MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Eventi

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa

Docebo

 

 

 

Digital Space makes School
Apprendimento e formazione al tempo del web 3.0

Sistema roteanza antigravitazionale 2013

 

 

 

Napoli, 21-23 maggio 2013
Aula M, corso Vittorio Emanuele 292

 

 

 

Digital space makes school. Apprendimento e formazione al tempo del web 3.0 è un progetto di ricerca finanziato da Docebo srl e diretto da Maria D'Ambrosio (Cattedre di Pedagogia della comunicazione, Formazione e cultura digitale, Progettazione e formazione a distanza - Dipartimento di Scienze della Formazione, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli). Obiettivo della ricerca è attivare nelle scuole una riflessione e una sperimentazione relativa agli ambienti digitali per qualificarli come ambienti cognitivi e sviluppare soluzioni sostenibili e innovative legate alle potenzialità dell'e-learning.

Docebo è un fornitore globale di soluzioni Cloud E-Learning che sta rivoluzionando il mercato della Formazione Online grazie alla sua Piattaforma E-Learning Cloud distribuita "As a Service". I prodotti principali (Docebo Saas e Docebo Premium) sono progettati per rispondere ai bisogni delle PMI e delle Grandi Aziende. Docebo è scelta dai suoi clienti grazie ad un modello di pricing scalabile, all'integrazione con software di terze parti (via API), e al suo servizio clienti, in grado di rendere l'utilizzo del software un'esperienza unica. Docebo investe fortemente in ricerca e sviluppo e crede nella collaborazione con le istituzioni Universitarie e di Ricerca. Per affrontare i nuovi scenari legati all'apprendimento mediato dalle nuove tecnologie della formazione nei contesti scolastici, Docebo partecipa con entusiasmo ai progetti di ricerca che mirano a sviluppare le migliori soluzioni per i nuovi nativi digitali.

Tra le attività realizzate per il progetto 'digital space makes school', c'è anche la collaborazione con ALTROEQUIPE (www.altroequipe.org), che è "organismo multiagente che si distingue per l'interazione generata dalla mutua influenza tra le sue formazioni artistiche e scientifiche: coreografia/danza, suono, luce, architettura, motion capture e motion graphics". La ricerca comune sui temi della connessione tra ambienti fisici e ambienti digitali, tra Arte e Tecnologia, come tra Danza e Architettura, ha generato una proposta laboratoriale che l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa ospiterà a Napoli il prossimo 21, 22 e 23 maggio nell'aula M della sede di Corso Vittorio Emanuele: il Sistema Roteanza Antigravitazionale 2013 è un percorso cui parteciperanno studenti del Suor Orsola insieme con quelli della Sapienza di Roma (Dipartimento di Architettura e progetto), docenti delle scuole partner del progetto e ricercatori del gruppo Ricerca & Sviluppo di Docebo, secondo i principi generativi della 'fusione danza-architettura' su cui si fonda la ricerca di ALTROEQUIPE e quindi di Lucia Latour e Orazio Carpenzano. Il Sistema Roteanza Antigravitazionale 2013 è una scena-live immersiva utilizzata come esperienza cognitiva e come 'osservatorio' per chi fa ricerca in ambito educativo, e quindi anche nell'e-learning, nell'ambito della progettazione e realizzazione di ambienti e ambienti digitali per l'apprendimento, nell'ambito della fusione danza/architettura/tecnologia.


Acquafredda di Maratea (PZ), 7 agosto 2020
Presentazione del volume di Sergio Zeuli E lei l'ultima volta mi disse addio
Rassegna culturale 'I Dialoghi di Acquafredda'
Acquafredda di Maratea (PZ), luglio-agosto 2020

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0