UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
UniversitÓ degli Studţ di Napoli Federico II

 

 

Cultura, creativitÓ, impresa

Presentazione del libro "Atmosfera creativa"

 

 

Mercoledý 9 Maggio ore 10

Sala Villani

UniversitÓ Suor Orsola Benincasa

Via Suor Orsola 10, Napoli

 

 

Mercoledý 9 Maggio alle ore 10 presso la Sala Villani dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa si svolgerÓ la presentazione del volume a cura di Enrico Bertacchini e Walter Santagata "Atmosfera creativa" (Fondazione CRT Editore).

 

Discuteranno dei temi del volume Lucio d'Alessandro, Rettore dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, Massimo Marrelli, Rettore dell'UniversitÓ degli Studi di Napoli "Federico II", Massimo Lo Cicero, docente di Economia delle comunicazioni all'UniversitÓ di Roma "Tor Vergata", Alessio D'Auria, docente di Economia dei Beni Culturali all'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, Paola Fiorentino, docente di Economia delle Arti all'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa e l'artista Lello Esposito.

 

Presentazione del Volume

╚ possibile che il benessere economico e sociale di un territorio si fondi su creativitÓ e cultura? . ╚ questo il tema dal rapporto Atmosfera creativa, progetto della Fondazione CRT, a cura del Centro Studi Silvia Santagata e della Facolta di Scienze Politiche dell'UniversitÓ degli Studi di Torino. Il rapporto ha avuto come obiettivo quello di analizzare la vitalitÓ e l'importanza delle industrie culturali e creative in Piemonte, considerando i settori dalla moda, del design, del gusto, dei media e del patrimonio storico e artistico.

 

L'atmosfera creativa Ŕ il fattore cruciale, e l'analisi dei sistemi locali della creativitÓ, intesi come reti di relazioni economiche e sociali tra i diversi attori privati ed istituzionali, serve a comprenderne il ruolo nel produrre un clima innovativo e creativo. I principali risultati del rapporto sono tre.

 

In primo luogo, in Piemonte Ŕ presente un quadro di creativitÓ diffusa: l'area metropolitana di Torino, che concentra molte delle attivitÓ culturali, Ŕ complementare al tessuto di distretti e territori che, autonomamente, ha sviluppato le istanze creative della cultura materiale (gusto, design e moda). Inoltre, emerge come si sia di fronte a un modello eterogeneo. Alcuni settori, come l'editoria, la radiotelevisione e in parte la moda presentano eccellenze che sono principalmente il frutto di un atmosfera creativa passata; al contrario, sistemi quali il gusto, il cinema o i musei hanno saputo negli ultimi anni esprimere una forte atmosfera creativa. Infine, le industrie culturali e creative, come si vede dalla figura 2, sono caratterizzate da una densa rete di connessioni tra i diversi settori, principalmente dovuta alla trasversalitÓ e complementarietÓ dei beni e servizi creativi offerti. Esempi ne sono la convergenza dei media digitali o la trasversalitÓ del design per la produzione di beni culturali.

 

Gli autori

Enrico Bertacchini Ŕ Ricercatore del CSS-Centro Studi Silvia Santagata.

Walter Santagata Ŕ Professore di Economia della Cultura all'UniversitÓ di Torino.

 

La Fondazione CRT

La Fondazione CRT nasce nel 1991 dalla privatizzazione della Cassa di Risparmio di Torino, derivante dall'applicazione del DL. 356 del 1990 ed oggi Ŕ un ente privato no profit la cui attivitÓ trova radici ideali nell'opera "filantropica" svolta dalla Cassa di Risparmio di Torino fin dal 1827. La Fondazione interviene nei settori chiave per lo sviluppo del Piemonte e della Valle d'Aosta, dalla conservazione e valorizzazione dei beni artistici e delle attivitÓ culturali alla ricerca scientifica; dall'istruzione e formazione alla sanitÓ e assistenza alle categorie sociali deboli; dalla protezione civile e tutela ambientale all'innovazione negli enti locali. Oggi la Fondazione CRT Ŕ a tutti gli effetti protagonista dello sviluppo economico, sociale e culturale del Piemonte e della Valle d'Aosta. Una presenza costante e capillare, attenta alle esigenze della societÓ, in dialogo costruttivo con le istituzioni locali per contribuire allo sviluppo economico in un contesto sempre pi¨ europeo.

Napoli, 9 Maggio 2012

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/22 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti