Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
Area comunicazione
Modalità di navigazione
Percorso
Contenuto

Eventi

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa

Facoltà di Giurisprudenza

 

Associazione Amici di Suor Orsola
per la Promozione degli Studî Giuridici

 

Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa
Sezione della Facoltà di Giurisprudenza

 

 

 

La ragionevolezza del diritto

Ciclo di lezioni magistrali 2010/11

VII anno

 

 

Napoli, 22 marzo - 24 maggio 2011
Convento di Santa Lucia al Monte, corso Vittorio Emanuele 334 ter

 

 

 

La Facoltà di Giurisprudenza, con il sostegno dell'Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici e dell'Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa Sezione della Facoltà di Giurisprudenza, organizza nell'anno accademico 2010-2011 un ciclo di lezioni magistrali che affianca i corsi di Laurea in Giurisprudenza e costituisce parte integrante della formazione degli studenti.

Il ciclo di lezioni è inteso come un momento di intenso dialogo, intorno ad autorevoli esponenti della cultura giuridica italiana ed internazionale, tra studenti e docenti della Facoltà, con il coinvolgimento della comunità dei giuristi e, in particolare, dei giovani studiosi.

Le lezioni sono raccolte nella collana della Facoltà pubblicata per i tipi della Editoriale Scientifica.

 

Quest'anno il ciclo, alla sua VII edizione, si sviluppa su: La ragionevolezza del diritto.

La ragionevolezza è un concetto elusivo, sfuggente ai tentativi di formalizzazione teoretica e di classificazione giuridica. Da un punto di vista filosofico, essa stabilisce un rapporto fecondo con la razionalità, che include senza esserne assorbita; ne rappresenta piuttosto un arricchimento, un ampliamento verso questioni non ricomprese nella logica apodittica, anche se con esiti meno certi. Da un punto di vista giuridico, essa segnala la necessità di coniugare la certezza del diritto con il bisogno di equità. Ecco perché, nonostante un'invincibile vaghezza, questa nozione si è fatta strada fino a diventare una componente essenziale dell'idea di ordinamento.

Come è noto, il giudizio di ragionevolezza è sorto nell'ambito di un ripensamento dell'eguaglianza come categoria costituzionalistica; in particolare, dalla dissociazione tra eguaglianza intesa come generalità del precetto legislativo ed eguaglianza intesa come giustificabilità della discriminazione effettuata in base a valutazioni sostanziali.

Oggi però non si limita più a esprimere una prerogativa del giudice costituzionale, o di qualsiasi altro giudice, ma si eleva al livello di garanzia interna allo Stato costituzionale di diritto, necessaria a governare i giudizi di valore espressi da tutti i poteri pubblici, trovando altresì peculiari sviluppi nelle relazioni tra i privati. La rilevanza del principio di ragionevolezza non può essere limitata al momento della patologia (al sindacato di legittimità), pena il disconoscimento della sua portata "architettonica", cioè della sua capacità di plasmare dall'interno il sistema giuridico. Se per ragionevolezza intendiamo l'accettabilità razionale di una decisione o di un'interpretazione, essa entra in azione in ogni momento della vita del diritto, ogni qual volta il sistema giuridico formale domanda di sintonizzarsi con la forma di vita di una comunità.

 

 

 

martedì 22 marzo 2011
ore 16,00

Massimo La Torre
Dello spirito mite della legge. Ragione e ragionevolezza.

 

martedì 29 marzo 2011
ore 16,00

Enzo Cheli
Stato costituzionale e ragionevolezza

 

martedì 12 aprile 2011
ore 16,00

Fabio Merusi
Ragionevolezza e discrezionalità amministrativa

 

martedì 19 aprile 2011
ore 16,00

Salvatore Patti
La ragionevolezza nel diritto civile

 

martedì 3 maggio 2011
ore 16,00

Domenico Pulitanò
Ragionevolezza e diritto penale

 

martedì 10 maggio 2011
ore 16,00

Sergio Chiarloni
La ragionevolezza delle garanzie processuali

 

martedì 17 maggio 2011
ore 16,00

Giuseppe Tesauro
La ragionevolezza nella giurisprudenza della Corte di giustizia

 

martedì 24 maggio 2011
ore 16,00

Giuseppe Benedetto Portale
Adeguatezza della congruità del capitale e principio di ragionevolezza

 

 

 

 

L'iniziativa ha avuto il sostegno della

Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici

 

L'associazione non ha fini di lucro e ha per scopo la promozione della formazione universitaria e postuniversitaria nei diversi settori del diritto e la diffusione della cultura giuridica.

Si propone di favorire lo sviluppo ed il rinnovamento degli studi giuridici e di sostenere specifici progetti di formazione, di ricerca, di innovazione della didattica e di sostegno agli studenti.

Ha lo scopo di promuovere lo scambio di esperienze ed il raccordo tra università e società appoggiando specifiche iniziative e forme di collegamento.

 

Per saperne di più
web

 

 

 

Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa
Sezione della Facoltà di Giurisprudenza

 

L'associazione non ha fini di lucro e non persegue fini politici. Si propone di favorire i rapporti tra i laureati del Suor Orsola e tra questi e l'Università; di sviluppare i rapporti tra i diplomati presso le Scuole di Specializzazione, i Dottorati di Ricerca, i Master, i Corsi E-learning organizzati dall'Università; di promuovere i rapporti tra l'Università Suor Orsola Benincasa e il mondo del lavoro; di sostenere l'immagine dei laureati, specializzati, diplomati master e dottori di ricerca dell'Università, le loro specificità culturali e le iniziative a loro sostegno; di collaborare con l'Università al fine di favorire l'inserimento dei soci e degli associati nel mondo del lavoro; di svolgere attività idonee a promuovere la crescita culturale e professionale dei soci e degli associati.

 

Per saperne di più
web

Menù della sezione
Menù rapido
Menù principale
Conformità agli standard

XHTML 1.0CSS 2.1 | Conforme alle linee guida per l'accessibilità ai contenuti del Web - livello tripla A


© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  | Crediti