UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa
Scuola di Giornalismo Suor Orsola Benincasa

 

 

Presentazione del volume

"Al mio Paese. Sette vizi. Una sola Italia"

 

 

Martedý 9 aprile ore 15

Aula Siani

UniversitÓ Suor Orsola Benincasa

Via Suor Orsola 10, Napoli

 

 

Martedý 9 Aprile alle ore 15 presso l'Aula Siani della Scuola di Giornalismo Suor Orsola Benincasa di Napoli si svolgerÓ la presentazione del volume "Al mio Paese. Sette vizi. Una sola Italia" (Edimedia Edizioni).

 

Alla presentazione, coordinata da Michele Affinito, docente di Storia contemporanea all'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, prenderanno parte Simona Brandolini, giornalista del Corriere del Mezzogiorno, Eugenio Capozzi, docente di Storia contemporanea al Suor Orsola, la curatrice del volume Melania Petriello e tre dei giornalisti autori delle storie raccolte nel volume: Fausta Speranza, Giuseppe Crimaldi e Gianmaria Roberti.

 

Presentazione del volume

"Al Mio Paese. Sette Vizi. Una sola Italia." Ŕ un viaggio inedito nelle storie italiane, raccontato da nove eccellenti giornalisti italiani: Giuseppe Crimaldi, Tiziana Di Simone, Luciano Ghelfi, Luca Maurelli, Carlo Puca, Gianmaria Roberti, Fausta Speranza, Carlo Tarallo, Vanni Truppi.

 

Il libro a curia di Melania Petriello, Ŕ un lavoro a pi¨ mani in bilico tra cronaca e narrazione tout court, che ripercorre le pagine delle evoluzioni nazionali, trafigge con amore e irriverenza il nostro essere/stati italiani, penetra nelle macchinazioni del paese, declina la cifra di quello che sopravvive. ╚ tutto profondamente italiano, di un'Italia riletta attraverso lo spettro dei vizi capitali. Sette sono i famigerati vizi, infinite le loro declinazioni: nella storia, nella cultura sociale, nell'identitÓ che ci portiamo dietro.

 

Dalla strage di Capaci al Concilio Vaticano II, passando per il delitto Pasolini, il colera del '73, il nuovo meridionalismo, le (euro)diatribe, la diaspora dei democristiani, la solitudine del potere, il Codice Da Vinci e i vuoti di stato: paradigma composito, pennellate viziose in un giardino di grigie virt¨.

 

A suggello, il prologo di una grande voce del giornalismo, Franco di Mare e l'epilogo di un importante storico, Fabrizio Dal Passo.

 

Al libro sono ispirati lo short film omonimo di Valerio Vestoso, vincitore del VDay 2012 e l'importante allestimento teatrale con Sebastiano Nardone e Stefano Abbati, prodotto dal Teatro Eliseo, per la regia di Paolo Vanacore.

 

Da qualche mese Ŕ online anche il blog www.almiopaese.it

Napoli, 9 Aprile 2013

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/20 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti