Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
CRIE - Centro di Ricerca sulle Istituzioni Europee

 

Ius non scriptum

Tradizioni della produzione privata del diritto

Ciclo di incontri seminariali con Stephan Meder

 

13-15 Dicembre 2011

Università Suor Orsola Benincasa

Via Suor Orsola 10, Napoli

 

 

Martedì 13 Dicembre alle ore 16 presso l'aula Crie dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli prenderà il via il ciclo d'incontri seminariali con Stephan Meder, professore ordinario di storia del diritto moderno alla "Leibniz Universität" di Hannover dedicati al tema "Ius non scriptum. Tradizioni della produzione privata del diritto".

 

Il ciclo seminariale è stato organizzato dal Crie - Centro di Ricerca sulle Istituzioni Europee dell'Università Suor Orsola Beninca in occasione della pubblicazione del volume "Ius non scriptum. Tradizioni della produzione privata del diritto" (Editoriale Scientifica, Napoli 2011) che rappresenta la traduzione italiana a cura di Gaetano Carlizzi del lavoro di Stephan Meder "Ius non scriptum. Traditionen privater Rechtssetzung".

 

Il ciclo seminariale sarà strutturato con tre incontri con Stephan Meder (martedì 13 Dicembre ore 16; mercoledì 14 Dicembre ore 10 e giovedì 15 dicembre ore 10 sempre presso l'aula CRIE) e con una tavola rotonda (mercoledì 14 Dicembre alle ore 16 presso la Sala degli Angeli), che verrà introdotta da Lucio d'Alessandro, Rettore dell'Università Suor Orsola Benincasa e da Francesco De Sanctis, direttore del Crie e nella quale discuteranno con Stephan Meder dei temi del libro Gaetano Carlizzi, giudice del Tribunale militare di Napoli e collaboratore della cattedra di Teoria dell'interpretazione giuridica dell'Università Suor Orsola Benincasa e dell'Università Parthenope di Napoli, Ulderico Pomarici, docente di Filosofia del diritto alla Seconda Università di Napoli e Francesco Riccobono, docente di Filosofia del diritto all'Università Federico II di Napoli.

 

Presentazione del volume

Per buona parte della scienza contemporanea "diritto non scritto" sta a indicare semplicemente la creazione di norme giuridiche per mezzo di espressioni orali o comportamenti concludenti. Ma nel corso della storia per ius non scriptum si è inteso qualcosa di sensibilmente diverso, ossia l'insieme delle forme di produzione giuridica privata, non autoritativa (diritto consuetudinario, diritto dei giuristi e autonomia giuridica stricto sensu).

 

La seconda accezione fa chiaramente perno sulla dialettica tra coazione e libertà, tra potere e società, vista come una costante del diritto. È proprio questa la prospettiva seguita nel libro di Stephan Meder che qui si presenta. L'autore intende mostrare come l'epoca contemporanea, caratterizzata dalla rifioritura del diritto di origine sociale (corporate governance, lex mercatoria, lex sportiva, principi-Unidroit), possa affrontare molti dei delicati problemi che la impegnano attualizzando il patrimonio scientifico e pratico della produzione giuridica privata.

 

 

Presentazione di Francesco De Sanctis e Prefazione di Stephan Meder (pdf)

Napoli, 13-15 Dicembre 2011

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0