UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
Corte d'Appello di Napoli
Tribunale di Napoli
Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Napoli

 

 

Premio "UniversitÓ e giustizia civile a Napoli"

Un premio riservato agli Studenti delle FacoltÓ di Giurisprudenza
delle UniversitÓ del Distretto di Corte d'Appello di Napoli

Vincitore dell'Edizione 2012
Emiliano Troisi dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa

 

 

Si Ŕ svolta nella prestigiosa Biblioteca "Girolamo Tartaglione" del Nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli la cerimonia di premiazione della prima edizione del concorso "UniversitÓ e Giustizia civile a Napoli".

 

Il concorso Ŕ stato promosso dalla Corte d'Apello di Napoli e dal Tribunale di Napoli in collaborazione con il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Napoli nell'ambito delle iniziative della "Giornata Europea della Giustizia Civile".

 

Il concorso Ŕ rivolto agli studenti universitari del primo anno di corso delle FacoltÓ di Giurisprudenza delle UniversitÓ del distretto di Corte d'Appello di Napoli. Hanno aderito all'iniziativa l'UniversitÓ degli Studi di Napoli "Federico II", la Seconda UniversitÓ degli Studi di Napoli, l'UniversitÓ degli Studi "Parthenope" e l'UniversitÓ degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa.

 

In occasione della Giornata Europea della Giustizia Civile un gruppo formato da 15 studenti per ciascun Ateneo Ŕ stato ricevuto presso il Nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli per una giornata di formazione sulla giustizia civile in Italia e in Campania. Gli studenti sono stati scelti tra quelli pi¨ meritevoli del primo anno del corso di laurea in Giurisprudenza di ciascun Ateneo partecipante e sono stati accompagnati da un docente universitario referente. Durante la Giornata un gruppo di magistrati ha illustrato agli studenti i principi che informano il processo civile e penale in Italia, con particolare riguardo alle difficoltÓ connesse all'esercizio della funzione giudicante e alla ragionevole durata del processo.

 

Nel corso della giornata gli studenti hanno potuto assistere allo svolgimento di alcune udienze di processi civili tenute dai giudici Pietro Lupi, Nicola Mazzocca, Raffaele Sabato, Mario Suriano. Al termine della giornata sono stati ricevuti nella Sala Formazione Decentrata della Corte d'Appello di Napoli dai Presidenti della Corte di appello e del Tribunale di Napoli, Antonio Buonajuto e Carlo Alemi, e dal Presidente del Consiglio dell'ordine degli Avvocati, Francesco Caia, i quali gli hanno illustrato le modalitÓ di partecipazione al Concorso "UniversitÓ e Giustizia civile a Napoli".

 

Per partecipare al Concorso ogni studente ha dovuto redigere sulla base delle sole nozioni acquisite durante lo svolgimento degli studi curricolari e della stessa giornata formativa presso il Tribunale, un componimento scritto relativo alla sua esperienza formativa presso gli uffici giudiziari e al tema della "giustizia civile" in Europa.

 

La Commissione del Premio, composta dai magistrati Marcello Sinisi, Laura Tricomi, Eduardo Campese, Fabrizio Amendola e dall'avvocato Sergio Longhi, in rappresentanza del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Napoli, ha reso noti, pochi giorni orsono, i nomi dei vincitori.

 

Al primo posto si Ŕ classificato Emiliano Troisi dell'UniversitÓ degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa con l'elaborato "La fatica della giustizia italiana: reportage per l'Europa"

 

Al secondo posto, ex equo: Federica Molino dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa; Francesco Starace dell'UniversitÓ Federico II; Maria Fico e Erika Miranda dell'UniversitÓ degli Studi "Parthenope".

 

I cinque studenti hanno vinto una targa con la menzione d'onore "UniversitÓ e giustizia civile a Napoli" e una copia ciascuno del celebre volume di Piero Calamandrei "Elogio dei giudici scritto da un avvocato".

 

"Il brillante risultato ottenuto dagli studenti della nostra FacoltÓ di Giurisprudenza - sottolinea Lucilla Gatt, professore ordinario di diritto privato al Suor Orsola, responsabile del servizio di Job Placement di Ateneo e docente accompagnatore degli studenti coinvolti nell'iniziativa - testimonia l'altissimo valore formativo del progetto didattico che da alcuni anni sta portando avanti la nostra FacoltÓ. Tale progetto si differenzia da quello di altri corsi di laurea in giurisprudenza degli atenei campani per la previsione di un ristretto numero programmato di studenti (150) che ci consente di garantire rigore negli studi, frequenza delle lezioni e uno stretto rapporto tra studente e docente. Ci˛ al fine di realizzare una didattica innovativa nella quale accanto alla classica lezione frontale si dÓ un ampio spazio allo studio dei casi concreti e alle simulazioni di processo, allo svolgimento delle ricerche di materiale giuridico, alla classificazione dello stesso secondo categorie ordinanti. Tutto questo nella convinzione che Ŕ solo con questa metodologia che si impara a mettere in opera quanto il giurista dovrÓ fare nella vita professionale e i nostri lusinghieri risultati di placement testimoniano ulteriormente l'efficacia del nostro percorso formativo".

Napoli, 3 Aprile 2012

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/22 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti