UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Comunicati stampa

World Urban Forum
UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa
Corso di Laurea in Conservazione dei Beni Culturali
con indirizzo "Valorizzazione e catalogazione dei centri storici"

 

 

Antico e contemporaneo nel centro storico di Napoli

L'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa al World Urban Forum con la Mostra Imago Urbis

Una Mostra documentaria su immagine e realtÓ di una struttura urbana

Fino al 7 Settembre al padiglione Italia della Mostra d'Oltremare

 

 

╚ dedicata alla cittÓ e alle sue trasformazioni urbanistiche la presenza dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa al World Urban Forum 2012. Durante la manifestazione (in corso alla Mostra d'Oltremare di Napoli fino al 7 Settembre) sarÓ, infatti, aperta al pubblico, la mostra "Imago Urbis. Antico e contemporaneo nel centro storico di Napoli".

 

Nella mostra organizzata dall'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa, allestita nel padiglione Italia, curata da Pasquale Rossi e cofinanziata dall'Unione Europea nell'ambito del progetto "La cultura come risorsa", trovano rappresentazione l'antico e il contemporaneo di luoghi napoletani trattati dalla letteratura artistica e da quella di viaggio.

 

"Il nostro Ateneo conferma la sua forte presenza in tema di ricerca e innovazione per la conservazione e valorizzazione dei centri storici - spiega il Rettore Lucio d'Alessandro - come uno dei capitoli del grande libro dei Beni Culturali, che ha visto da sempre il Suor Orsola all'avanguardia nel Mezzogiorno. Al Suor Orsola oltre venti anni orsono Ŕ nato il primo corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali di tutto il Sud Italia ed ora anche l'innovativo corso di laurea quinquennale in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, dal taglio fortemente professionalizzante, grazie al titolo direttamente abilitante alla professione di restauratore di beni culturali".

 

Ecco perchŔ al WUF 2012 l'Ateneo offre la Mostra Imago Urbis. "Dall'intrigante confronto dello spazio originario con quello attuale- evidenzia il curatore della Mostra Pasquale Rossi - Ŕ stato possibile recuperare l'idea di un ambiente e di uno spaccato di vita sociale. L'immagine della cittÓ Ŕ attestata dallo scorrere continuo di fotografie associate a brani letterari. L'evoluzione e le trasformazioni dell'architettura e le modifiche, talvolta irreversibili, di uno spazio urbano sono documentate dalla cartografia storica e da immagini d'epoca di archivi pubblici e privati".

 

L'iconografia storica (dipinti, litografie, cartografia, fotografie) diventa pertanto uno strumento essenziale per la conoscenza della cittÓ, per la verifica dei cambiamenti di un sito e per il possibile sviluppo di progetti aderenti a una corretta tutela dei Beni Culturali. Una fonte documentaria di grande interesse per il rispetto di un ambiente e per il controllo di eventuali proposte e/o progetti di architettura contemporanea nell'ambito di una cittÓ ricca di stratificazione storica.

 

Ed Ŕ suggestivo poter vedere come le riprese fotografiche recenti abbiano lo stesso "punto di stazione" che ha ispirato gli artisti nella produzione figurativa settecentesca e di fine Ottocento. Queste stesse immagini diventeranno, tra qualche anno, una documentazione efficace per la verifica dello stato di luoghi dove, in alcuni casi, sono ancora in corso significativi lavori di trasformazione, come nella costruzione della stazione della nuova linea metropolitana in piazza Municipio o anche altri progetti di riqualificazione intrapresi e in corso d'opera.

 

Ma oltre ad una "storia per immagini" la Mostra propone anche "brani di cittÓ", una descrizione di ambienti, di aspetti e suggestioni, del carattere di un luogo. Il "brano di cittÓ" diventa contestuale alla fruizione dell'immagine, un possibile strumento metodologico di tutela e una proposta di lettura immediata per valorizzare e salvaguardare una cittÓ storica e la sua identitÓ culturale.

 

Le immagini raccolte corrispondono alle campagne didattiche di studio eseguite nell'ambito delle attivitÓ dei laboratori dell'indirizzo di studi di "Valorizzazione e catalogazione dei centri storici", attivato su iniziativa di Giancarlo Alisio nell'anno accademico 2003/04, presso il corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali della FacoltÓ di Lettere dell'UniversitÓ Suor Orsola Benincasa.

 

 

 

Mostra Imago Urbis

 

Comitato scientifico

Francesco De Sanctis, Lucio d'Alessandro, Piero Craveri, Emma Giammattei,
Giovanni Coppola, Leonardo Di Mauro, Pierluigi Leone de Castris, Paola Villani

 

A cura di

Pasquale Rossi

 

Gruppo di studio/ricerca

Paola Villani, Carla Pepe, Maria Teresa Como, Nunzio Ruggiero,
Alessio D'Auria, Gianluca Genovese, Fabrizio Ruffo, Claudia Rusciano

 

Elaborazioni grafiche

Palmira Chiacchio

 

Ricerca documentaria e fotografie

Pasquale Rossi

 

Si ringraziano per i preziosi consigli e suggerimenti:
Stefano Causa, Antonio Cioffi, Salvatore Di Liello, Antonio De Simone, Maria Antonella Fusco, Elisabetta Moro, Marino Niola, Augusto Sainati, Isaia Sales

 

La mostra Ŕ dedicata alla memoria di Giancarlo Alisio.

Napoli, 31 Agosto 2012

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/22 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti