MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane - Sezione Campania
FAI Presidenza Regionale della Campania

 

 

Il giardiniere inglese

Seminario di studi e itinerario botanico in occasione della presentazione del volume di Masolino d'Amico

 

 

Mercoledì 7 Maggio ore 9.30

Biblioteca Pagliara

Università Suor Orsola Benincasa

Via Suor Orsola 10, Napoli

 

 

Un seminario di studi seguito da un suggestivo itinerario botanico tra i numerosi giardini dell'antica cittadella di Suor Orsola, in procinto di divenire "Patrimonio dell'Umanità" certificato dall'Unesco come paesaggio e patrimonio culturale che conserva un ruolo sociale attivo nella società contemporanea.

 

Sarà strutturata in modo molto originale la presentazione del volume di Masolino d'Amico "Il giardiniere inglese" (Skira, 2013), organizzata dall'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli in collaborazione con la Sezione Campania dell'ADSI, l'Associazione Dimore Storiche Italiane e con la Presidenza Regionale della Campania del FAI, il Fondo Ambiente Italiano, che si svolgerà Mercoledì 7 Maggio presso la Biblioteca Pagliara del Suor Orsola.

 

Alle 9.30 il Rettore dell'Università Suor Orsola Benincasa, Lucio d'Alessandro, introdurrà la tavola rotonda sui temi del volume. Del libro discuteranno, insieme con l'autore, letterati, architetti e cultori di botanica: Antonella Piazza, Giulia Galasso, Anna Giannetti, Emma Giammattei e Paolo Pejrone, tra i massimi esperti mondiali di architettura del paesaggio e dei giardini, che ha lavorato come architetto di giardini e parchi sia pubblici che privati oltre che in Italia, anche in Francia, Svizzera, Arabia Saudita, Grecia, Inghilterra e Germania.

 

Alle 12.30 al termine del dibattito la visita guidata, a cura di Catherine Crosiers, dei giardini di Suor Orsola, per osservare sul campo la storia e le diverse esemplificazioni geografiche del giardino europeo.

 

Presentazione del volume

Lancelot "Capability" Brown (1716-1783) disegnò il paesaggio inglese, creando oltre 170 parchi sia per committenti privati sia per la Corte, che lo incaricò di sistemare i giardini reali di Windsor e di Hampton Court, dove diede vita a una felice armonia di specchi d'acqua, colline, distese erbose e suggestioni architettoniche dell'antichità classica che rievocavano le atmosfere di Nicolas Poussin e di Claude Lorrain e preannunciavano la sensibilità romantica.

 

Masolino d'Amico, con la sua profonda conoscenza della letteratura e del gusto inglesi del Settecento, costruisce con eleganza una trama raffinata e divertente, che ci conduce alla ricerca di questa singolare figura.

 

La struttura narrativa ruota sull'incontro di due personaggi: un vecchio professore molto british, con tutti i modi e i manierismi del ruolo, e un giovane americano wasp, simpaticamente sfrontato. I due intrecciano un dialogo, in verità un monologo con ascolto interessato, su di un tema speciale, l'invenzione del paesaggio inglese, nel Settecento, e sul protagonista di quell'atto fondativo, l'architetto 'Capability' Brown.

 

Il senso della rappresentazione, quasi una conversation piece, risulta, di pagina in pagina, più profondo e meno frivolo di quanto facciano ritenere le battute iniziali. Il giovane americano, ricordando antiche lezioni del professore, intende ricavare dalla storia di Brown uno sceneggiato televisivo di successo, e vorrebbe ingaggiare il Prof per una veloce consulenza di poche sedute. Ma l'ex accademico di Cambridge impone i suoi tempi e dipana innanzi all'ospite frettoloso, ma prensile, un'affascinante mappa di luoghi e di storie: dove il mito del giardino e la costruzione del paesaggio testimoniano l'incanto produttivo del passato e della memoria letteraria. La conversazione diventa allora un apologo (sulla civiltà, sul rapporto fra le generazioni, sullo spettacolo) nella sola forma oggi possibile, tra divertimento e moralità.

 

L'autore

Masolino d'Amico, giornalista, scrittore, sceneggiatore e traduttore, è stato professore ordinario di Lingua e Letteratura Inglese all'Università di Roma ed è autore di numerosi saggi. Ha curato, tra le altre, edizioni di opere di Swift, Wilde, Shakespeare e tradotto Lawrence, Hemingway, Woolf e Stevenson.

Napoli, 7 Maggio 2014

Napoli, 29 novembre 2022
Il caso Pastificio Gentile: dalla Valle dei Mulini al mercato internazionale

Napoli, 29 novembre 2022
Il diritto e la competizione tecnologica: batterie e semiconduttori
Incontro con Alessandro Aresu


Napoli, 29 novembre 2022
Poteri nuovi. Privati, penetranti, opachi
Presentazione del volume di Maria Rosaria Ferrarese


Napoli, 30 novembre 2022
Presidenti della Repubblica. Da De Nicola al secondo mandato di Mattarella
Presentazione del libro di Andrea Pertici

Napoli, 30 novembre 2022
Riflessioni sulla riforma del processo tributario

Napoli, 1 dicembre 2022
L'educazione alla pace come strategia di resilienza

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0