UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
Comicon - Salone Internazionale del Fumetto

 

 

Il Museo del Giocattolo al Comicon

Uno stand del Suor Orsola con alcuni dei pezzi pi¨ significativi del Museo del Giocattolo che presenta il suo programma per il Maggio dei Monumenti

I fumetti live e i video degli spettacoli dell'Istituto Scolastico Suor Orsola Benincasa

 

 

Fino a domenica 28 Aprile alla Mostra d'Oltremare

 

 

Girando tra gli stand del Salone Internazionale del Fumetto (in corso fino a domenica 28 Aprile alla Mostra d'Oltremare) proprio accanto alla splendida mostra "Magica Disney -3000 volte Topolino", ci si imbatte nei pupazzi del Museo del Giocattolo di Napoli. Una suggestiva vetrina di pupazzi e personaggi che nello stand dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, presenta le bellezze di una delle pi¨ raffinate collezioni di giocattoli antichi presenti sul territorio italiano (composta da oltre 1500 pezzi di grande valore), quella di Vincenzo Capuano, docente di Storia del Giocattolo presso la FacoltÓ di Scienze della Formazione dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, dove ha sede il Museo del Giocattolo di Napoli.

 

La raccolta di pupazzi e personaggi del Museo del Giocattolo di Napoli Ŕ una porta verso un mondo incantato, popolato da orsetti di peluche e gnomi, da Pinocchi e Fortunelli, il Signor Bonaventura e Topolino, Paperino e dagli altri personaggi Disney. Di particolare importanza Ŕ la collezione di rarissimi Pinocchi antichi e quella di orsetti della grande marca Steiff. Ma anche il nostro Pulcinella Ŕ presente nelle sue varie rappresentazioni, da quella povera, ma enorme, del pezzente napoletano, alle sontuose marionette degli antichi Punch inglesi e Polichinelles francesi. Una storia antica e lunghissima, che arriva fino ai nostri giorni attraverso la maschera di Tot˛.

 

Il Maggio dei Monumenti al Museo del Giocattolo

Al Comicon il Museo del Giocattolo di Napoli annuncia la sua adesione al Maggio dei Monumenti nel corso del quale il Museo sarÓ aperto tutti i venerdý e sabato dalle 10 alle 14 (info e prenotazioni www.museodelgiocattolodinapoli.it).

 

I fumetti live e i video a cura dell'Istituto Scolastico Suor Orsola Benincasa

Nello stand del Suor Orsola al Comicon grande spazio anche per gli allievi dell'Istituto Scolastico Suor Orsola Benincasa, che presenta al Salone Internazionale del Fumetto la sua rinnovata offerta formativa che parte dalla scuola dell'infanzia e ad arriva fino ai licei: liceo linguistico, liceo artistico e l'unico liceo coreutico di Napoli.

 

Un'offerta formativa con una grande vocazione alle esperienza pratiche, testimoniata proprio nella giornata inaugurale del Comicon da Giulia Limauro, studentessa liceale dell'Istituto Scolastico Suor Orsola Benincasa, che ha disegnato "live" degli straordinari fumetti raffiguranti i personaggi del Museo del Giocattolo di Napoli.

 

Nel corso di tutte le giornate di Comicon nello stand del Suor Orsola saranno proiettati i video che raccolgono i principali successi in campo artistico e culturale degli allievi dell'Istituto Scolastico Suor Orsola Benincasa (dalle performance del Coro Stabile ai Tableau Vivant" allestiti per i 150anni dell'UnitÓ di Italia, dalle sagome umane della Mostra "Kuros Ludico" ai cimeli del celebre spettacolo "futurista").

 

Il Salone Internazionale del Fumetto

L'appuntamento napoletano, ormai giunto alla XV edizione, anche quest'anno riempirÓ la Mostra d'Oltremare con migliaia di giovani appassionati di fumetto ma anche cosplayers, liberi di ‘essere' il loro eroe preferito per quattro giornate.

 

La mostra principale sarÓ quella dedicata al rapporto tra Fumetto & Architettura, proseguendo il cammino alla scoperta dei rapporti che intercorrono tra il fumetto e le altre 8 arti: fumetto e architettura sono accomunate dal disegno e dalla fantasia, e spesso hanno interagito tra loro. Anche l'annuale ricognizione nel fumetto italiano emergente, con la mostra Futuro Anteriore, in collaborazione con il Centro Fumetto Andrea Pazienza, si occuperÓ di architettura, dal punto di vista per˛ dell'interazione tra il fumettista ed il suo ambiente.

 

Sempre nei padiglioni della Mostra d'Oltremare ci sarÓ una mostra-evento per celebrare i 30 anni dello storico gruppo Valvoline alla presenza di alcuni dei suoi esponenti Igort, Lorenzo Mattoti, Giorgio Carpinteri.

 

Prosegue anche la rivalutazione di alcune grandi figure di maestri italiani che Comicon porta avanti da qualche anno con la collana ‘Gli Audaci' edita proprio da Comicon: quest'anno Ŕ la volta di un saggio dal titolo "Il reporter del fumetto italiano", dedicato a Mino Milani, che sarÓ a Napoli, sceneggiatore di tante storie disegnate dai pi¨ grandi maestri come Pratt, Battaglia, Manara, Di Gennaro, Micheluzzi.

 

Due mostre vedono poi Napoli come protagonista: la prima Ŕ la rilettura a fumetti, realizzata da Alessandro Di Virgilio e Luca Ferrara, del testo teatrale di Maurizio de Giovanni, fresco vincitore del Premio Scerbanenco, intitolato "Gli Altri" (TunuŔ). L'altra Ŕ una mostra imprescindibile per Napoli Comicon, trattandosi del primo graphic novel sulla figura di Diego Armando Maradona. Il fumetto Ŕ una rilettura in chiave poetica e anche surreale di alcuni momenti chiave della vita di Diego, ispirata al fumettista Paolo Castaldi dallo storico goal di Maradona all'Inghilterra nel mondiali messicani del 1986, ed edito da Becco Giallo.

 

Decine gli ospiti e gli autori attesi alla Mostra a cominciare da Milo Manara e Tanino Liberatore che saranno ospiti di Comicon Edizioni. Dal Belgio e dall'Olanda arrivano poi due mostri sacri del fumetto internazionale, riconosciuti per la loro vicinanza alle tematiche dell'Architettura, Franšois Schuiten e Joost Swarte, che saranno protagonisti della mostra principale e incontreranno il pubblico del Salone.

 

La mostra dedicata al numero 3000 di Topolino, giÓ aperta al Pan e allestita fino a fine maggio, porterÓ al Comicon anche autori disneyani come Giorgio Cavazzano, Tito Faraci, Fabrizio Petrossi, Blasco Pisapia e Fabio Michelin.

 

Per la sezione cinema invece ci sarÓ Giancarlo Soldi, che presenta il suo documentario sul mondo Bonelli. Ma quest'anno Comicon guarda anche alla musica. Venerdý 26 e sabato 27 aprile, a partire dalle 19, sul palco esterno saranno protagonisti una serie di gruppi musicali. Venerdý serata dedicata alla musica italiana, con i Casin˛ Royale che presenteranno per la prima volta a Napoli il live di Io e la mia Ombra, seguiti da Davide Toffolo e i suoi Tre Allegri Ragazzi Morti, mentre ad aprire saranno i napoletani Abulico e Tarall & Wine. Questa serata speciale, realizzata in collaborazione con Deejay TV e XL, vedrÓ i disegnatori del mensile impegnati in una performance dal vivo. Sabato 27 sarÓ invece la volta dell'Asian Sound, con un programma dedicato alla musica tradizionale e moderna di Giappone e Corea, con l'apertura degli scatenati MIWA, la musica tsugaru shamisen di Keisho Ohno e per finire il duo K-ble (Dj Shiru + Eriko) per una serata dal sapore orientale.

 

E proprio guardando ad Oriente torna il Comicon Cosplay Challenge che oltre alla classica gara che premierÓ i migliori cosplayer partecipanti, vedrÓ sfilare, al Teatro Mediterraneo della Mostra d'Oltremare, anche i migliori cosplayer che desiderano rappresentare Comicon e l'Italia alla prossima edizione dell'EuroCosplay Championship 2013 di Londra.

 

 

 

Info:
www.comicon.it
www.museodelgiocattolodinapoli.it
www.facebook.com/museogiocattolonapoli
www.scuolesob.it
www.facebook.com/scuolesob

Napoli, 28 Aprile 2013

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/20 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti