MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
Laboratorio di Psicologia Sperimentale
International Conference on Prospective Memory
Con l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

 

 

Conferenza Internazionale sulla Memoria Prospettica

Dal 27 al 30 Maggio si radunano al Suor Orsola studiosi di tutto il mondo per discutere della "memoria delle intenzioni"

Un riconoscimento alla ricerca scientifica svolta presso il Laboratorio di Psicologia sperimentale diretto da Maria Antonella Brandimonte

 

 

Da Vancouver a Napoli. Dalla University of British Columbia of Vancouver all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Dopo la terza edizione ospitata in Canada nel 2010 stavolta, infatti, la Conferenza Internazionale sulla Memoria Prospettica (ICPM - International Conference on Prospective Memory) si svolgerà per la prima volta in Italia e precisamente all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, la più antica Università libera italiana, da sempre caratterizzata da una grande tradizione di eccellenza negli studi umanistici ed in particolare nel settore della pedagogia e negli ultimi anni divenuta un polo di eccellenza nel settore della psicologia, grazie al lavoro del Laboratorio di Psicologia Sperimentale diretto da Maria Antonella Brandimonte, presidente dei due corsi di laurea in Psicologia del Suor Orsola e artefice nel 1991 dell'introduzione del concetto di memoria prospettica in Italia.

 

La Memoria Prospettica

"Quando si parla di memoria - spiega Maria Antonella Brandimonte - si è soliti far riferimento al ricordo di eventi e fatti del passato, tuttavia, negli ultimi tre decenni, si è consolidata tra gli studiosi di memoria la consapevolezza che ricordare significa anche, e, spesso, soprattutto, ricordarsi di portare a termine, nei modi e nei tempi prestabiliti, azioni precedentemente programmate, come le singole azioni quotidiane (appuntamenti, riunioni, ecc.). Questa forma di memoria delle intenzioni, nota come memoria prospettica, nell'ultimo decennio ha attratto l'attenzione di numerosi studiosi provenienti da diverse discipline (neuroscienze, psicologia, farmacologia, ergonomia) ed è stata oggetto di innumerevoli ricerche che hanno fatto crescere esponenzialmente le nostre conoscenze sul funzionamento della memoria umana. A volte, il buon funzionamento della memoria prospettica diventa quasi un "salvavita", basti pensare alla necessità di prendere una pillola per un cardiopatico o ad un possibile errore di memoria di un controllore di volo".

 

Quindi come, chiarisce la Brandimonte, la memoria prospettica è un elemento di fondamentale importanza nella vita quotidiana, "proprio perché eventuali fallimenti della memoria prospettica possono avere gravi conseguenze sul benessere fisico (ad esempio dimenticando di prendere regolarmente farmaci) o addirittura ostacolare le attività professionali (dimenticando costantemente i propri doveri) o ancora, mettere in pericolo il mantenimento delle relazioni sociali (ad esempio, dimenticando di mantenere le promesse fatte o gli impegni presi)".

 

Di recente, infatti, l'attenzione del gruppo di ricerca del Laboratorio di Psicologia Sperimentale del Suor Orsola si è rivolta alle implicazioni sociali del ricordo prospettico e agli elementi motivazionali attivati dal contesto sociale che possono influenzare il ricordo delle intenzioni. "Sappiamo oggi, ad esempio, - evidenzia la Brandimonte - che ricordiamo meglio un'intenzione se il beneficio della nostra azione è a favore di qualcun altro a cui teniamo (memoria prospettica pro-sociale) e che se siamo intenzionati ad aiutare un altro, il ricordo dell'azione intenzionale peggiora se ci offrono un compenso per compiere la nostra azione altruistica.

 

Il programma della Quarta Conferenza Internazionale sulla Memoria Prospettica

Dal 27 al 30 Maggio si raduneranno all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli (lo start martedì 27 Maggio alle 8.30 in aula magna) per la Quarta Conferenza Internazionale sulla Memoria Prospettica, organizzata sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l'Associazione Italiana di Psicologia, l'Ordine degli Psicologi della Campania, la Seconda Università degli Studi di Napoli e l'Istituto SDN di Ricerca Diagnostica e Nucleare, oltre 150 studiosi di memoria prospettica provenienti da ogni parte del mondo, dall'Australia alla Cina, dall'India agli Stati Uniti, dal Canada ai principali paesi europei.

 

Temi di approfondimento e novità scientifiche sulla "memoria delle intenzioni" verranno analizzati da ogni angolazione: dalle neuroscienze alla psicologia, dalla farmacologia alla genetica, fino agli aspetti applicativi. Coordinati dal responsabile scientifico della Conferenza, Maria Antonella Brandimonte, nelle oltre dieci sessioni di approfondimento suddivise nelle tre giornate interverranno alcuni tra i massimi esperti mondiali del settore. Tra gli altri, Judi Ellis della University of Reading, Matthias Kliegel della University of Geneva, Lia Kvavilashvili della University of Hertfordshire, Elizabeth Maylor della Warwick University, Rebekah Smith della University of Texas, Bob Uttl della Mount Royal University of Calgary, e i fondatori, con Maria Antonella Brandimonte, dell'area di ricerca sulla memoria prospettica, Gilles Einstein della Furman University e Mark McDaniel, della Washington University.

 

Il primato nei risultati della ricerca universitaria nel settore della psicologia

Nel corso della Quarta Conferenza Internazionale sulla Memoria Prospettica saranno presentati anche i risultati scientifici più recenti del gruppo di ricerca del Laboratorio di Psicologia Sperimentale dell'Università Suor Orsola Benincasa. Un'eccellenza scientifica testimoniata di recente anche dalle classifiche nazionali delle Università italiane stilate dall'ANVUR, l'Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca, che ha collocato la ricerca in psicologia del Suor Orsola al secondo posto assoluto, dietro l'Università di Trento, nella graduatoria sui risultati della ricerca (VQR) in Italia ed al primo posto tra i piccoli Atenei.

 

Un risultato che, come spiega il Direttore del Laboratorio, Maria Antonella Brandimonte, è figlio di un progetto ragionato che si fonda su quattro grandi capisaldi: "un'oculata selezione meritocratica nel reclutamento dei giovani, una volontà illuminata del Rettore e dei vertici accademici di investire sulla ricerca e sulla cooperazione internazionale, una rigida auto-disciplina nella ricerca unita alla capacità di fund raising e la capacità di "fare gruppo", lavorando insieme, in un team di persone capaci (ricercatori, post-doc e dottorandi), che si stimano e che affrontano la ricerca con sana competizione".
Un lavoro di grande valore scientifico che nell'ultima International Conference on Prospective Memory di Vancouver ha portato l'Università Suor Orsola Benincasa ad essere votata all'unanimità come sede della quarta edizione della Conferenza Internazionale, un appuntamento nato nel 2000 con l'obiettivo di stimolare il confronto e la discussione sui temi della memoria prospettica e di promuovere il networking tra i ricercatori. Da allora la comunità scientifica internazionale si riunisce, ogni quattro anni in un convegno mondiale che attrae partecipanti da tutte le parti del mondo e nel quale si fa il punto sullo stato dell'arte di questa fondamentale area di ricerca, analizzandone gli sviluppi teorici, le scoperte empiriche e le nuove soluzioni metodologiche. Ed al termine della Quarta Conferenza Internazionale sulla Memoria Prospettica di Napoli, gli studiosi presenti designeranno la sede del quinto appuntamento che si svolgerà nel 2018.

 

Info e programma completo su www.prospectivememory.org

 

Coordinatore Scientifico
Maria Antonella Brandimonte
Tel.: 081.2522204/239 e-mail

Napoli, 27-30 Maggio 2014

Napoli, 5 dicembre 2022
Giornata della matricola 2022/23
Accoglienza nuovi iscritti e presentazione del Corso di perfezionamento in Introduzione alle discipline psico-pedagogiche


Napoli, 6 dicembre 2022
Infoguerra. Guerre d'informazione nell'Infosfera
Presentazione del libro di Eugenio Iorio

Napoli, 7 dicembre 2022
Napoli cent'anni fa
1922-2022

Lezione magistrale di Paolo Mieli


Napoli, 12-13 dicembre 2022
Napoli alle soglie del secolo. Dagli archivi alle storie

Napoli, 14 dicembre 2022
ALSOB Christmas Meeting 2022


Napoli, 15 dicembre 2022
Bisanzio e l'Europa: attualità di un passato

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0