UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
ModalitÓ di navigazione
Percorso
Contenuto

Eventi

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa

FacoltÓ di Giurisprudenza

Scuola di specializzazione per le professioni legali

 

 

 

L'UniversitÓ e le professioni legali:
indipendenza o cooperazione?

 

 

Inaugurazione a.a. 2009/10

Napoli, 25 gennaio 2010
Sala degli Angeli, via Suor Orsola 10

 

 

La Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali

La Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali, di istituzione ministeriale, prepara i laureati in giurisprudenza al concorso in magistratura, all'esame di abilitazione di avvocato, al concorso notarile, sviluppando le attitudini e le competenze necessarie per l'esercizio delle professioni legali.

La Scuola ha durata biennale e si articola in un primo anno comune ed in un secondo anno suddiviso in due indirizzi, a scelta degli specializzandi: giudiziario-forense per gli aspiranti magistrati e avvocati, notarile per gli aspiranti notai.

La didattica di circa 450 ore annue si sviluppa in lezioni frontali a carattere teorico-pratico; discussioni di casi giurisprudenziali; prove pratiche; apprendimento di tecniche per la redazione di temi, pareri ed atti; esercitazioni scritte; simulazioni di prove concorsuali; tirocini; acquisizioni di competenze informatiche; stage; lezioni eccellenti; tesi finale. Particolare spazio Ŕ riservato ai profili internazionali ed europei.
L'indirizzo notarile Ŕ svolto, per il secondo anno, in convenzione con la Scuola di Notariato della Campania - Fondazione Emanuele Casale.

I tirocini, paralleli ai corsi, sono tenuti una mattina a settimana presso gli uffici giudiziari (tribunale civile, penale, amministrativo) per un totale di 100 ore. Lo specializzando Ŕ seguito da un magistrato affidatario, che dÓ conto delle attivitÓ svolte in una relazione finale. Tramite l'ufficio JPGiuri sono altresý previsti stage presso studi legali e notarili, enti pubblici, privati e aziende.

Per lo specializzando del I anno che abbia conseguito i migliori risultati Ŕ prevista l'assegnazione di un premio consistente nello svolgimento di uno stage gratuito presso lo studio londinese Dewey & LeBoeuf nel mese di luglio.

Il diploma di specializzazione Ŕ conferito dopo il superamento di una prova finale consistente nella discussione di una breve dissertazione redatta sotto la guida di un docente della Scuola.

Ad ogni specializzando sono fornite le password di accesso alla banca dati, predisposta dalla Scuola, contenente materiale didattico ed indicazioni di dottrina e giurisprudenza.

Il diploma rilasciato dalla Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali Ŕ titolo di ammissione per il Concorso in Magistratura (L. 111/2007), Ŕ valutato ai fini del compimento del periodo di pratica per l'accesso alle professioni di avvocati e notai per il periodo di un anno (D.M. 475/2001) e costituisce titolo di studio valutabile ai fini della partecipazione e del superamento dei concorsi pubblici.

 

 

L'UniversitÓ e le professioni legali: indipendenza o cooperazione?

A diversi anni dall'entrata in vigore della legge istitutiva delle Scuole di Specializzazione si impone una riflessione sul rapporto possibile con il mondo delle professioni legali in considerazione delle attuali difficoltÓ di interazione, generate da spinte autonomistiche degli ordini professionali, da una parte, e da una perdita di influenza e, forse, di prestigio dell'istituzione universitaria, dall'altra.

Gli interrogativi da affrontare sono molti: la docenza universitaria ha elaborato una metodologia didattica adeguata alla specializzazione professionale post lauream?

PerchÚ gli ordini professionali ambiscono a monopolizzare la docenza post lauream in ambito professionale? Cosa significa svolgere una professione legale? Quali competenze sono assolutamente necessarie? I sistemi di reclutamento dei professionisti della legge sono adeguati alle esigenze di una giustizia e di una circolazione giuridica efficiente e trasparente? Quali sono i termini di una collaborazione possibile tra universitÓ e mondo professionale anche nell'ambito della c.d. formazione continua?

La ricerca delle risposte Ŕ percorso arduo che, tuttavia, vale la pena affrontare con l'obiettivo di favorire una cooperazione che appare ictu oculi feconda di risultati positivi.

Su questi temi interverrÓ il prof. Giovanni Iudica, ordinario di diritto civile, Direttore della Scuola di Giurisprudenza presso l'UniversitÓ Bocconi di Milano.

 

 

lunedý 25 gennaio 2010
ore 15,30

Apertura dei lavori

Francesco De Sanctis
Franco Fichera

Presiede

Mariavaleria del Tufo

Saluti introduttivi

Relazione

Giovanni Iudica

 

 

Patrocini

Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Napoli
Consiglio Notarile di Napoli
Fondazione Emanuele Casale
Referenti Formazione continua Magistrati Corte di Appello di Napoli

Con il contributo

UniversitÓ degli Studţ Suor Orsola Benincasa

 

 

 

 

Per saperne di pi¨

www.unisob.na.it/sspl - e-mail

Men¨ della sezione
Men¨ rapido
Men¨ principale
ConformitÓ agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilitÓ ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/19 UniversitÓ degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti