MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
Con il Patrocinio del Comune di Napoli

 

 

Vuotociclo chiude la sua quarta edizione con la Borsa d'Artista Silvia Croce e un concerto elettroacustico

Più di cento artisti provenienti da tutto il mondo (dal Canada all'Iraq) in mostra al Castel dell'Ovo e al Pan fino al 12 Novembre

 

 

Due grandi appuntamenti per chiudere la quarta edizione di Vuotociclo, la mostra di Arte contemporanea organizzata dall'Università Suor Orsola Benincasa con il patrocinio del Comune di Napoli, che quest'anno si è divisa in due sezioni in due luoghi simbolo dell'arte nella città di Napoli: il Castel dell'Ovo e il Pan, il Palazzo delle Arti di Napoli.

 

Venerdì 8 Novembre a partire dalle ore 16 al Pan si svolgerà la "Giornata delle Performance" e la consegna della "Borsa d'artista Silvia Croce", istituita quest'anno per ricordare Silvia Croce, presidente dell'Ente Morale Suor Orsola Benincasa e appassionata promotrice di tante iniziative artistiche e culturali.

 

Il vincitore della prima edizione della Borsa d'Artista Silvia Croce è il giovane artista napoletano Marco Coppola che come recita la motivazione "ha dimostrato in questi anni passione, generosità e amore per l'arte, spendendo energie e capacità in vista del bene comune, delle opere degli artisti e dell'organizzazione di Vuotociclo, dimostrando in particolare curiosità e capacità nel confrontarsi con i nuovi linguaggi dell'arte conferendogli spessore e etica per gli argomenti scelti e trattati".

 

Il Concerto elettroacustico a cura di Arcangelo Di Micco

Domenica 10 Novembre alle ore 11 al Pan ci sarà l'appuntamento conclusivo dei grandi eventi che hanno accompagnato la quarta edizione di Vuotociclo: il "Concerto Electroproject", percorsi elettroacustici per live electronics e strumenti diversi di electroproject.

 

L'evento è stato ideato e curato da Arcangelo Di Micco, fondatore di CSMA, Centro Studi Musicali Association, che quest'anno ha affiancato le curatrici della mostra, Agata Chiusano e Isa Bocciero, animando una delle grandi novità della quarta edizione di Vuotociclo: la sezione di musica elettroacustica, presente al Pan fino al 12 Novembre con concerti, videoinstallazioni e installazioni sonore.

 

Più di cento artisti da ogni parte del mondo

La quarta edizione di Vuotociclo ha battuto ogni record di richieste di partecipazione. A seguito delle selezioni sono stati ammessi 143 artisti provenienti da tutto il mondo. Armenia, Belgio, Canada, Cina, Colombia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Iraq, Romania, Russia, Spagna e Stati Uniti sono i paesi rappresentati da almeno un artista.

 

Quest'anno il Castel dell'Ovo è la sede della Mostra d'arte contemporanea - Sezione Classica (pitture, sculture e installazioni) aperta fino al 10 Novembre (tutti i giorni dalle 9 alle 19 ; la domenica chiusura alle 13.45).

 

Il Pan è invece, lo scenario della Mostra d'arte contemporanea Sezione Elettronica e Digitale (videoinstallazioni, videoarte, pittura digitale, fotografia digitale, musica elettronica) aperta fino al 12 Novembre (tutti i giorni dalle 9 alle 19).

 

Il sangue è il tema della quarta edizione

La mostra ha come tema generale della sua quarta edizione "Sankta Sango", ossia, come spiega Agata Chiusano, ideatrice del progetto Vuotociclo, "il tema simbolico del sangue, elemento ricco di valenze: spirituali, esoteriche, sacre, vitali".

 

Basti pensare del resto all'eucarestia, al mito vampirico, a San Gennaro, o al tema storico di "blut und soil", fondamento delle politiche razziali. Quindi le opere spaziano da opere di impegno e di impianto socio-storico, a quelle di matrice esoterica e spirituale, oppure simbolico psicanalitica, o prettamente estetica. "Il tema del sangue - spiega la Chiusano - in questo periodo è tornato in auge, come in tutte le fasi storiche di crisi, e c'è un neonato interesse all'estetica vampirica, che però si è spostata di generazione, e i vampiri di oggi, dunque i non-vivi e non-morti, sono i giovani e sono loro che corrono il rischio di vivere in un eterno limbo senza futuro".

 

Il progetto Vuotociclo

Il progetto Vuotociclo è nato quattro anni orsono nell'ambito delle attività del Laboratorio di Videoarte dell'Università Suor Orsola Benincasa con l'obiettivo di creare percorsi innovati di comunicazione ed interazione tra arte e società e tra artisti e studiosi e nel contempo di dare una possibilità concreta di visibilità ai giovani artisti meno conosciuti.

 

Ogni anno la mostra ha un titolo, un tema comune su cui gli studenti e gli artisti lavorano. Il tema della mostra può essere affrontato sia come spunto artistico, sia come tema sociale. Gli studenti e gli artisti, sono liberi di interpretare il tema con la loro sensibilità e con linguaggio a loro maggiormente consono. La partecipazione è aperta a tutti: artisti professionisti, emergenti, autodidatti e studenti. Non ci sono limiti di età, né di qualifica o curriculum. Le opere vengono selezionate da una commissione dell'Università Suor Orsola Benincasa esclusivamente in base al loro valore artistico e sociale.

 

Eventi musicali e tavole rotonde - Gli incontri di Vuotociclo

Anche quest'anno la mostra è affiancata da una serie di eventi speciali artistici e musicali in programma al Palazzo delle Arti di Napoli (programma completo su http://vuotociclo.wordpress.com)

 

L'organizzazione della Mostra fatta tutta dagli studenti del Suor Orsola

L'intera organizzazione della Mostra Vuotociclo è il prodotto del lavoro degli studenti dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, che hanno avuto l'occasione di confrontarsi con tutti gli aspetti organizzativi, gestionali ed istituzionali di un lavoro professionale in ambito artistico.

 

 

Info e prenotazioni di visite guidate gratuite: e-mail
Sito Web: http://vuotociclo.wordpress.com

 

 

Coordinatore Scientifico
Prof.ssa Agata Chiusano
Tel. 333 22 33 285 e-mail

 

La struttura organizzativa creata dagli studenti del Suor Orsola

Coordinamento: Marco Coppola, Sissy Granata, Nunzia Barbato, Gaetano Passannanti

Organizzazione: Vanna Veglia

Musica Elettroacustica: Simona Caterina

Social Media: Teresa Malacario, Rosa Catapano

Fonia e Regia Audio: Olindo Linguerri

Grafica: Daniela Da Vinci

Ufficio stampa: Marco Coppola

 

Partners:

Xelyus Tecnology
Ramas Jewels
Salerni AMS T-shirt

 

Momenti enogastronomici a cura di:

Bar in Movimento
Gusto&Gusto
Sfizi di Famiglia

Napoli, 8 Novembre 2013


20 gennaio 2021
Una storia per immagini: il Sud nel cinema di nonfiction del secondo dopoguerra
Ciclo di seminari online 'Visioni meridiane. L'immagine del Sud nel cinema e nell'audiovisivo'
20 gennaio - 6 maggio 2021

27 gennaio 2021
Per il «Giorno della Memoria»
I giusti tra le nazioni

Giornata di studio e commemorazione online

18 febbraio 2021
Le nuove frontiere delle risorse umane nel mondo globale post-Covid
Giornata inaugurale della XVI Edizione del Master in Management dei processi formativi nelle strutture pubbliche e private

25 febbraio 2021
L'amministrazione pubblica di fronte alla sfida dell'emergenza pandemica
Giornata inaugurale della IV Edizione del Master in Organizzazione, management, e-government delle Pubbliche Amministrazioni

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0