia di mercato;
- ha conoscenze delle teorie economiche utili a analizzare e comprendere il contesto competitivo e l'evoluzione dell'ambiente economico, valutandone le implicazioni per la gestione d'impresa;
- conosce i principi dell'economia pubblica, con particolare riguardo alle esternalità e alle problematiche ambientali;
- conosce il funzionamento e le dinamiche dei settori green.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il laureato:
- sa valutare le implicazioni delle teorie economiche per la gestione d'impresa;
- conosce i principi ed i metodi dell'analisi economica;
- sa comprendere l'equilibrio nei sistemi economici aperti e in quelli protetti;
- sa valutare le politiche pubbliche tese a massimizzare la funzione di benessere sociale;
- ha familiarità con le modalità argomentative, l'approccio critico ai testi, i metodi utilizzati dall'analisi economica per descrivere situazioni e problemi, anche legati allo sviluppo delle metodologie green.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti.

Area di apprendimento: Aziendale

Conoscenza e comprensione

Il laureato:
- conosce i concetti base e il linguaggio proprio delle discipline economico-aziendali;
- conosce la contabilità generale;
- conosce il bilancio d'esercizio ed è pertanto in grado di comprendere la situazione economica, finanziaria e patrimoniale che caratterizza l'impresa al termine dell'esercizio;
- conosce i principi contabili nazionali (OIC) e ha conoscenza di alcuni elementi dei principi contabili internazionali (IFRS);
- conosce la contabilità analitica ed è in grado di comprenderne le risultanze in termini di costi, ricavi e margini relativi a specifici segmenti aziendali;
- conosce la gestione delle operations e l'operations improvement;
- conosce la logistica di impresa ed il Supply Chain Management nel suo impatto con le logiche green;
- conosce le logiche strategiche del governo di impresa;
- conosce il sistema dei budget ed è in grado di comprendere le interdipendenze tra i valori obiettivo in essi contenuti;
- conosce il sistema di reporting direzionale e gli indicatori per la misurazione della performance aziendale;
- conosce principi e tecniche della revisione contabile;
- conosce le tecniche di analisi dei flussi finanziari fondate sulla redazione del rendiconto finanziario e l'analisi di bilancio per indici;
- conosce gli strumenti quantitativi e i principi di analisi della gestione finanziaria dell'impresa con particolare riguardo al mercato green;
- conosce i principali concetti, schemi di analisi e tecniche atti alla definizione e comprensione del piano di marketing;
- conosce i principi di formazione e gestione del bilancio sociale e della conduzione etica delle aziende;
- conosce le logiche di progettazione della microstruttura del lavoro nelle organizzazioni aziendali: compiti e mansioni;
- conosce le logiche di progettazione della macrostruttura delle organizzazioni aziendali e relative forme organizzative;
- conosce le logiche del cambiamento organizzativo;
- conosce le logiche di progettazione delle reti organizzative;
- conosce i processi di strutturazione della cultura organizzativa.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, analisi di casi, project work, laboratori applicativi, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti, tesine.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il laureato
- sa utilizzare i concetti base e il linguaggio proprio delle discipline economico-aziendali;
- grazie ad una visione unitaria dei fenomeni aziendali sa analizzare le aziende nella prospettiva economica, finanziaria e patrimoniale, tenendo conto delle caratteristiche indotte dal settore di attività e dall'orientamento strategico, e in particolare del settore green;
- sa predisporre il piano dei conti di contabilità generale ed assumersi responsabilità di tenuta della contabilità generale; sa redigere il bilancio d'esercizio;
- sa controllare i conti e i documenti contabili ed effettuare le verifiche previste dall'art. 2409-ter c.c.;
- sa applicare le metodologie contabili e gli strumenti operativi volti a razionalizzare i processi di direzione aziendale;
- sa monitorare le condizioni di equilibrio economico, finanziario e patrimoniale dell'azienda;
- sa progettare il sistema informativo direzionale, impostare il modello di contabilità analitica e calcolare il costo di prodotto;
- sa progettare e gestire il sistema di reporting direzionale ed i connessi indicatori per la misurazione della performance aziendale, e particolare attenzione viene posta alle green performances;
- sa pianificare, organizzare e gestire i processi di internal auditing;
- sa applicare gli strumenti quantitativi e i principi di analisi della gestione finanziaria dellimpresa; in particolare, sa analizzare e valutare i progetti di investimento e le opportunità di finanziamento;
- è in grado di individuare delle aree di rischio e proporre dei possibili protocolli per la riduzione dei rischi potenziali e residuali.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, analisi di casi, laboratori applicativi, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti, tesine.

Area di apprendimento: Matematico-statistica

Conoscenza e comprensione

Il laureato:
- ha conoscenze di base di algebra lineare e di analisi di funzioni reali;
- conosce le tecniche di base del calcolo delle probabilità e le principali metodologie statistiche per la misura, la stima e la previsione dei fenomeni aziendali;
- ha conoscenza delle tecniche matematiche per la valutazione delle rendite, la costituzione di un capitale o l'ammortamento dei prestiti.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, laboratori applicativi, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il laureato:
- è in grado di utilizzare semplici modelli matematici nei diversi settori economico/aziendali;
- è in grado di applicare le metodologie statistiche per l'analisi quantitativa dei fenomeni nei diversi settori economico/aziendali;
- è in grado di gestire ed analizzare i flussi di dati aziendali anche attraverso l'utilizzo di software specifici;
- sa applicare gli strumenti statistici ai fini del controllo contabile.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, laboratori applicativi, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti.

Area di apprendimento: Giuridica

Conoscenza e comprensione

Il laureato:
- conosce il diritto privato, i diritti reali, le obbligazioni ed i contratti, con specifico riferimento a quelli cc.dd. di impresa, tanto quelli disciplinati dal codice civile, quanto quelli presenti nella legislazione speciale;
- conosce il diritto commerciale, l'impresa ed il suo statuto, l'azienda, le società, con specifico riferimento alla teoria generale, ai tipi personalistici ed a quelli capitalistici, prestando la dovuta attenzione ai modelli societari più idonei allo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali (ad esempio, s.r.l. in forma di start-up innovative), al problema della responsabilità sociale delle imprese;
- conosce il diritto tributario;
- conosce il diritto dell'ambiente e le sue forme di regolazione, con particolare riferimento ai profili internazionali, europei e nazionali.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, analisi di casi, laboratori applicativi, seminari.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti, tesine.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il laureato:
- sa formulare protocolli di comportamento e direttive aziendali, anche - ove necessario - in ottica di gruppo al fine di assicurare le opportune linee guida ai fini della direzione e coordinamento delle imprese controllate;
- sa curare gli adempimenti tributari;
- sa curare gli adempimenti legati alla tutela dell'ambiente e dell'ecosistema.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, analisi di casi, laboratori applicativi, seminari.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti, tesine.

Area di apprendimento: Ambiente e ecologia

Conoscenza e comprensione

Il laureato:
- conosce le relazioni che intercorrono tra gli organismi e l'ambiente;
- conosce le principali metodiche per le analisi quantitative dei sistemi ecologici;
- conosce applicative utili per affrontare le problematiche ambientali;
- conosce le caratteristiche dei vari comparti ambientali e le alterazioni indotte dall'attività antropica.
- acquisisce competenze teoriche per la valutazione dello stato dei comparti ambientali
- conosce le principali tecnologie utilizzate nei processi produttivi di beni e/o servizi, industriali e artigianali, evidenziandone la stretta correlazione con gli aspetti economici e le tecniche gestionali organizzative della produzione, oltre che con la qualità dei prodotti. Particolare attenzione è rivolta ai temi di carattere ambientale, in termini di impatto sia sugli ambienti esterni e di vita (idrico, atmosferico, elettromagnetico, da rifiuti e da rumore) sia negli ambienti interni e di lavoro (igiene del lavoro, sicurezza del lavoro, antinfortunistica, prevenzione incendi e gestione dell'emergenza), che sono direttamente connessi con tecnologie, macchine, impianti e lavorazioni per la produzione di beni e/o servizi;
- conosce i meccanismi di diagnosi dell'uso dell'energia e i relativi meccanismi di efficientamento.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, laboratori applicativi, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Il laureato:
- comprende l'impatto delle attività umane sui sistemi ecologici;
- comprende in generale i processi ecotossicologici;
- valuta il rischio per gli ecosistemi.

Strumenti attraverso i quali gli studenti raggiungono gli obiettivi: lezioni frontali, esercitazioni, seminari, lavori di gruppo.

Modalità con cui il raggiungimento degli obiettivi viene verificato: esami orali, esami scritti.

Autonomia di giudizio

Il laureato deve, al termine del proprio percorso:
- sapere approcciare i problemi aziendali in un'ottica sistemica, utilizzando gli strumenti in prospettiva interdisciplinare e valutando gli impatti delle singole decisioni sul complesso aziendale, in specifico riferimento ai problemi e alle possibilità della green economy;
- essere in grado, sulla base delle competenze acquisite, di mettere in discussione affermazioni non supportate da solide evidenze empiriche, e di raccogliere ed elaborare autonomamente indicazioni gestionali dai dati economico-aziendali e macroeconomici, anche di carattere finanziario;
- sapere utilizzare gli elementi di base delle metodologie matematico-statistiche per intendere in profondità i problemi gestionali di ogni tipo di impresa, specie di quelle operanti nel settore green;
- sviluppare capacità di problem-solving e di decision-making applicate a concrete situazioni aziendali.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata attraverso lo studio critico di testi, documenti, e casi di studio, e nella preparazione del project work. Il raggiungimento di un grado adeguato di autonomia di giudizio è comprovato dal superamento delle prove d'esame, in forma scritta e/o orale, che richiedono l'esercizio di capacità critiche e personali, attraverso lo svolgimento delle presentazioni d'aula durante il corso e nell'autonomia con la quale necessariamente si affronta una seria attività di stage in Italia e all'estero.

Abilità comunicative

Il laureato svilupperà capacità relazionali e di lavoro in gruppo; dovrà essere capace di redigere relazioni scritte e rapporti di lavoro sulle analisi effettuate, utilizzando i vari e opportuni strumenti di comunicazione; avrà una conoscenza di base della lingua inglese, arricchita dalla capacità di adoperare il linguaggio specialistico relativo alle materie economiche, per interagire efficacemente anche con interlocutori stranieri; saprà relazionarsi con interlocutori interni ed esterni all'azienda (abilità che si rafforza attraverso l'attività di stage).

Al fine di potenziare le abilità comunicative, nell'ambito di alcuni insegnamenti sono previste discussioni e presentazioni individuali o di gruppo di casi aziendali, di indagini empiriche, di documenti prodotti da istituzioni economiche e finanziarie nazionali ed internazionali. L'abilità comunicativa in lingua straniera, in particolare, sarà potenziata anche attraverso la frequenza di insegnamenti del piano di studi offerti in lingua inglese. Il Corso di laurea inoltre promuove ed incentiva la partecipazione degli studenti ai programmi di mobilità per favorire lo sviluppo di adeguate abilità comunicative in un contesto internazionale.

L'acquisizione delle abilità comunicative è verificata tramite la partecipazione attiva dello studente ad esercitazioni ed attività di analisi di casi, la discussione in aula dei risultati del lavoro individuale o di gruppo su argomenti o casi proposti dal docente, le prove d'esame richiedenti capacità espositiva e argomentativa, la discussione del project work.

Capacità di apprendimento

Il laureato dovrà sviluppare una spiccata attitudine all'aggiornamento nei vari ambiti disciplinari rilevanti per le professioni di tipo economico-aziendale, economico-finanziario, economico-giuridico ed economico-sociale, e dovrà consolidare le abilità di apprendimento necessarie anche per intraprendere, con un notevole grado di autonomia, eventuali ulteriori studi universitari e post-universitari, o la carriera professionale. Sarà inoltre in grado applicare i modelli teorici ai singoli casi concreti e alle differenti realtà aziendali, specie con riferimento all'ambito green.

Queste capacità si svilupperanno attraverso le esercitazioni pratiche previste nei singoli insegnamenti, la preparazione della prova finale nella peculiare declinazione del project work, l'immediato coinvolgimento nel mondo del lavoro e delle professioni (è previsto un tirocinio-stage obbligatorio per tutti gli studenti).

Il processo di valutazione si basa sull'elaborazione di report individuali e di presentazioni di gruppo, su prove intermedie, su esami di profitto, sulle valutazioni formulate dal tutor della struttura ospitante per lo stage, e sulla discussione del project work.

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0