Comunicati stampa

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa
Facoltà di Giurisprudenza

 

"Cinema Letteratura Diritto"
Davanti alla legge. Immaginare il Diritto

25 Ottobre - 20 Dicembre 2011

 

La "Casa desolata" di Charles Dickens

Martedì 22 Novembre ore 16

 

 

 

Martedì 22 Novembre alle ore 16 presso la Sala degli Angeli dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, si svolgerà il primo appuntamento letterario della sesta edizione della rassegna "Cinema Letteratura Diritto", organizzata dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Suor Orsola Benincasa.

 

L'incontro sarà dedicato al celebre romanzo giudiziario di Charles Dickens "Casa desolata", i cui temi giuridici saranno illustrati da Masolino D'Amico, scrittore, giornalista, celebre critico teatrale e professore ordinario di Lingua e Letteratura Inglese all'Università degli Studi "Roma Tre".

 

Casa desolata, Charles Dickens, 1852-1853

Con la "Casa desolata" siamo in pieno romanzo giudiziario, quello che diverrà poi il nostro moderno "procedural thriller". Tutto ruota attorno alla farraginosa macchina giudiziaria, alle lungaggini dei processi, alle conseguenze sulla vita delle persone innocenti vittime di un'incriminazione affrettata, alla spregiudicatezza di certi avvocati alla ricerca solo del successo e del facile sensazionalismo, come si arguisce facilmente dalle parole scelte da Dickens per iniziare il romanzo: "Londra. Sessione autunnale da poco conclusa e il Lord Cancelliere tiene udienza a Lincoln's Inn Hall. Implacabile clima di Novembre. Tanto fango nelle vie... fumo che scende dai comignoli come una soffice acquerugiola nera con fiocchi di fuliggine grandi come fiocchi di neve vestiti a lutto, si potrebbe immaginare, per la morte del sole. Cani che si distinguono appena nella mota... Nebbia ovunque... Jarndyce contro Jarndyce si trascina da anni. Questo processo spauracchio è diventato col tempo così complicato che nessuno sa più cosa significhi. Innumerevoli bambini sono nati nel corso della causa... innumerevoli giovani si sono sposati, innumerevoli vecchi sono morti... Il piccolo attore o convenuto, al quale fu promesso un cavallo a dondolo, quando si fosse conclusa la causa Jarndyce contro Jarndyce è cresciuto, è diventato padrone di un cavallo vero e se ne è andato al galoppo all'altro mondo".

 

La presentazione della rassegna

La Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola Benincasa, con il sostegno dell'Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici, ha voluto fortemente anche nell'anno accademico 2011-2012 il ritorno della rassegna "Cinema Letteratura Diritto" con un duplice obiettivo: rafforzare i percorsi formativi integrativi all'interno dei corsi di laurea ed avere un momento di incontro sui temi del diritto e della giustizia per la città, per la comunità dei giuristi ed in particolare per i giovani studiosi.

 

"Si tratta di un'iniziativa assolutamente originale nel panorama accademico italiano - spiega Franco Fichera, già preside della Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola ed ideatore della rassegna - nata nel 2006 nel nostro Ateneo ed ora riproposta anche in altre università, il che per noi rappresenta un motivo di grande soddisfazione. Anche perché in un contesto accademico molto attento agli approfondimenti teorici ed alle dimensioni professionali del diritto, per gli studenti assume un grande valore didattico e di riflessione potersi confrontare con gli sguardi sulla legge e sulla realtà che può offrire un'opera letteraria o cinematografica".

 

La rassegna ha per titolo "Davanti alla legge. Immaginare il diritto" con un chiaro riferimento alla celebre parabola kafkiana sulla necessità della legge (la porta aperta), sulla sua destinazione, sulla sua forma e interpretazione; parabola nella quale Kafka riprende, riscrivendola, una tradizione secolare che risale a Origene.

 

"La rassegna "Cinema Letteratura Diritto" - evidenzia Fichera - è sicuramente il simbolo del nostro peculiare modo di "fare università" alla Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola, dove si propone, ormai da anni, anche grazie al numero programmato di studenti, una didattica fortemente innovativa, attenta alla tradizione eccellente degli studi giuridici teorici, ma anche fortemente votata alla preparazione alle "pratiche" del diritto attraverso lo studio dei casi giurisprudenziali, le simulazioni processuali, i tirocini presso le magistrature e le lezioni affidate non solo ai giuristi accademici ma anche ai diversi esponenti delle professioni forensi".

 

Come da tradizione, il ciclo alternerà proiezioni cinematografiche a lezioni sui classici della letteratura, sempre con il filo conduttore del diritto e dei suoi tanti risvolti pratici e teoretici.

 

Sugli schermi dell'aula proiezioni del Convento di Santa Lucia al Monte, prestigiosa sede della Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola, si alterneranno pellicole che hanno fatto la storia del cinema in varie epoche come "L'infernale Quinlan" di Orson Welles (USA, 1958), "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" di Elio Petri (Italia, 1970), film vincitore del Premio Oscar come miglior film straniero e uno dei più grandi capolavori di Francis Ford Coppola come "La conversazione".

 

Fumetto e Fantascienza: le novità della sesta edizione

 

"Ma la grande novità di questa sesta edizione - evidenzia Franco Fichera - è rappresentata dal fatto che gli sguardi e le immagini sul diritto quest'anno non ci verranno soltanto dal cinema e dalla letteratura ma anche dalla fantascienza e dal fumetto".

 

Martedì 6 Dicembre Gabriele Frasca sarà la guida di un suggestivo excursus tra il cinema e la letteratura di fantascienza. Partendo dall'opera prima di Alex Rivera "Sleep Dealer" (un film americano pluripremiato ma mai distribuito in Italia nonostante sia stato acquistato 3 anni orsono dalla Medusa), che rappresenta una singolare riflessione in chiave fantascientifica sul tema dell'emigrazione e sulle degenerazioni della società moderna al tempo della rete virtuale, Frasca, si soffermerà su alcuni delicati temi giuridici come la libera concorrenza, il diritto al lavoro e la privacy, anche attraverso gli spunti dei romanzi di Philip Dick, che hanno ispirato tanti capolavori del grande schermo come "Blade Runner" e "Minority Report".

 

Martedì 13 Dicembre le avventure di Alan Ford e Maxmagnus, celebri personaggi dei fumetti di Max Bunker, riletti da Gino Frezza, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali all'Università degli Studi di Salerno, grande esperto di cinema e fumetto, saranno lo spunto di una riflessione sulla corruzione amministrativa con due tra i massimi esperti italiani di diritto amministrativo come Giuseppe Piperata, professore ordinario di Diritto Amministrativo all'Università IUAV di Venezia e Luciano Vandelli, professore ordinario di Diritto Amministrativo all'Università degli Studi di Bologna.

 

Il Programma

La rassegna avrà luogo presso l'Università Suor Orsola Benincasa tutti i martedì alle ore 16 fino al 20 Dicembre e vedrà nel corso dei prossimi appuntamenti gli autorevoli interventi di Umberto Curi, scrittore e professore ordinario di Storia della Filosofia moderna e contemporanea all'Università degli Studi di Padova, autore del celebre saggio "Un filosofo al cinema", Gabriele Frasca, scrittore, autore televisivo, regista e docente di Letterature Comparate all'Università degli Studi di Salerno, Gino Frezza, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali all'Università degli Studi di Salerno, grande esperto di cinema e fumetto, Giuseppe Piperata, professore ordinario di Diritto Amministrativo all'Università IUAV di Venezia, Luciano Vandelli, professore ordinario di Diritto Amministrativo all'Università degli Studi di Bologna e Emiliano Morreale, scrittore e celebre critico cinematografico.

Napoli, 22 Novembre 2011

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0