UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

La Dieta Mediterranea viaggia sul web con il progetto e-Nutrition

UniversitÓ Suor Orsola Benincasa e Fondazione Eni Enrico Mattei insieme per la divulgazione della Dieta Mediterranea

 

 

 

Venerdý 23 Giugno ore 10

Biblioteca Pagliara

UniversitÓ Suor Orsola Benincasa

C.so V. Emanuele 293 - Napoli

 

 

 

Presentare le pi¨ recenti ricerche e sperimentazioni che svelano i benefici ambientali, economici, sociali e sulla salute della Dieta Mediterranea, per fungere da punto d'incontro tra specialisti interessati a scambiare conoscenza tra di loro, per mostrare i prototipi di nuovi food, nutraceutici, probiotici e prebiotici. ╚ questa la mission del progetto e-Nutrition realizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei in collaborazione con il MedEatResearch, il Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa di Napoli e con il sostegno della Regione Basilicata.

 

La presentazione Ŕ fissata per venerdý 23 Giugno a Napoli presso la Biblioteca Pagliara del Suor Orsola a partire dalle 10 (programma in due sessioni su www.unisob.na.it/eventi) dove farÓ tappa il road trip "Cibo e agricoltura: aspetti nutrizionali, etici e sociali" organizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei.

 

e-Nutrition Ŕ un portale web di divulgazione scientifica sul tema della nutrizione affrontata attraverso un approccio interdisciplinare - Scienza dell'alimentazione, Nutraceutica e Marketing - con un focus sulla Dieta Mediterranea e sul "Made in Basilicata". Il progetto Ŕ stato realizzato dalla Fondazione Eni Enrico Mattei, in collaborazione con MedEatResearch - Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell'UniversitÓ degli Studi "Suor Orsola Benincasa" e SAFE - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dell'UniversitÓ degli Studi della Basilicata.

 

Il progetto e-Nutrition costituisce un'importante testimonianza di come l'integrazione di competenze scientifiche differenti, ottenuta attraverso la collaborazione tra pi¨ strutture di ricerca, consenta la realizzazione di prodotti multimediali divulgativi ad elevato contenuto scientifico, destinati a informare i consumatori, su alcuni dei principali risultati della ricerca nel settore alimentare.

 

"Allo stato attuale il mercato rivolge una grande attenzione agli aspetti salutistici degli alimenti - anticipa Giovanni Carlo Di Renzo responsabile scientifico del progetto per SAFE - per cui in Basilicata, dove la ricerca sui prodotti alimentari legati alla tradizione e ai territori Ŕ importante, perchÚ rappresenta un volano per la produzione e lo sviluppo del settore agricolo, progetti come e-Nutrition sono strategici per favorire la conoscenza dei prodotti tipici della Dieta Mediterranea e delle aziende eccellenti del territorio, nonchÚ per esprimere il forte legame esistente tra i prodotti alimentari il territorio, la natura, l'arte e la storia".

 

Un contributo fondamentale alla realizzazione del progetto Ŕ arrivato dal lavoro scientifico del primo centro italiano di ricerca in ambito accademico specificamente dedicato alla Dieta Mediterranea: il MedEatResearch dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa diretto da Marino Niola. "Il progetto e-Nutrition - evidenzia Niola - permette di scoprire le identitÓ culturali della regione Basilicata attraverso i patrimoni alimentari e concretizza, in una forma comunicativa dinamica, quella della piattaforma web interattiva, il principio di condivisione e di educazione ai beni culturali immateriali che sta alla base anche delle politiche UNESCO: con e-Nutrition la tradizione vive nel futuro e la Dieta mediterranea si impara giocando".

 

Il progetto della fattoria sociale Masseria Melodoro

L'incontro del Suor Orsola sarÓ anche l'occasione per la presentazione un altro progetto della Fondazione Eni Enrico Mattei, Masseria Melodoro. Una fattoria sociale situata a Nemoli, in provincia di Potenza, i cui protagonisti sono 14 persone diversamente abili e il cui intento Ŕ favorire l'inclusione sociale e la crescita sostenibile dell'economia locale attraverso l'inserimento lavorativo in ambito agricolo di giovani con disabilitÓ.

 

Nell'arco di circa due anni hanno seguito un percorso formativo sui temi dell'agricoltura e dell'artigianato, lezioni di musicoterapia e teatro terapia. Ma il cuore pulsante del progetto Ŕ rappresentato dall'orto sociale: cinque ettari presi in affitto a canone agevolato sui quali insistono un uliveto, un meleto, svariati alberi da frutto e un ampio spazio da dedicare a colture intensive con e senza serre. Oggi Masseria Melodoro Ŕ diventata una cooperativa agricola i cui soci sono 12 dei 14 ragazzi coinvolti nel progetto e altre figure professionali intercettate sul territorio.

 

 

Info:
www.enutritionmed.com
www.masseriamelodoro.com

 

Fondazione Eni Enrico Mattei
Ufficio Stampa
Dott.ssa Carmen Ielpo
Tel.: 0975/311259 - 339/8604866 e-mail

Napoli, 23 Giugno 2017

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/22 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti