MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli

 

 

Il Festival del Cinema dei Diritti Umani inaugura SCHOOL EDITION - Un nuovo orizzonte per la scuola

Cinque giorni di cinema internazionale e di riflessioni sui temi della scuola moderna

Quattro concorsi aperti agli studenti

 

 

Giovedì 27 Marzo alle 10.30 una doppia proiezione al Suor Orsola sul tema "Percorsi ed esperienze di inclusione: bisogni educativi speciali e scolarizzazione dei Rom"

 

 

Didattica, innovazione, nuove professionalità, inclusione, rapporti con la società civile e l'università, diritti umani, ruolo delle famiglie e della società, attualità politica e sociale. Sono questi i tratti distintivi di School Edition la nuova proposta dal Festival del Cinema dei Diritti Umani, rivolta a tutti i protagonisti del mondo della scuola, nata in collaborazione con il Polo Qualità del MIUR, l'Ufficio Scolastico della Campania, l'Università Suor Orsola Benincasa, la Città della Scienza, l'Istituto di Cultura Francese, il Forum delle persone e delle associazioni di ispirazione cattolica e il patrocinio del Centro Europe Direct Lupt dell'Università Federico II di Napoli.

 

Un'edizione speciale che vuole portare l'approccio del festival cinematografico e l'esperienza delle denunce e delle lotte, condotte in questi anni dal Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, al servizio degli studenti e degli operatori della scuola, per allargare l'orizzonte culturale e declinare in modi più attuali la democrazia partecipata, attraverso le immagini e la capacità di leggere le trasformazioni del nostro tempo.

 

Il Cinema come linguaggio descrittivo della realtà, ma anche strumento di cui impossessarsi per acquisire una maggiore capacità di dialogo, una nuova professionalità e un'abilità di rapportarsi a sistemi culturali diversi e lontani.

 

Un Festival per stimolare l'osservazione e la creatività dei giovani, la loro attenzione per il mondo dell'informazione, della multimedialità digitale, dell'arte e della socialità. E, infine, un momento di riflessione per le famiglie, per i dirigenti, le istituzioni e i docenti che possono trovare, in un luogo d'incontro unico, la possibilità di approfondire il rapporto con le associazioni e le organizzazioni della società civile che operano nei vari settori dei diritti umani (accoglienza, immigrazione, pari opportunità, handicap, minoranze, etc) perché la Scuola del Terzo Millennio si è aperta al rapporto con tutte le realtà sociali ed ora ha bisogno di nuovi strumenti di cooperazione.

 

Giovedì 27 Marzo dalle 10.30 presso l'Aula A dell'Università Suor Orsola Benincasa, il Festival proverà ad affrontare una tematica molto delicata e complessa: quella del diritto all'istruzione per le categorie sociali esposte al rischio dell'esclusione, i rom in particolare, e quindi le prospettive della nuova normativa sui bisogni educativi speciali (BES). A guidare la riflessione sarà Antonello Petrillo, direttore dell'Unità di Ricerca sulle Topografie sociali del Suor Orsola, che coordinerà il dibattito attorno ai temi di due film molto significativi sulla condizione rom: "Container 158" di Stefano Liberti ed Enrico Parente e "Terrapromessa" di Mario Leombruno e Luca Romano, ex allievi della Scuola di Giornalismo "Suor Orsola Benincasa", ricevuti nei giorni scorsi, insieme al coordinatore del Festival, Maurizio Del Bufalo, alla Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani del Senato, dove si è discusso del problema di Masseria del Pozzo così come denunciato nel documentario (trailer di Terrapromessa: http://youtu.be/wpaqT9n03lw).

 

Alla discussione sui due film prenderanno parte, tra gli altri Carlo Stasolla, presidente dell'Associazione "21 luglio", Lina Sica, psicoterapeuta dell'Associazione professionale MAYA Studio, Gaetano Altavilla, docente esperto BES, dell'I.I.S. "Aldo Moro" di Montesarchio, Marco Marino, docente dell'I.C. "Capraro" di Procida e il sociologo Ciro Tarantino, docente dell'Università della Calabria, che si confronteranno sugli aspetti innovativi della recente normativa sui BES, ma anche sui rischi di ghettizzazione e i costi della scolarizzazione grazie anche al contribuito di una platea composta da studenti universitari e da associazioni impegnate sul campo come le associazioni "Garibaldi 101", "Osservazione", "Compare" e "Chi rom... e chi no".

 

Nel pomeriggio di giovedì, all'Istituto di Cultura Francese, dalle 18 in poi, il critico cinematografico Ciccio Capozzi e la professoressa Valentina Ripa presenteranno alcuni film sudamericani (Mirada perdida, Poblacion Juanito laguna) e il remake francese di Margerita di Alessandro Grande, come testimonianze del Cinema dei Diritti Umani, a conferma della collaborazione tra il Festival di Napoli e le due capitali, Buenos Aires e Parigi, e in omaggio alle due delegazioni di ospiti stranieri presenti al Festival.

 

Il Festival vivrà, poi, la sua ultima giornata, venerdì 28 marzo, a partire dalle 9.30 con una lunga mattinata nella sala Newton di Città della Scienza, dove centinaia di ragazzi delle scuole che aderiscono ai concorsi del Festival, verranno a vedere i lavori iscritti ai concorsi, ma anche ad ascoltare le testimonianze delle organizzazioni che lavorano nei beni confiscati alla camorra e a scoprire che anche la scuola fa la sua parte in questa battaglia di civiltà.

 

 

Programma completo del Festival sul sito web www.cinenapolidiritti.it

 

 

 

 

Ufficio Stampa
Festival del Cinema dei Diritti Umani
Paola Silvestro
Tel. 328 11 87939 e-mail

Napoli, 27 Marzo 2014

Napoli, 29 novembre 2022
Il caso Pastificio Gentile: dalla Valle dei Mulini al mercato internazionale

Napoli, 29 novembre 2022
Il diritto e la competizione tecnologica: batterie e semiconduttori
Incontro con Alessandro Aresu


Napoli, 29 novembre 2022
Poteri nuovi. Privati, penetranti, opachi
Presentazione del volume di Maria Rosaria Ferrarese


Napoli, 30 novembre 2022
Presidenti della Repubblica. Da De Nicola al secondo mandato di Mattarella
Presentazione del libro di Andrea Pertici

Napoli, 30 novembre 2022
Riflessioni sulla riforma del processo tributario

Napoli, 1 dicembre 2022
L'educazione alla pace come strategia di resilienza

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0