MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Corso di laurea interdipartimentale in
Economia aziendale e Green Economy

a.a. 2021/22

Obiettivi

Il corso in Economia aziendale e Green Economy ha l'obiettivo di contribuire alla formazione di persone in grado di operare nel mondo aziendale grazie alla solida conoscenza delle principali tecniche di gestione e alla capacità di comprendere il contesto economico e la continua evoluzione dei mercati in cui operano le aziende. Elemento unificante del percorso formativo è rappresentato dallo studio dei profili di sostenibilità economica, finanziaria, sociale ed ambientale.

A questo scopo, il corso forma e promuove le conoscenze utili a svolgere funzioni amministrative e commerciali all'interno di aziende ed organizzazioni, pubbliche e private. Dopo una base di insegnamenti comuni, gli iscritti al corso avranno l'opportunità di scegliere tra:
- un curriculum di studi che approfondisce le conoscenze in campo giuridico, statistico-matematico ed economico-aziendale, tipici dei tradizionali corsi in Economia Aziendale;
- un curriculum di studi che prevede alcuni insegnamenti di ambito ecologico-ambientale allo scopo di rafforzare la capacità di dialogo inter-disciplinare con i portatori di competenze tecniche nelle aziende operanti nei campi dell'energia e dell'ambiente (ad esempio, ingegneri, biologi e tossicologi). Si tratta di settori in cui le opportunità occupazionali legate allo sviluppo dell'economia green si prospettano particolarmente interessanti.

Il percorso formativo si snoda attraverso l'acquisizione di conoscenze teoriche e pratiche nei quattro ambiti indispensabili per il consolidamento delle competenze richieste per operare in ruoli amministrativi e gestionali in aziende private o pubbliche: economico, giuridico, aziendale e statistico-matematico. A questi si affianca l'acquisizione di competenze pratiche attraverso tirocini, project work e/o laboratori condotti sotto la guida di un docente del corso in diretto collegamento con le realtà aziendali partner del corso di studi. In uno dei curriculum è presente un'ampia offerta di insegnamenti di ambito ecologico-ambientale, mentre nell'altro saranno approfonditi alcuni insegnamenti tipicamente caratterizzanti i corsi di laurea in scienze dell'economia e della gestione aziendale.

L'organizzazione didattica mira a incoraggiare l'autonomia degli studenti spingendoli a prendere decisioni adatte ad individualizzare il proprio percorso (ad esempio, quella dei curriculum, degli insegnamenti a scelta libera, delle attività laboratoriali e project work). Queste decisioni avvengono ovviamente all'interno dei vincoli del regolamento necessari al raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea, e sono orientate da un tutor dedicato e da tutta la comunità accademica grazie ad un numero programmato di studenti più basso rispetto a quello tipico della classe di laurea ed alla specificità culturale dell'Ateneo.

Fondamentale per il corso di studio risulta, inoltre, l'apprendimento della lingua inglese.

Risultati di apprendimento attesi

Area di apprendimento: Formazione di base e comune ai due curriculum

Conoscenza e comprensione

Al termine del percorso formativo il laureato in Economia Aziendale e Green Economy avrà appreso conoscenze disciplinari di base relative:
- al ruolo delle aziende nel sistema economico contemporaneo;
- ai fondamenti dell'agire economico di individui ed organizzazioni e alla loro interazione in un'economia di mercato;
- ai principi alla base dell'economia e dell'organizzazione aziendale;
- alle teorie economiche utili ad analizzare e comprendere il contesto competitivo e l'evoluzione dell'ambiente economico, valutandone le implicazioni per la gestione d'impresa;
- alle conoscenze di base di algebra lineare e di analisi di funzioni reali;
- ai principi fondamentali dell'ordinamento giuridico finalizzati a regolare i rapporti fra privati, e dell'ordinamento pubblico italiano;
- alla grammatica della lingua inglese ed al vocabolario maggiormente utilizzato in contesti aziendali.
- al linguaggio specialistico e ai principali meccanismi di funzionamento dell'economia nel suo complesso, al ruolo e alle strategie delle imprese nelle principali forme di mercato e al ruolo dell'intervento pubblico;
- alla natura, al ruolo e alle caratteristiche principali delle aziende private e pubbliche;
- all'ordinamento giuridico e alle novità legislative riguardanti le aziende, i contratti con clienti e fornitori, nonché gli aspetti tributari collegati alle attività di impresa;
- ai principali strumenti contabili, matematici e statistici per la rilevazione, la misura e l'analisi quantitativa dei fenomeni economici;
- alle tecniche di valutazione degli investimenti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Le conoscenze disciplinari di base renderanno il laureato in grado di:
- utilizzare i concetti di base e il linguaggio dell'economia, del management e del diritto;
- interpretare e valutare gli accadimenti del sistema economico e il loro impatto sulle singole aziende;
- interagire efficacemente in lingua inglese sia in contesti di studio, sia in contesti professionali;
- saper analizzare e trarre conoscenza da dati gestionali e di mercato in funzione delle strategie aziendali;
- saper applicare le metodiche della contabilità generali e comprendere le conseguenze fiscali delle decisioni aziendali;
- comprendere gli elementi di gestione delle varie funzioni aziendali nelle loro caratteristiche generali e nelle potenzialità che scaturiscono da un approccio green;
- essere in grado di relazionarsi con clienti, risorse umane, fornitori e gli altri stakeholder per il raggiungimento degli obiettivi aziendali;
- essere in grado di organizzare i processi aziendali considerandone la sostenibilità economica, sociale ed ambientale;
- essere capace di lavorare e ragionare in gruppo e di eseguire ricerche su tematiche anche di tipo specialistico per la soluzione di problemi inerenti le attività delle aziende con particolare riferimento a quelli di natura amministrativa, gestionale, organizzativa e di marketing.

Area di apprendimento: Curriculum "Economia Aziendale"

Conoscenza e comprensione

Il laureato che ha scelto il curriculum "Economia Aziendale" avrà, inoltre, appreso conoscenze disciplinari caratterizzanti ed affini relative a:
- gestione delle risorse umane considerandone gli aspetti gestionali e di diritto del lavoro;
- contabilità gestionale e tecniche di programmazione e controllo;
- elementi di base della programmazione informatica per la gestione dei dati aziendali.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Le conoscenze disciplinari caratterizzanti il curriculum "Economia Aziendale" renderanno il laureato in grado di:
- comprendere e saper applicare velocemente le prassi di programmazione e controllo, marketing e gestione delle risorse umane specifiche delle aziende in cui si troveranno ad operare;
- supportare le aziende in cui si troveranno ad operare nell'implementazione di tecniche
gestionali moderne.

Area di apprendimento: Curriculum "Green Economy"

Conoscenza e comprensione

Il laureato che ha scelto il curriculum "Green Economy" avrà, oltre a quanto descritto riguardo l'area di apprendimento "Formazione di base e comune ai due curriculum", appreso conoscenze disciplinari caratterizzanti ed affini relative a:
- nozioni fondamentali di ecologia, di sostenibilità ambientale dei processi produttivi, diagnosi ed efficienza energetica, ingegneria e sostenibilità;
- diritto e l'economia ambientale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Le conoscenze disciplinari caratterizzanti il curriculum "Green Economy" renderanno il laureato in grado di:
- organizzare i processi aziendali considerandone la sostenibilità economica, sociale ed ambientale;
- dialogare con competenza con esperti in discipline scientifiche e tecnologiche, siano essi consulenti esterni o colleghi in azienda, nei campi dell'energia e dell'ambiente;
- comprendere e saper supportare in poco tempo le procedure amministrative legate alla sostenibilità ambientale delle specifiche aziende e settori in cui si troveranno ad operare.

Autonomia di giudizio

Il laureato deve, al termine del proprio percorso:
- sapere affrontare i problemi tipici delle aziende con visione unitaria solidamente basata sulle tecniche e sulle conoscenze acquisite, con la capacità di collocarli in prospettiva interdisciplinare e valutando gli impatti delle singole decisioni sul complesso aziendale, in specifico riferimento ai problemi e alle opportunità presenti nei settori della green economy;
- essere in grado, sulla base delle competenze acquisite, di valutare criticamente affermazioni non supportate da solide evidenze empiriche e fattuali, di raccogliere ed elaborare autonomamente indicazioni gestionali a partire dai dati economico-aziendali, dati di mercato, anche di carattere finanziario nel quadro macroeconomico di riferimento;;
- sapere utilizzare gli elementi di base delle metodologie matematico-statistiche per comprendere dal punto di vista quantitativo natura e dimensione dei problemi gestionali di ogni tipo di impresa, specie di quelle operanti nel settore green;
- sviluppare capacità di problem-solving e di decision-making applicate a concrete situazioni aziendali.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata attraverso lo studio critico di testi, documenti, e casi di studio, e nella preparazione del project work. Il raggiungimento di un grado adeguato di autonomia di giudizio è comprovato dal superamento delle prove d'esame, in forma scritta e/o orale, che richiedono l'esercizio di capacità critiche e personali, attraverso lo svolgimento delle presentazioni d'aula durante il corso e nell'autonomia con la quale necessariamente si affronta una seria attività di stage in Italia e all'estero.

Abilità comunicative

Il laureato svilupperà abilità comunicative scritte e orali. Particolarmente rilevante sarà lo sviluppo di capacità relazionali e di lavoro in gruppo; dovrà essere capace di redigere relazioni scritte e rapporti di lavoro sulle analisi effettuate, utilizzando i vari e opportuni strumenti di comunicazione; avrà una conoscenza di base della lingua inglese, arricchita dalla capacità di adoperare il linguaggio specialistico relativo alle materie economiche, per interagire efficacemente anche con interlocutori stranieri; saprà relazionarsi con interlocutori interni ed esterni all'azienda (abilità che si rafforza attraverso l'attività di stage).

Al fine di potenziare le abilità comunicative, nell'ambito di alcuni insegnamenti sono previste discussioni e presentazioni individuali o di gruppo di casi aziendali, di indagini empiriche, di documenti prodotti da istituzioni economiche e finanziarie nazionali ed internazionali. L'abilità comunicativa in lingua straniera, in particolare, sarà potenziata anche attraverso lo studio di materiali didattici in lingua inglese su alcuni insegnamenti del piano di studi. Il Corso di laurea inoltre promuove ed incentiva la partecipazione degli studenti ai programmi di mobilità per favorire lo sviluppo di adeguate abilità comunicative in un contesto internazionale.

L'acquisizione delle abilità comunicative è verificata tramite la partecipazione attiva dello studente ad esercitazioni ed attività di analisi di casi, la discussione in aula dei risultati del lavoro individuale o di gruppo su argomenti o casi proposti dal docente, le prove d'esame richiedenti capacità espositiva e argomentativa, la discussione del project work.

Capacità di apprendimento

Al termine del percorso formativo triennale lo studente avrà consolidato le capacità di apprendimento sia in relazione alla comprensione del testo scritto, sia in relazione alla comprensione di lezioni frontali, con particolare riguardo al ragionamento logico nei corsi a contenuti quantitativo e quelli in ambito economico-aziendale.

Il laureato dovrà sviluppare una buona attitudine all'aggiornamento nei vari ambiti disciplinari rilevanti per le professioni di tipo economico-aziendale, economico-finanziario, economico-giuridico ed economico-sociale, e dovrà consolidare le abilità di apprendimento necessarie anche per intraprendere, con un notevole grado di autonomia, eventuali ulteriori studi universitari e post-universitari, o la carriera professionale. Sarà inoltre in grado di applicare i modelli teorici ai singoli casi concreti e alle differenti realtà aziendali, specie con riferimento all'ambito green.

Queste capacità si svilupperanno attraverso le esercitazioni pratiche previste nei singoli insegnamenti, la preparazione della prova finale nella peculiare declinazione del project work, l'immediato coinvolgimento nel mondo del lavoro e delle professioni (è previsto un tirocinio-stage obbligatorio per tutti gli studenti).

Il processo di valutazione si basa sull'elaborazione di report individuali e di presentazioni di gruppo, su prove intermedie, su esami di profitto, sulle valutazioni formulate dal tutor della struttura ospitante per lo stage, e sulla discussione del project work.

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0