MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Comunicati stampa

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa
Il Mattino

 

 

 

Azar Nafisi in cattedra al Suor Orsola

Dopo il Premio Letterario Matilde Serao la lezione sulle relazioni tra la cultura italiana e quella iraniana

 

 

 

Martedì 29 Maggio ore 10.30

Biblioteca Pagliara

Università Suor Orsola Benincasa

Corso Vittorio Emanuele 292 - Napoli

 

 

 

Doppia giornata napoletana per una delle più grandi scrittrici internazionali: Azar Nafisi, figlia della prima donna ad essere eletta al Parlamento iraniano. Stasera al Teatro San Carlo di Napoli le sarà assegnato il Premio Letterario Matilde Serao, promosso dal quotidiano "Il Mattino" sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e domani mattina sarà in cattedra all'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa per raccontare le interazioni tra la cultura italiana e quella iraniana, dal cinema alla letteratura.

 

Appuntamento alle 10.30 nella Biblioteca Pagliara del Suor Orsola dove introdurranno la sua lezione il Rettore, Lucio d'Alessandro e l'editorialista de "Il Mattino" Titta Fiore, docente di Giornalismo al Suor Orsola. La traduzione simultanea sarà curata da Ellen Louise Green, docente di Lingua inglese alla Scuola di Giornalismo "Suor Orsola Benincasa".

 

Azar Nafisi è stata tra i principali testimoni della rivoluzione islamica e della presa di potere dell'ayatollah Khomeini. Tra i principali oppositori al regime nel 1997, è stata costretta nello stesso anno a lasciare l'Iran per trasferirsi negli Stati Uniti, dove insegna letteratura inglese presso la prestigiosa Università Johns Hopkins di Washington in seno alla quale dirige il Dialogue Project. È nota in tutto il mondo per il romanzo "Leggere Lolita a Teheran", già tradotto in 32 lingue.

 

 

 

Programma completo

Napoli, 29 Maggio 2018

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0