MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            
Corso di laurea magistrale interdipartimentale in
Conservazione e restauro dei beni culturali

a.a. 2019/20

Laboratori

Laboratorio di restauro dei materiali e manufatti ceramici, vitrei, organici; materiali e manufatti in metallo e leghe

Responsabile scientifico: prof. Daria Catello

Nell'ambito dei processi formativi legati all'area del restauro dei materiali e manufatti ceramici, vitrei, organici; materiali e manufatti in metallo e leghe trova posto lo studio della vasta e articolata produzione di manufatti in metallo dall'evo antico fino all'evo contemporaneo; un ruolo particolare assume lo studio della produzione argentiera napoletana che ha visto il massimo splendore fra il XVII e il XIX secolo, realizzando pregevolissime opere di carattere sia sacro che profano, eseguite nel nostro Borgo degli Orefici ed esportate in tutto il mondo.

Allo studio storico-artistico si affiancano attività di natura pratica, finalizzate a dare allo studente quella giusta manualità e conoscenza delle tecniche artistiche che sono necessarie alla figura del restauratore professionista.

Durante il corso degli studi l'allievo acquisirà la conoscenza pratica di tecniche artistiche quali lo sbalzo, il cesello, la fusione, l'incisione, proprie dei Maestri Orafi, con il sostegno di un corpo docente altamente specializzato e nell'ambito di un laboratorio completamente attrezzato. Infatti l'Università Suor Orsola Benincasa ha allestito un complesso laboratoriale dotato di moderne e sofisticate apparecchiature.

Gli studenti, inoltre, avranno a disposizione un'attrezzatura personale che potrà essere ampliata e integrata a seconda delle esigenze individuali.

Numerosi ed importanti sono stati gli interventi svolti in questi anni dal Laboratorio, tra questi il restauro dei manufatti in metallo custoditi nel Museo Universitario, delle decorazioni in rame dorato dell'altare maggiore della Chiesa dell'Immacolata Concezione nell'eremo di Suor Orsola, dei manufatti liturgici della chiesa di S. Maria Assunta Castelgrande e della collezione di oggetti in metallo prezioso, databili dal XV al XX secolo, di proprietà della diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia ed esposta nel museo di Arte Sacra di Lacedonia. A questi vanno aggiunti i prestigiosi cantieri svolti in collaborazione con enti pubblici e soprintendenze. Nella chiesa madre di Erice sono state restaurate due preziose croci processionali in argento della fine del XV-inizi XVI secolo, esposte dopo il restauro nella mostra Il tesoro dell'Isola. Gioielli delle chiese siciliane, tentasi a Praga nel Palazzo del Senato, l'intervento è stato svolto in collaborazione con il Museo della chiesa Madre di Erice e la Soprintendenza di Trapani; nel Palazzo Reale di Napoli sono state restaurati i magnifici arredi e suppellettili francesi dello studiolo di Gioacchino Murat, gli "splendori" della Sala Diplomatica ed il prezioso centrotavola in ottone dorato di Pierre Philippe Thomire in collaborazione con la Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici ed etnoantropologici per Napoli e provincia; nella Cappella del Tesoro di San Gennaro a Napoli sono stati svolti interventi di restauro e manutenzione straordinaria sule sculture in argento, XVIII-XIX sec., esposte alla mostra Le meraviglie del Tesoro di San Gennaro. Le pietre della devozione, tenutasi a Napoli dal 4 aprile al 10 giugno 2011, lavori sono stati eseguiti in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale di Napoli, la Deputazione della Real Cappella del Tesoro di San Gennaro ed il Museo del Tesoro di San Gennaro.

Le attività didattiche del Laboratorio rientrano nel percorso formativo professionalizzante n. 4: Materiali e manufatti ceramici, vitrei, organici; materiali e manufatti in metallo e leghe.

Mediagallery

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0