UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa

 

Narrare il territorio e il suo patrimonio culturale

L'audiovisivo come settore produttivo nel sistema turistico locale

 

 

Lunedý 13 Dicembre alle ore 9.30 presso la Sala degli Angeli dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa si svolgerÓ un incontro dedicato al tema "Narrare il territorio e il suo patrimonio culturale. L'audiovisivo come settore produttivo nel sistema turistico locale".  

 

L'incontro verrÓ introdotto da Francesco De Sanctis, Rettore dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, Emma Giammattei, preside FacoltÓ di Lettere del Suor Orsola, Lucio d'Alessandro, preside della FacoltÓ di Scienze della Formazione del Suor Orsola, Maria D'Ambrosio, responsabile Orientamento dopo-laurea dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa e dalle relazioni di Gennaro Biondi, docente di Economia aziendale all'UniversitÓ degli Studi di Napoli "Federico II", Maurizio Gemma, direttore Film Commission Regione Campania e di Francesco Pinto, direttore del Centro di Produzione Rai di Napoli.  

 

All'incontro, coordinato da Paola Villani, presidente del corso di laurea in Turismo per i beni culturali dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa prenderanno parte Giuseppe De Mita, vicepresidente della Regione Campania con deleghe al Turismo ed ai Beni Culturali, Mario Raffa, assessore alle AttivitÓ Produttive del Comune di Napoli e Mario Pagliari, presidente della Sezione Turismo dell'Unione degli Industriali di Napoli.  

 

Nel corso dell'incontro verranno presentate le testimonianze aziendali di Daniele Bigliardo, art director, disegnatore fumetti e 3D artist e di Ivan Cappiello, regista e 3D artist e le idee progetto dei giovani laureati dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa.  

 

"La rivoluzione digitale nel settore turistico - spiega Paola Villani, presidente del corso di laurea in Turismo per i beni culturali dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa - ha cambiato le relazioni commerciali tra imprese e clienti. Spesso il turismo elettronico viene identificato con la compravendita di viaggi e biglietti online: in realtÓ esso implica una filosofia d'affari completamente nuova. Ma per affermarsi in uno scenario estremamente competitivo, ciascuna azienda turistica dovrebbe adottare nuove strategie di business nell'ambito delle quali solide ed innovative basi tecnologiche e organizzative consentano di supportare adeguati canali promozionali, modalitÓ alternative di comunicazione, efficienti customer service, tecnologie e processi scalabili. Applicare e integrare la convergenza di strumenti tecnologici di ultima generazione al tradizionale settore dei servizi turistici, raccontando e condividendo le esperienze da parte dei visitatori attraverso una struttura informativa e collaborativa, la rete, e attraverso la potenza immersiva degli strumenti audiovisivi, significa dare risonanza, rilanciare ed incrementare le peculiaritÓ territoriali, alla riscoperta di luoghi inediti o semplicemente riletti sotto una lente differente".  

 

Nel corso dell'incontro verrÓ dunque discusso come mettere appunto nuove politiche e nuovi processi formativi che consentano di realizzare nuove forme di turismo interattivo e emozionale.  

 

"Cinema, televisione, web, I-phone, I-pod e I-pad sono piattaforme dentro cui ci muoviamo - evidenzia la Villani - ed all'interno delle quali il viaggio prende il suo avvio. In questo senso Ŕ possibile guardare all'industria culturale come ad una risorsa da utilizzare e da potenziare al meglio perchÚ i suoi prodotti siano di qualitÓ e possano essere parte di una pi¨ ampia strategia di sviluppo e innovazione che passi per l'eccellenza e la creativitÓ".  

 

E da questo punto di vista sarÓ strategico anche il ruolo formativo delle UniversitÓ. "Le competenze e i profili professionali - spiega Maria D'Ambrosio, responsabile Orientamento dopo-laurea dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa - a cui bisogna riferimento per generare innovazione e sviluppo nel settore del turismo e dei beni culturali ruotano intorno all'arte del narrare, che attiene alla letteratura e alla sceneggiatura, alla regia televisiva e cinematografica, alla fotografia, alla grafica e alla creativitÓ multimediale. Turismo emozionale e arte del narrare costituiranno il focus del seminario per mettere a confronto e far incontrare il settore dell'audiovisivo e quello del Turismo e dei Beni culturali perchÚ si possa cogliere proprio nel racconto audiovisivo le potenzialitÓ di un linguaggio e di un'industria attraverso cui il territorio napoletano e campano possono esprimere la loro peculiaritÓ cosý da indirizzare verso una pi¨ significativa e solida produttivitÓ un certo genius loci".  

 

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/24 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti