UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
Centro di Lifelong Learning

 

Il futuro dei musei: la rete delle competenze

Al Suor Orsola gli Stati Generali dei Musei Campani

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giovedý 3 Febbraio alle ore 14.30 presso la Sala degli Angeli dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa si svolgerÓ un incontro dedicato al tema : "Il futuro dei musei: la rete delle competenze. Lifelong learning per i professionisti e i manager della cultura tra conservazione, consumi e nuovi linguaggi".  

 

La tavola rotonda verrÓ introdotta dagli interventi di Francesco De Sanctis, Rettore dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, Caterina Miraglia, assessore alla Cultura della Regione Campania e di Edoardo D'Angelo, coordinatore del progetto "Orientamento e Memoria" dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa.  

 

Alla discussione, coordinata da Emma Giammattei, preside della FacoltÓ di Lettere del Suor Orsola, prenderanno parte Stefano Aluffi Pentini, storico dell'arte e fondatore di "A Private View of Italy", Antonella Pellettieri, direttore dell'Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali del CNR, Maria D'Ambrosio, responsabile Orientamento dopo laurea dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa ed i rappresentanti del gruppo dei laureati coinvolto nel percorso di lifelong learning sui beni culturali.  

 

Ma l'incontro del Suor Orsola rappresenterÓ soprattutto il tentativo di formare un forum di discussione e di coordinamento permanente tra tutte le istituzioni culturali e museali della Regione Campania. Saranno infatti presenti i direttori ed i responsabili di ANA - Associazione Nazionale Archeologi, Polo Museale di Castel Sant'Elmo, Fondazione Campania dei Festival, Fondazione del Mediterraneo, Fondazione Mondragone, Forum delle Culture, Le Nuvole, Museo Archeologico Nazionale, Museo di Capodimonte, Museo di San Martino, Museo Madre, Museo Pio Monte della Misericordia, Pan - Palazzo Arti Napoli, Palazzo Reale di Napoli, Patrimonio Diocesano Caserta, Patrimonio Diocesano Napoli, Scabec e Soprintendenza Beni Archeologici di Napoli e Pompei.  

 

L'incontro si inserisce nel quadro delle attivitÓ di formazione e di ricerca del Centro di Lifelong Learning dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa che, con la direzione scientifica di Ornella De Sanctis, lavora dal 2010 al progetto "Orientamento e Memoria. I Beni Culturali nelle politiche di educazione degli adulti in Campania".  

 

"La prima attivitÓ formativa del nostro Centro di Lifelong Learning - spiega Edoardo d'Angelo, coordinatore del progetto "Orientamento e Memoria" - si Ŕ rivolta ai laureati in Conservazione dei Beni Culturali per integrarne le competenze e meglio finalizzarle al lavoro e all'autoimpresa. Il gruppo che abbiamo formato costituisce un primo esempio di una formazione che intende unire conoscenze specialistiche con competenze trasversali capaci di delineare nuovi profili professionali e generare idee e progetti per innovare il settore dei Beni culturali".  

 

"A partire da questo importante incontro il nostro Ateneo - sottolinea il Rettore Francesco De Sanctis - intende dialogare in maniera sempre pi¨ strutturata con le diverse realtÓ territoriali istituzionali, professionali e imprenditoriali e in questo senso rappresenta una presenza molto importante l'intervento dell'assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia, che ha una delega specifica alla promozione culturale e ai musei. Il nostro obiettivo Ŕ quello di avviare discussioni e progetti comuni capaci di tracciare nuove linee per la valorizzazione del nostro territorio affinchŔ l'immenso patrimonio artistico, culturale e paesaggistico, possa divenire finalmente un motore di sviluppo economico e quindi anche occupazionale".  

 

"Proprio a partire da quanto fatto in questo primo anno di attivitÓ del Centro di Lifelong Learning con giovani storici dell'arte, archeologi e conservatori - evidenzia Emma Giammattei, preside della FacoltÓ di Lettere del Suor Orsola - questo appuntamento di confronto e discussione, che riunisce al Suor Orsola gli stati generali dei musei e della cultura della Campania, rappresenta la nostra volontÓ di adeguare, in modo concreto, il profilo della formazione dei nostri studenti dei corsi di laurea in conservazione dei beni culturali, in archeologia, in restauro e in storia dell'arte alla esigenza di nuove competenze e nuove professionalitÓ, di concerto con le istituzioni pertinenti del territorio".  

 

A testimoniare in particolare il fermento progettuale e i nuovi modelli di impresa possibile ci sarÓ l'intervento di Stefano Aluffi Pentini, storico dell'arte ed imprenditore, fondatore di "A private view of Italy", un'esperienza di successo rivolta ai turisti pi¨ esclusivi ed esigenti del XXI secolo attraverso il modello del Grand Tour.  

 

"Nel settore dei beni culturali passato e futuro - evidenzia Maria D'Ambrosio, docente e responsabile dell'orientamento dopo-laurea dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa - si incontrano oggi nella figura moderna di un manager della cultura capace di fare della sua competenza storica e artistica la base di una raffinata arte del narrare che diventa sapiente cura e tutela del patrimonio. Ed Ŕ proprio a partire da questa nuova figura di manager che il nostro Ateneo ed il suo Centro di Lifelong Learning lanciano un richiamo a tutti i professionisti e le istituzioni del settore museale, artistico e culturale, perchŔ investire sulla formazione di nuove figure manageriali dei beni culturali e quindi isui giovani laureati del settore pu˛ rappresentare la nuova sfida attorno alla quale far incontrare alta formazione, cultura e innovazione promuovendo e valorizzando le risorse umane insieme al patrimonio storico, artistico e paesaggistico del nostro territorio".  

 

Il progetto "Orientamento e memoria. I Beni Culturali nelle politiche di Educazione degli Adulti in Campania"  

 

Obiettivo del progetto Orientamento e memoria Ŕ stata la costituzione di un Centro di Lifelong Learning in grado di offrire Orientamento, Consulenza e Formazione.  

 

Il progetto Orientamento e memoria ha focalizzato la propria attenzione sul settore del turismo e dei Beni Culturali con uno sguardo attento alle professioni che toccano la gestione, la conservazione e la valorizzazione dei Beni Culturali.  

 

Il progetto si Ŕ articolato in attivitÓ di ricerca, sportello di Orientamento alla Formazione continua, consulenza, valutazione e certificazione delle competenze. Responsabili del progetto sono Ornella De Sanctis ed Edoardo D'Angelo; il coordinamento del progetto Ŕ a cura di Maria D'Ambrosio. Lo sportello Formazione Continua e Valutazione Competenze offre: servizi di orientamento alle professioni e bilancio delle competenze, valutazione e certificazione delle competenze, formazione e alta formazione post-lauream e professionalizzante.  

 

I destinatari del progetto sono operatori e i professionisti del settore dei beni culturali, laureati da oltre 18 mesi in cerca di prima occupazione e studenti che hanno abbandonato gli studi afferenti alle classi di laurea dell'area dei beni culturali.  

 

 

 

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/20 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti