MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
Fondazione Roma-Mediterraneo

 

 

Un'alleanza per lo sviluppo culturale, economico e sociale del Mezzogiorno e dell'area mediterranea

La Fondazione Roma-Mediterraneo stringe un accordo con il Suor Orsola e apre a Napoli un ufficio di rappresentanza

 

 

Lo sviluppo culturale, economico e sociale del Mezzogiorno e dell'area mediterranea. E' questo l'obiettivo dell'accordo siglato tra Fondazione Roma- Mediterraneo e l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

Un accordo di durata biennale, con un cospicuo investimento totale di 200mila euro da parte della Fondazione Roma-Mediterraneo, nato, come spiega il Presidente della Fondazione Emmanuele Francesco Maria Emanuele, "con l'obiettivo di realizzare, all'interno del territorio campano, con particolare attenzione alla città di Napoli, un percorso di collaborazione culturale e sociale con l'Università, attraverso una serie di iniziative socio-culturali ed economiche congiunte, capaci di potenziare il ruolo della Fondazione Roma-Mediterraneo e dell'Università Suor Orsola Benincasa quali pilastri di uno sviluppo intelligente, sostenibile e solidale".

 

"Questa intesa - prosegue il Presidente Emanuele - è finalizzata a realizzare, all'interno del territorio campano, con particolare attenzione alla città di Napoli, un percorso di collaborazione culturale e sociale, attraverso una serie di iniziative socio-culturali ed economiche congiunte, quali mostre, convegni, seminari, master universitari, studi e ricerche".

 

Ed è proprio in questa ottica che la Fondazione Roma-Mediterraneo ha deciso di aprire un ufficio di rappresentanza a Napoli (che si aggiunge a quelli già esistenti a Palermo, a Valencia, a Rabat e a Catania e a quelli di prossima apertura a Cordoba, Tunisi e a Malta) scegliendo come sede e come partner l'Università Suor Orsola Benincasa.

 

"In un momento di grave crisi economica del Paese nel quale proprio i settori dell'istruzione, della formazione e della cultura sono tra quelli più penalizzati, diventa fondamentale - evidenzia il Rettore del Suor Orsola, Lucio d'Alessandro - che pezzi importanti della società civile raccolti in associazioni e fondazioni private, come la Fondazione Roma-Mediterraneo, scelgano di investire concretamente nella ricerca e nella cultura e scelgano di farlo proprio a Napoli e nel Mezzogiorno".

 

In particolare gli obiettivi di questo accordo, sottolinea d'Alessandro, "rafforzano due punti fondamentali dell'azione innovativa che il nostro Ateneo sta portando avanti già da alcuni anni". Innanzitutto spiega il Rettore, "il potenziamento delle attività di ricerca scientifica nelle tante branche delle scienze umane in cui la nostra Università ha già due centri di eccellenza e numerosi percorsi di alta formazione in settori nevralgici per lo sviluppo del nostro territorio (come il turismo, i beni culturali, le lingue internazionali, le scienze umane e sociali, la comunicazione o il diritto solo per citarne alcuni)".

 

E poi la grande sfida dell'internazionalizzazione che il Suor Orsola sta portando avanti con una fitta rete di collaborazioni con le Università di tutto il mondo (da Bruxelles a Montreal, da Buenos Aires a Shangai) e con una particolare vocazione proprio ai rapporti con i Paesi emergenti del Mediterraneo, perché come sottolinea il Rettore d'Alessandro, "occorre un impegno più forte per realizzare in modo concreto quell'idea di Napoli capitale del Mediterraneo di cui si parla da anni, ma che ancora resta un progetto in attesa di partire".

 

Le azioni di intervento comune

Sarà un impegno culturale e sociale a tutto tondo quello previsto dall'accordo tra Suor Orsola e Fondazione Roma-Mediterraneo, che sarà destinato a promuovere una serie di attività culturali (mostre, convegni, seminari e iniziative socio-culturali ed economiche) tese a perseguire l'obiettivo della collaborazione e a promuovere nuovi percorsi di alta formazione su discipline e competenze relative alle arti visive, alla cultura materiale ed alla valorizzazione dei beni culturali, con scambi di collaborazione anche per le attività di tirocinio e di project work.

 

L'Università Suor Orsola Benincasa metterà a disposizione della Fondazione Roma-Mediterraneo studi e ricerche, analisi e dati relativi alla propria attività di monitoraggio, diagnosi e progettazione relativa allo sviluppo del sistema socio-culturale ed economico regionale. La Fondazione Roma-Mediterraneo valuterà la possibilità di finanziare progetti di ricerca universitari coerenti con la missione sociale e culturale della convenzione e metterà a disposizione dell'Università studi e ricerche, analisi e dati relativi alla propria attività di monitoraggio, diagnosi e progettazione riguardanti lo sviluppo del tessuto culturale della Regione Campania anche in riferimento alla necessaria innovazione del rapporto tra cultura e sviluppo.

 

 

Ufficio Stampa Fondazione Roma
Paola Martellini - Tel. 06 697645111 - e-mail
Davide Vannucci - Tel. 06 697645109 - e-mail
Valeria Roggia - Tel. 06 697645139 - e-mail

Napoli, 11 Aprile 2013


28 gennaio 2021
La Notte delle idee
Vicinanza - Costruire insieme il mondo di domani

18 febbraio 2021
Le nuove frontiere delle risorse umane nel mondo globale post-Covid
Giornata inaugurale della XVI Edizione del Master in Management dei processi formativi nelle strutture pubbliche e private


24 febbraio 2021
Teorie del paesaggio, pensiero meridiano e cinema italiano
Ciclo di seminari online 'Visioni meridiane. L'immagine del Sud nel cinema e nell'audiovisivo'
20 gennaio - 6 maggio 2021

25 febbraio 2021
L'amministrazione pubblica di fronte alla sfida dell'emergenza pandemica
Giornata inaugurale della IV Edizione del Master in Organizzazione, management, e-government delle Pubbliche Amministrazioni

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0