MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Eventi

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa

Facoltà di Lettere
ALSOLET - Associazione Laureati

 

 

 

Identità tedesche

Dalla riunificazione alla Germania contemporanea

 

 

 

Rassegna cinematografica

Napoli, 20 marzo - 8 maggio 2013

 

 

 

L'Associazione dei laureati in Lettere del Suor Orsola "ALSOLET", in collaborazione con la Facoltà di Lettere del Suor Orsola Benincasa, presenta la rassegna cinematografica "Identità tedesche". L'iniziativa, rivolta a tutti gli studenti e docenti dell'Ateneo, si compone di un ciclo di proiezioni, volte ad approfondire la conoscenza di taluni aspetti della cultura e della civiltà della Germania attraverso il cinema e, dunque, per mezzo di quelle interminabili pellicole di celluloide che costituiscono - secondo Kafka - le corde della lira dei poeti moderni.

 

Un percorso identitario, quello tedesco, che si nutre di esperienze variegate che fanno della Germania contemporanea uno dei paesi culturalmente più vivaci del panorama europeo.

 

La presenza sul territorio di popolazioni appartenenti ad etnie diverse, su tutte quella ebraica, tragicamente annientata dal dodicennio nazista, la drammatica esperienza della divisione post-bellica, che conduce all'annosa contrapposizione tra due blocchi antagonisti e, infine, l'epocale Svolta, che dà luogo all'agognata riunificazione sono parte di quel processo di modernizzazione che ha fortificato il paese, rendendolo uno degli Stati più progrediti d'Europa, meta del grande sogno di rinascita di immigrati, soprattutto dalla Turchia che, sospesi tra l'appartenenza alle proprie origini e l'integrazione, costituiscono una componente rilevante dell'attuale identità tedesca.

 

La rassegna si propone di affrontare questi temi, indissolubilmente legati alla storia nazionale, e di approfondirli attraverso la visione di tre film che trattano, in modi diversi e sotto differenti punti di vista, la natura composita di un paese che oggi si pone come guida all'interno dell'area europea.

 

Ciascun incontro verrà introdotto da Giovanna Saturnino, docente di Lingua Tedesca e da Vittoria Romagnuolo, giornalista e critica cinematografica per Radio CRC Targato Italia e i magazines Lo strillo e Freak Out Magazine.

 

I film saranno proiettati in lingua tedesca con sottotitoli in italiano.

 

 

 

mercoledì 20 marzo 2013
ore 14,30-16,30
Aula A - Facoltà di Lettere

Good-bye, Lenin (2003)

di Wolfgang Becker, con Daniel Brühl, Katrin Saß, Chulpan Khamatova, Jürgen Vogel.

 

Il film, campione di incassi in Germania, realizza un ritratto satirico e originale della storica "Wende", la caduta del muro di Berlino, che rappresenta alternativamente l'agognato ingresso nel caleidoscopico universo del consumismo capitalistico e il tragico abbandono dell'ideale socialista, attraverso i personaggi di Alex, il giovane irresistibilmente attratto dal nuovo mondo e sua madre, fatalmente legata all'identità socialista del proprio paese.

 

mercoledì 24 aprile 2013
ore 14,30-16,30
Sala degli Angeli, via Suor Orsola 10

Zucker! .... Come diventare ebreo in 7 giorni (2004)

di Dani Levy con Henry Hübchen, Hannelore Elsner, Udo Samel, Golda Tencer.

 

Vincitore di 6 premi Lola, "Zucker!" affronta, con divertita ironia, la questione identitaria dell'ebreo nella Germania contemporanea. Sullo sfondo della riunificazione tedesca, il film narra la storia di due fratelli ebrei, Jakob e Samuel le cui differenze non sono ravvisabili soltanto dalla loro appartenenza alle due Germanie ma soprattutto dal loro rapporto con la religione ebraica. Per entrare in possesso dell'eredità materna, lo squattrinato Jakob, giocatore incallito e donnaiolo impenitente, dovrà confrontarsi con le proprie radici e abbracciare l'ebraismo ortodosso, non senza incorrere in buffi equivoci e situazioni divertenti.

 

mercoledì 8 maggio 2013
ore 14,30-16,30
Sala degli Angeli, via Suor Orsola 10

Almanya, la mia famiglia va in Germania (2011)

di Yasemin Samdereli con Vedat Erincin, Fahri Ogün Yardim, Lilay Huser, Manfred-Anton Algrang.

 

La pellicola tematizza l'ardua impresa di integrazione in Germania di una famiglia turca attraverso le esperienze di Husein e dei suoi figli e nipoti. Un processo di germanizzazione progressiva che, iniziato con grande difficoltà, quasi giunge a compimento, salvo poi mostrarsi ineluttabilmente destinato a restare incompiuto perché fondante di un'identità, quella turco-tedesca, la cui natura resta composita e indistricabile, come quella di ogni immigrato che sceglie per sé una nuova patria.


Acquafredda di Maratea (PZ), 7 agosto 2020
Presentazione del volume di Sergio Zeuli E lei l'ultima volta mi disse addio
Rassegna culturale 'I Dialoghi di Acquafredda'
Acquafredda di Maratea (PZ), luglio-agosto 2020

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0