MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Fondazione SDN - Istituto di Ricerca Diagnostica e Nucleare
CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche
Il Sabato delle Idee

 

 

Horizon 2020: la salute dei cittadini europei

Venerdì 25 Ottobre il Focus sull'emergenza salute in Campania
Sabato 26 Ottobre la tavola rotonda sul futuro della Sanità in vista dei fondi europei di Horizon2020 con la partecipazione del Governatore Caldoro, del Presidente del CNR Nicolais e del Presidente dell'Istituto Superiore di Sanità Oleari

 

 

25-26 Ottobre 2013

Sala Conferenze - Fondazione SDN

Via Gianturco 113, Napoli

 

 

Venerdì 25 e Sabato 26 Ottobre presso la Sala Conferenze della Fondazione SDN si svolgerà un appuntamento speciale de "Il Sabato delle Idee" dedicato al tema "Horizon 2020: la salute dei cittadini europei".

 

L'iniziativa, promossa in collaborazione con il Consiglio Nazionale delle Ricerche, nasce in vista della pubblicazione (prevista già a partire da Dicembre 2013) dei primi bandi di Horizon 2020, il nuovo strumento programmatico dell'Unione Europea per il finanziamento integrato delle attività di ricerca e innovazione tra il 2014 e il 2020.

 

I lavori del convegno saranno aperti Venerdì 25 Ottobre alle ore 14 da Tullio Pozzan, direttore del Dipartimento di Scienze Biomediche del CNR e da Guido Trombetti, vice presidente della Regione Campania e Assessore regionale all' Università e alla Ricerca Scientifica.

 

Nella prima giornata due diverse sessioni di approfondimento. Nella prima, coordinata da Lucio d'Alessandro, Rettore dell'Università Suor Orsola Benincasa, e da Alberto Luini, dirigente dell'Istituto di Biochimica delle Proteine del CNR di Napoli, al centro della discussione ci saranno "Le politiche nazionali della ricerca e il tema della salute dell'uomo nella prospettiva del quadro strategico europeo 2014 - 2020". Alla discussione prenderanno parte, tra gli altri, Emanuele Fidora, direttore generale per il Coordinamento e lo Sviluppo della Ricerca del MIUR e Fabrizio Cobis, dirigente del settore Programmi finanziati dai Fondi Strutturali Europei del MIUR.

 

La seconda sessione sarà, invece, un Focus su "Ricerca e innovazione in tema di salute dell'uomo in Campania" coordinato da Gennaro Ciliberto, direttore scientifico dell'Istituto Nazionale Tumori "Fondazione Pascale" e da Tommaso Russo, professore ordinario di Biologia Molecolare all'Università Federico II di Napoli. Prenderanno parte alla discussione Giuseppe Russo, responsabile del Progetto "CamBio: la Rete delle eccellenze biotecnologiche della Campania", Lucio Annunziato, Presidente di BioCam, Giuseppe De Pietro, Presidente di eHealthNet e Amleto D'Agostino, direttore generale di Campania Bioscience.

 

Sabato 26 Ottobre la seconda giornata sarà aperta alle ore 9 dalla discussione su "Il tema della salute nei primi programmi di lavoro di Horizon2020 e nelle iniziative coordinate per la costruzione dello Spazio Europeo della Ricerca" con la partecipazione dei diversi responsabili italiani dei progetti dell'Unione Europea legati ai temi della salute.

 

Alle 11.30 la tavola rotonda conclusiva su "Il tema della salute nella prospettiva del quadro strategico europeo per gli anni 2014-2020", con la partecipazione di Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, Ezio Andreta, Presidente Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, Raffaele Calabrò, consigliere in materia di Sanità del Presidente della Giunta della Regione Campania, Luigi Nicolais, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Fabrizio Oleari, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Marco Masi, coordinatore dell'Area Università e Ricerca della Giunta della Regione Toscana e Sergio Pecorelli, Presidente dell'Agenzia Italiana del Farmaco.

 

Una grande occasione per arginare la fuga dei cervelli

Horizon 2020 si pone come obiettivo generale quello di costruire un'economia basata sulle conoscenze e sull'innovazione nell'Unione, contribuendo nel contempo allo sviluppo sostenibile. Un obiettivo generale che verrà perseguito attraverso tre priorità distinte ma di reciproco sostegno, ciascuna contenente un insieme di obiettivi specifici: l'eccellenza scientifica, la leadership industriale e le sfide per la società.

 

"Il Programma Horizon 2020 - evidenzia Marco Salvatore - rappresenta davvero una grande occasione per i giovani "cervelli" italiani e del Mezzogiorno in particolare, che, invece, di essere costretti ad emigrare possono impegnarsi nella creazione di nuove imprese in grado di stilare progetti che possano attrarre fondi così rilevanti sui nostri territori".

 

Horizon 2014-2020 - Le grandi sfide del Terzo Millennio

Horizon 2020 è il nuovo strumento dell'Unione Europea per il finanziamento integrato delle attività di ricerca e innovazione. Il 1 Gennaio 2014 Horizon 2020 succederà all'attuale Programma Quadro (7° PQ) di ricerca e sviluppo tecnologico e raccoglierà in un sistema unico i principali programmi di finanziamento attualmente dedicati alla Ricerca e all'Innovazione nell'Unione europea: Programma Quadro di R&ST, CIP (programma quadro per la competitività e l'innovazione), IET (Istituto europeo per l'innovazione e la tecnologia).

 

A partire dal 1984 in Europa si sono susseguiti vari programmi quadro. Attualmente è in vigore il 7° PQ, che copre il periodo 2007-2013. Dal 1 Gennaio 2014 entrerà in vigore l'ottavo programma quadro che è stato denominato "Horizon 2020" a seguito di una competizione online promossa dalla Commissione Europea e vinta da due insegnanti che hanno ideato il nome "Horizon 2020": la ceca Marcela Endlova e la polacca Beata Zyngier.

 

Il Sabato delle Idee

"Il Sabato delle Idee" è un'iniziativa ideata nel 2009 dalla Fondazione SDN e dall'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli con l'obiettivo di far sorgere a Napoli nuovi spazi di discussione e di "risvegliare" la riflessione ma soprattutto la produzione di nuove idee nella società civile e nella classe dirigente nazionale, partendo da Napoli.
E già dalla seconda edizione del Sabato delle Idee l'allargamento dei partner dell'iniziativa ha dimostrato come nella città di Napoli vi siano tante realtà scientifiche e culturali che hanno passione e capacità per impegnarsi nel rilancio della città.

 

Al fianco della Fondazione SDN, dell'Università Suor Orsola Benincasa e del PAN - Palazzo delle Arti di Napoli si sono unite, infatti, altre quattro grandi istituzioni culturali della città: l'Accademia di Belle Arti di Napoli, il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella, l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e la Città della Scienza.

 

L'auspicio è che la rete delle eccellenze campane che scelgono di lavorare insieme possa crescere sempre di più, per realizzare l'obiettivo fondante del Sabato delle Idee: promuovere l'impegno civile, la partecipazione ragionata e la realizzazione di progetti concreti per lo sviluppo di Napoli e del Mezzogiorno contro l'indifferenza, la rassegnazione ed il pessimismo.

 

 

Programma completo

 

 

Info
www.ilsabatodelleidee.it

 

Addetto stampa
Dott. Roberto Conte
Tel./Fax 081.2522347 Cell. 380.7123104 e-mail

 

Segreteria Organizzativa
Dott.ssa Laura Recalina
Tel. 081.2408260 e-mail

Napoli, 25-26 Ottobre 2013


28 gennaio 2021
La Notte delle idee
Vicinanza - Costruire insieme il mondo di domani

18 febbraio 2021
Le nuove frontiere delle risorse umane nel mondo globale post-Covid
Giornata inaugurale della XVI Edizione del Master in Management dei processi formativi nelle strutture pubbliche e private


24 febbraio 2021
Teorie del paesaggio, pensiero meridiano e cinema italiano
Ciclo di seminari online 'Visioni meridiane. L'immagine del Sud nel cinema e nell'audiovisivo'
20 gennaio - 6 maggio 2021

25 febbraio 2021
L'amministrazione pubblica di fronte alla sfida dell'emergenza pandemica
Giornata inaugurale della IV Edizione del Master in Organizzazione, management, e-government delle Pubbliche Amministrazioni

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0