Eventi

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa

 

            

 

Con il Patrocinio della Regione Campania

 

 

 

 

 

 

 

Giustizia riparativa e vittime di reato

 

 

 

Napoli, 25-26 novembre 2021
Sala degli Angeli - Biblioteca Pagliara (in streaming), via Suor Orsola 10

 

 

 

Giovedì 25 novembre 2021
ore 16,00-18,00

I sessione
La vittima in Italia e in Europa

Registrazione partecipanti

Saluti istituzionali

Lucio d'Alessandro
Rettore UNISOB

Tommaso Edoardo Frosini
Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche

Elisabetta Garzo
Presidente Tribunale Napoli

Luigi Picardi
Presidente Tribunale Napoli Nord

Mario Morcone
Assessore alla Sicurezza, Legalità e Immigrazione Regione Campania

Antonio Palmese
Presidente Fondazione Polis

Marco Bouchard
Presidente RDI Presidente Rete Dafne Italia

Presiede

Monica Manfredi
Responsabile Formazione RDI e Coordinatrice Rete Dafne Napoli

Intervengono

Giovanni Mierolo
Segretario Generale RDI e Direttore scientifico Rete Dafne Torino
La proposta di Rete Dafne Italia per una giustizia riparativa rispettosa delle vittime

Aleksandra Ivankovic
Vicedirettore di Victim Support Europe e direttore operativo del EUCVT-EU Centre of Expertise for Victims of Terrorism
L'esperienza di Victim Support Europe: assistenza alle vittime e servizi di giustizia riparativa

Testimonianze

Ornella Favero
Presidente Nazionale Volontariato Giustizia, Direttrice di "Ristretti orizzonti"
Le vittime viste dal carcere

 

L'evento sarà visibile in diretta su www.facebook.com/unisob/live

 

Per partecipare all'evento registrarsi a
Link 1 meet.google.com/qyi-havc-axp
Link 2 meet.google.com/ydy-inwi-zst

 

Venerdì 26 novembre 2021
ore 9,00-12,30

II sessione
Dinamiche da costruire: la vittima nelle strategie della giustizia riparativa

Presiede

Mariavaleria del Tufo
Professore di Diritto penale UNISOB - Referente scientifico Formazione RDI

Introduce

Lucio d'Alessandro
Rettore UNISOB

Intervengono

Grazia Mannozzi
Professore di Diritto Penale Università dell'Insubria
La giustizia riparativa alla prova della riforma penale e di fronte alla sfida di un'assistenza diffusa per le vittime di reato

Pauline Okroglic
Responsabile legale per il supporto alle vittime e per gli affari europei presso France Victimes
L'esperienza dell'assistenza alle vittime degli attentati terroristici in Francia

Raffaele Piccirillo
Capo di Gabinetto Ministero della Giustizia
La giustizia riparativa nel Progetto di riforma. Quale ruolo per la vittima?

Pausa caffè

 

Anna Rossomando
Vicepresidente del Senato
Le vittime e il reato. Quali diritti, tra giurisdizione e rete sociale

Marco Bouchard
Presidente RDI
Vulnerabilità, cura, giustizia e riparazione

Testimonianze

Silvia Giralucci
Giornalista, vittima di reato
Uscire dall'ergastolo di essere una vittima

Discussione

Pausa pranzo presso «Casa Tolentino»

 

Venerdì 26 novembre 2021
ore 14,30-17,00

III sessione
Il modello RDI nelle reti locali. Criticità, punti di forza e sviluppi possibili

Presiede

Mary Nicotra
Referente scientifico Formazione RDI

Intervengono

Roberta Mangiaria
Referente area clinica e formazione Rete Dafne Torino

Discussant

Ilaria de Vanna
Coordinamento Rete Dafne Puglia

Laura Basilio
Coordinamento delle Reti Dafne della Toscana

Discussant

Rosanna Tremante
Rete Dafne Torino

Annina Sardara
Coordinamento Rete Dafne Sardegna, Vice presidente RDI

Discussant

Emma Benedetti
Rete Dafne Verona

Anna Coppola
Responsabile Rete Dafne Puglia

Discussant

Alessandra Ibba
Referente Equipe di Cagliari Rete Dafne Sardegna

Annalisa Rebonato
Rete Dafne Verona

Discussant

Maria Fragliasso
Rete Dafne Napoli

Monica Manfredi
Coordinamento Rete Dafne Napoli

Discussant

Simone Stefani
Direzione Reti Dafne della Toscana, consigliere RDI

Conclusioni

 

L'evento sarà visibile in diretta su www.facebook.com/unisob/live

 

Per partecipare all'evento registrarsi a
Link 1 meet.google.com/qyi-havc-axp
Link 2 meet.google.com/ydy-inwi-zst

 

 

 

Il tema del Convegno

L'attività di assistenza alle vittime è orientata a ricercare la riparazione, a superare la condizione di persona offesa e a ritrovare nelle relazioni personali e sociali un nuovo equilibrio. Questo lavoro può convergere con i servizi di giustizia riparativa che oggi sono incentrati sul percorso processuale dell'accusato o su quello sanzionatorio del condannato, detenuto o libero.

 

La riforma penale che dovrà trovare applicazione entro il 2022 prevede una disciplina organica della giustizia riparativa ma lascia irrisolti i nodi del rapporto tra riparazione della vittima e riparazione del responsabile.

 

Rete Dafne Italia con questo convegno vuole dialogare con esperti europei, amministratori locali, terzo settore, esponenti del Ministero della Giustizia, politici, accademici, operatori per trovare una strada condivisa che unisca esigenze di cura e di sicurezza nell'affrontare l'offesa da delitto.

 

Rete Dafne Italia

L'11 luglio 2018, la Rete Dafne di Torino, congiuntamente all'associazione Aleteia, capofila del progetto di Rete Dafne Firenze, e all'associazione Mediatori Insieme, capofila del progetto Rete Dafne Sardegna, hanno fondato Rete Dafne Italia, con l'obiettivo di promuovere i diritti delle vittime, in modo uniforme, su tutto il territorio nazionale, in coerenza con quanto disposto dalla direttiva 2012/29/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2012.

Hanno aderito finora all'Associazione il Comune di Verona, le associazioni Libra di Mantova, Centro Viganò del Buon Vicinato di Milano, Vittime del Salvemini di Casalecchio di Reno, Spondé di Roma, Diesis Aps di Napoli, Telefono Rosa Piemonte, le cooperative DIKE di Milano e C.R.I.S.I. di Bari, Studio IRIS di Potenza, l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, la Fondazione Rosa dei venti di Como el'associazione A.S.A.V. di Verona.

Rete Dafne Italia si propone di favorire una disciplina organica dei servizi di assistenza alle vittime anche mediante il coordinamento nazionale dei servizi di assistenza già esistenti ed operativi in diverse regioni italiane. In ognuna di queste, infatti, si prevede la formalizzazione di accordi tra soggetti pubblici e privati con la finalità di creare una Rete che dia assistenza e sostegno alle richieste delle persone vittime di reato.

 

Rete Dafne Italia ha contribuito, attraverso attività di progettazione, definizione di standard organizzativi, formazione di base e supervisione clinica, all'avvio e allo sviluppo di servizi generalisti nei territori di Asti, Cuneo, Verona, Pistoia, Prato, Siena, Viterbo, Napoli, Bari.

 

Rete Dafne Italia fa parte, in qualità di esponente del Terzo settore, del "Tavolo di coordinamento per la creazione di una rete integrata di servizi di assistenza alle vittime di reato" istituito dal Ministero della Giustizia in data 29 novembre 2018. Ai lavori del Tavolo partecipano - oltre al Ministero della Giustizia - il Ministero dell'Interno, la Conferenza Stato Regioni, la Conferenza delle Regioni, la Conferenza dei Rettori delle Università italiane, il Consiglio Nazionale Forense, il Consiglio Superiore della Magistratura, la Cassa delle Ammende.

 

Rete Dafne in Campania

L'APS Diesis, socio ordinario, e l'Università Suor Orsola Benincasa, socio aderente di Rete Dafne Italia, mettono rispettivamente in opera sul territorio le attività della Rete e contribuiscono alla sensibilizzazione e alla diffusione della cultura della vittima sul piano della ricerca e della didattica, impegnandosi nella promozione e nell'ampliamento della Rete in Campania.

 

Victim Support Europe (VSE)

VSE è la principale organizzazione europea che mira a garantire l'accesso ai diritti a tutte le vittime di tutti i reati. Promuove l'istituzione e lo sviluppo di servizi di assistenza in tutta Europa e nel mondo. Rappresenta 61 organizzazioni che offrono informazioni e supporto a più di 2 milioni di persone vittime di reato, ogni anno, in 31 paesi.

 

VSE collabora con le principali istituzioni dell'Unione Europea (Commissione Europea, Parlamento Europeo e Consiglio dell'Unione Europea). È organo consultivo presso il Comitato ECOSOC delle Nazioni Unite e presso il Consiglio d'Europa.

 

 

Servizi di interpretariato a cura di

Alessia Battista - Serena Di Vaio
Dipartimento di Scienze umanistiche Università degli Studi Suor Orsola Benincasa

 

L'evento sarà visibile in diretta su www.facebook.com/unisob/live

 

Per partecipare all'evento registrarsi a
Link 1 meet.google.com/qyi-havc-axp
Link 2 meet.google.com/ydy-inwi-zst

 

 

Segreteria scientifica

Marco Bouchard
Mariavaleria del Tufo
Gianluca Gentile
Monica Manfredi
Giovanni Mierolo

Segreteria organizzativa

APS Diësis
Tel. 366 2412177
info@apsdiesis.it

 

 

 

In relazione alle disposizioni vigenti si informa che i partecipanti per avere accesso all'Ateneo dovranno esibire il Green Pass, tessera sanitaria o carta di identità con codice a barre.

Nel rispetto delle vigenti normative per il contenimento dell'emergenza Covid-19 si potrà partecipare in presenza solo tramite prenotazione iscrivendosi a questo collegamento.

 

 

L'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, in qualità di Titolare del Trattamento dati, ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE n. 679/2016 (GDPR), La informa che i dati personali (immagini, voce ed eventuali dati anagrafici) da lei forniti per la partecipazione all'evento online saranno trattati per il perseguimento delle finalità istituzionali proprie dell'Ateneo, conformemente a quanto previsto dall'attuale normativa europea (GDPR) e italiana (D.lgs. 196/2003 e s.m.i.). L'evento sarà diffuso in diretta streaming su tutti i canali web e social dell'Ateneo e ne sarà, altresì, effettuata ripresa audio e video. Pertanto, effettuando l'accesso alla stanza della videoconferenza, Lei parteciperà alla diretta streaming di cui viene effettuata la registrazione con la consapevolezza che la propria immagine verrà visionata indiretta - ovvero in differita, a seguito di registrazione - al momento della pubblicazione e anche successivamente da altri; l'Università potrebbe, infatti, utilizzare immagini e video anche per promuovere le proprie attività istituzionali. L'interessato può esercitare i diritti previsti dagli artt. 15 e ss. GDPR e/o richiedere maggiori informazioni, rivolgendosi al Titolare del trattamento Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, scrivendo a questo indirizzo. L'informativa completa è disponibile sul sito https://www.unisob.na.it/privacy.htm.
Qualora non voglia procedere al conferimento dei dati anzidetto, non potrà partecipare all'evento in diretta streaming, ma potrà assistere da uditore all'evento, accedendo dai link inseriti sul sito web e sui canali social dell'Ateneo.


Napoli, 9 dicembre 2021
Giorgio Gaber. La forma dell'inquietudine


Napoli, 10 dicembre 2021
Scioglimento e liquidazione delle società di capitali. Tra regole comuni e diritto societario della crisi
In occasione della presentazione del volume di Paolo Ghionni Crivelli Visconti

© 2004/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy  ·  versione accessibile  ·  XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0