MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
Facoltà di Giurisprudenza

 

 

Oltre centomila aziende chiuse nel 2013 - Crescono del 12% i Fallimenti

I dati allarmanti della crisi economica nel rapporto Cerved

E intanto all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli parte un ciclo di incontri dedicato al diritto fallimentare

Appuntamento Inaugurale Mercoledì 22 Ottobre ore 15

Con la partecipazione del Presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale di Napoli Lucio Di Nosse

 

 

Sono dati impressionanti quelli che riguardano la crisi e i fallimenti delle aziende italiane. Secondo i dati del rapporto del Centro Studi Cerved i fallimenti, le procedure non fallimentari e le liquidazioni volontarie nel 2013 hanno infatti abbondantemente superato i precedenti record negativi e complessivamente si contano nel Paese ben 111 mila chiusure aziendali, il 7,3% in più rispetto al 2012.

 

Nello stesso anno, si è registrata una vera e propria esplosione dei concordati preventivi (+103% rispetto al 2012), in evidente connessione con la continua rivisitazione, in senso liberale, della relativa disciplina: complessivamente, le procedure non fallimentari hanno toccato il massimo da oltre un decennio e, di preciso, il 53,8% in più rispetto all'anno precedente. Specularmente, il totale dei fallimenti del 2013 ha superato la quota di 14.000, il 12% in più della precedente soglia massima, toccata nel 2012.

 

E il fenomeno è risultato in forte aumento in tutti i settori e in tutte le aree del Paese, riguardando anche segmenti in cui nel 2012 si erano manifestati timidi segnali di miglioramento, come l'industria (-4,5% nel 2012/11, contro +12,9% nel 2013/12) e il Nord Est (da -3,6% a +19,7%).

 

Il 2013 è stato anche l'anno record delle liquidazioni volontarie. Hanno chiuso volontariamente l'attività 94 mila aziende, il 5,6% in più rispetto all'anno precedente, con un aumento del +7% tra le 'vere' società di capitale, quelle che hanno depositato almeno un bilancio valido nel triennio precedente alla liquidazione.

 

Più fallimenti al Nord che al Sud

Le uniche due regioni italiane dove si registra una diminuzione del fenomeno sono Liguria e Valle d'Aosta. Sintomatico della redistribuzione della crisi economica è che i fallimenti crescano più al Nord che al Sud: + 11,5% in Campania, + 10% il dato medio meridionale (con la sola eccezione della grande crisi della Sicilia + 27,9 %) contro alcuni dati impressionanti come il + 25,4 dell'Emilia Romagna, il + 21, 7 del Trentino Alto Adige, il +16,1 del Veneto e il + 12,7 della Lombardia.

 

I Venerdì del Diritto Fallimentare

Dati allarmanti, dunque, che saranno analizzati e discussi da esperti, accademici, addetti ai lavori e magistrati nel corso della terza edizione dei "Venerdì del Diritto Fallimentare", il ciclo d'incontri ideato e promosso dalla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Suor Orsola Benincasa che si svolgerà nell'ateneo napoletano dal 22 Ottobre al 28 Novembre.

 

Mercoledì 22 Ottobre alle ore 15 nella Sala Villani dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli si svolgerà una giornata di anteprima e di presentazione dedicata alle "Soluzioni concordate della crisi di impresa". Alla tavola rotonda, introdotta da Lucio d'Alessandro, Rettore dell'Università Suor Orsola Benincasa e da Aldo Sandulli, Preside della Facoltà di Giurisprudenza, e coordinata da Paolo Piscitello, professore ordinario di Diritto commerciale al Suor Orsola e curatore scientifico del ciclo di incontri, prenderanno parte, Lucio di Nosse, presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale di Napoli, Gianvito Giannelli, professore ordinario di Diritto commerciale all'Università di Bari, Michele Sandulli, professore ordinario di Diritto commerciale all'Università Roma Tre e il magistrato Stanislao De Matteis, giudice delegato della sezione fallimentare del Tribunale di Napoli.

 

"Alla luce dei recenti interventi legislativi in materia fallimentare - spiega Paolo Piscitello, ideatore dell'iniziativa- diventa fondamentale un momento di riflessione e confronto tra i diversi operatori del diritto, che possano analizzare in maniera più accurata le gravi conseguenze della crisi economica e le nuove soluzioni normative".

 

Come è noto, infatti, con la recente riforma delle procedure concorsuali è stata abbandonata la concezione, propria del legislatore del 1942, volta a perseguire una finalità essenzialmente liquidatoria dell'impresa insolvente, all'interno di un contesto normativo caratterizzato da un marcato intento sanzionatorio.

 

"La nuova prospettiva normativa - evidenzia Piscitello - in conformità con il mutato contesto economico-sociale, è quella di tutelare maggiormente l'impresa e le sue possibilità di recupero, nell'ottica di conservare le componenti positive dell'azienda ed è cosi che si possono meglio tutelare anche le ragioni e le aspettative dei creditori, nella misura in cui si riesca a salvare ed a risanare l'impresa in crisi, anche attraverso il trasferimento a terzi dei complessi produttivi".

 

L'opzione di fondo che permea la nuova legge fallimentare ha, perciò, comportato una profonda revisione delle procedure concorsuali, la soppressione di alcune di queste e l'introduzione di istituti del tutto nuovi. Dinanzi a questo rinnovato quadro normativo, i contrasti interpretativi ed i problemi esegetici che sorgono sono numerosi e di non facile soluzione, specialmente in questi primi anni di attuazione, all'interno dei quali la nuova disciplina ha bisogno di continuo approfondimento, teorico e pratico, per consentirne un'applicazione corretta e conforme ai suoi principi ispiratori.

 

Dopo la giornata di anteprima il ciclo di incontri prenderà il via Venerdì 7 Novembre e si svolgerà per tre venerdì sempre presso il Complesso di Santa Lucia al Monte, la prestigiosa sede della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Suor Orsola Benincasa. Tra i temi di discussione vi saranno le procedure concorsuali, la responsabilità per l'eterodirezione dell'impresa Intermediari finanziari e procedure concorsuali e la responsabilità degli amministratori.

 

Il ciclo di incontri è riconosciuto dall'Ordine degli Avvocati di Napoli e dall'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli ai fini dei crediti formativi per l'aggiornamento professionale obbligatorio.

Napoli, 22 Ottobre 2014

Napoli, 5 dicembre 2022
Giornata della matricola 2022/23
Accoglienza nuovi iscritti e presentazione del Corso di perfezionamento in Introduzione alle discipline psico-pedagogiche


Napoli, 6 dicembre 2022
Infoguerra. Guerre d'informazione nell'Infosfera
Presentazione del libro di Eugenio Iorio

Napoli, 7 dicembre 2022
Napoli cent'anni fa
1922-2022

Lezione magistrale di Paolo Mieli


Napoli, 12-13 dicembre 2022
Napoli alle soglie del secolo. Dagli archivi alle storie

Napoli, 14 dicembre 2022
ALSOB Christmas Meeting 2022


Napoli, 15 dicembre 2022
Bisanzio e l'Europa: attualità di un passato

© 2004/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0