UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
FacoltÓ di Scienze della Formazione

 

 

La realtÓ, il reality e il futuro dell'educazione

Nuovo Realismo vs Postmodernismo

Al Suor Orsola il ciclo di Seminari Internazionali
"Cultura e formazione tra costruttivismo e realismo"

Maggio - Dicembre 2012

 

 

Appuntamento Inaugurale Giovedý 10 Maggio ore 10

Sala degli Angeli

UniversitÓ Suor Orsola Benincasa

Via Suor Orsola 10, Napoli

 

 

Giovedý 10 Maggio alle ore 10 presso la Sala degli Angeli dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa di Napoli si svolgerÓ l'appuntamento inaugurale del ciclo di seminari internazionali dedicati al tema "Cultura e formazione tra costruttivismo e realismo".

 

Il primo dei tre appuntamenti del ciclo seminariale, che sarÓ introdotto da Lucio d'Alessandro, Rettore dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa e da Enrico Corbi, Preside della FacoltÓ di Scienze della Formazione, sarÓ dedicato al tema "RealtÓ fra virgolette? Declinazioni filosofico-pedagogiche-didattiche".

 

Alla discussione, che sarÓ coordinata da Elisa Frauenfelder, presidente del Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa prenderanno parte Maurizio Ferraris, professore ordinario di Filosofia Teoretica all'UniversitÓ di Torino, Massimo Baldacci, professore ordinario di Pedagogia generale all'UniversitÓ di Urbino, Alessandro Mariani, professore ordinario di Pedagogia generale all'UniversitÓ di Firenze, Pier Giuseppe Rossi, professore ordinario di Didattica generale all'UniversitÓ di Macerata e gli studiosi selezionati nella "Call for papers" indetta dall'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa per la partecipazione scientifica attiva al ciclo seminariale e alla futura pubblicazione.

 

La discussione prenderÓ le mosse dal "Manifesto del nuovo realismo" di Maurizio Ferraris (Laterza, 2012) e, pi¨ in generale, dall'esigenza teorica sempre pi¨ diffusa di un recupero di un orizzonte realista che riconosca il valore critico-emancipativo e formativo delle nozioni di "realtÓ oggettiva", "veritÓ", "fatti" (in quanto distinti dalle interpretazioni) per provare ad arrivare a comprendere se e in che modo tale riconoscimento della realtÓ nella sua "ostinazione" implichi una rivisitazione-ripensamento-trasformazione del discorso pedagogico e dei modi in cui si concepiscono e strutturano le pratiche formative e didattiche.

 

Presentazione del Progetto del Ciclo Seminariale Internazionale

Esiste una realtÓ oggettiva o ci sono solo interpretazioni? E che cosa implica scegliere un'opzione invece che l'altra per l'educazione delle nuove generazioni? E' per rispondere a questi quesiti che rivestono un'importanza nevralgica nel processo di formazione dell'individuo che l'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa ha ideato questo ciclo di seminari internazionali che si inserisce in un dibattito di grande attualitÓ, che oppone nuovo realismo e postmodernismo, laddove il ritorno alla realtÓ Ŕ inteso anzitutto come chiusura dell'epoca postmoderna in cui ha prevalso il reality, "una quasi-realtÓ con forti elementi favolistici", come ha scritto Maurizio Ferraris nel Manifesto del Nuovo Realismo.

 

"La disputa non Ŕ solo teoretica - evidenzia Enrico Corbi, Preside della FacoltÓ di Scienze della Formazione del Suor Orsola e coordinatore scientifico del ciclo seminariale - ma riguarda anche le conseguenze politico-culturali delle due posizioni. Il postmodernismo ha enfatizzato il potere liberatorio della dissoluzione della realtÓ nella moltiplicazione delle prospettive e nella proliferazione delle narrazioni (si pensi, ad esempio, alla pluralitÓ dei canali televisivi e dei blog: tanti punti di vista che dovrebbero arricchire la nostra capacitÓ di comprendere il mondo, senza accontentarci di un'unica realtÓ). Per i postmodernisti non si pu˛ parlare, dunque, di veritÓ perchÚ non ci sono fatti oggettivi ma solo interpretazioni. I nuovi realisti, invece, notano come la promessa postmoderna non abbia avuto esiti emancipativi e democratici ma corra il rischio di funzionare come strumento dei populismi mediatici e di manipolazioni".

 

Il ciclo di seminari "Cultura e formazione tra costruttivismo e realismo", intende offrire uno spazio di approfondimento pedagogico su questa disputa sia a livello teorico, investigando come si declina il discorso pedagogico a seconda che si aderisca all'orizzonte costruttivista o a quello realista o piuttosto si cerchi una sintesi delle due opzioni ; sia a livello politico-culturale, indagando se il ritorno al realismo rappresenti un ripristino della logica dell'identitÓ a scapito di quella delle differenze tipica della temperie postmoderna, ovvero il recupero del progetto critico dell'Illuminismo; sia a livello della riflessione sulla formazione come pratica, analizzando come le opzioni costruttivista e realista (talora in maniera alternativa, talora invece in maniera combinata e sinergica) fungano all'interno dell'orizzonte della prassi.

 

"Quello del Suor Orsola - spiega il Rettore Lucio d'Alessandro - Ŕ sicuramente il primo convegno a livello internazionale che affronta tali tematiche con una nitida curvatura sulle questioni dell'educazione e ci Ŕ parso quantomai opportuno promuovere questa riflessione perchÚ siamo certi che non si tratta di una disputa apparentemente teorica, ma ne va anche del modo di essere delle societÓ democratiche e del modo di preparare i nostri figli a essere cittadini critici e consapevoli".

 

Programma del Ciclo Seminariale e Call for Papers

Dopo l'appuntamento inaugurale di Maggio il ciclo seminariale prevede altri due appuntamenti, sempre all'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa: l'incontro del 25 Ottobre dedicato al tema "Oltre la 'Bildung' postmoderna?" (Call for papers aperta fino al 10 Settembre) e l'incontro del 19 Dicembre dedicato al tema "La formazione e il carattere pratico della realtÓ" (Call for papers aperta fino al 7 Novembre).

Le proposte di papers dovranno essere inviate alla mail constructivismandrealism@unisob.na.it entro la data di scadenza prevista per ciascun seminario. Le proposte dovranno consistere in un abstract di 5000 battute (escluso il titolo e la bibliografia) e dovranno essere preparate per la blind review, eliminando ogni riferimento che permetta l'identificazione dell'autore. Nome e cognome dell'autore, affiliazione, ruolo ricoperto, indirizzo email andranno inseriti su un secondo file insieme con il titolo della proposta. Tutte le proposte accettate saranno prese in considerazione per la pubblicazione nel volume che deriverÓ dal ciclo dei seminari.

 

Direttore del Ciclo di Seminari Internazionali

Lucio d'Alessandro

 

Comitato Organizzativo

Enricomaria Corbi
Elisa Frauenfelder
Fabrizio Manuel Sirignano

 

Progetto Scientifico

Enricomaria Corbi
Stefano Oliverio

 

Segreteria Scientifica

Stefano Oliverio
Pascal Perillo

 

Segreteria Organizzativa

Angelica Campanella
Alessandro Ciasullo

 

 

 

 

Info
Stefano Oliverio
Tel. 3208665925 e-mail

Napoli, 10 Maggio 2012

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/22 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti