MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Eventi

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa

Facoltà di Giurisprudenza

In collaborazione con
CRIE - Imago Imperii. Archivio di iconologia politica

 

 

 

Cinema Letteratura Diritto

Davanti alla legge. Immaginare il diritto

 

 

VIII Ciclo
Anno Accademico 2013/2014

 

 

Napoli, 22 ottobre - 3 dicembre 2013
Aula 1, Convento di Santa Lucia al Monte, corso Vittorio Emanuele 334/ter

 

 

La Facoltà di Giurisprudenza, con il sostegno dell'Associazione Laureati Suor Orsola Benincasa, Sezione della Facoltà di Giurisprudenza, promuove per l'anno accademico 2013-2014 un ciclo di incontri su Cinema Letteratura Diritto, che affiancano i corsi e costituiscono parte integrante della formazione degli studenti.

 

Il ciclo ha per titolo Davanti alla legge. Immaginare il diritto.

Da un lato esso rimanda alla celebre parabola kafkiana sulla necessità della legge (la porta aperta), sulla sua destinazione, sulla sua forma e interpretazione; parabola nella quale Kafka riprende, riscrivendola, una tradizione secolare che risale a Origene.

Dall'altro esso esprime con nettezza il rapporto visivo che ci lega alla legge scritta, a quel valore di "monumento" che la nostra e anche altre tradizioni le annettono: si sta dinanzi alla legge come dinanzi a un'opera che ci chiama, c'interpella, (im)ponendosi in forma di domanda, di interpretandum.

Il che rende ragione dell'immagine, insieme kafkiana e cinematografica, del titolo: la legge come schermo, come oggetto di una veduta (e di un'esposizione) frontale, di una visione collettiva, di una percezione che non è appannaggio esclusivo dei tecnici del diritto.

Tra questi sguardi inusitati, la letteratura e il cinema, entrambi discorsi pubblici, occupano un posto privilegiato. Nel caso della letteratura, pressoché da sempre. Ecco, pensare il diritto e il suo limite, non significa soltanto mettere in questione la pretesa del diritto di giuridificare ogni ambito della vita, significa anche pensare il diritto a partire da ciò che non ricade entro i suoi confini, da ciò che eccede i suoi rassicuranti perimetri disciplinari, e attingere a una molteplicità di fonti, di spunti, di angoli visuali. E saranno proprio questi, talvolta, a illustrarlo con maggiore nettezza: una tragedia di Sofocle, un film di Billy Wilder, un quadro di Edward Hopper.

 

 

"Letteratura e burocrazia: il diavolo e l'acqua santa. L'immaginazione, la creatività, l'inventiva a confronto con la ripetitività, il grigiore, la monotonia. Eppure, i due mondi sono più vicini di quanto si potrebbe pensare. Vicini, anzitutto, per il segno che alcuni funzionari hanno lasciato nella narrativa. Funzionari modesti, nella gran parte dei casi; ma che della letteratura diventarono giganti: Stendhal e Maupassant, Puskin e Gogol', Melville e Hawthorne, Kafka e Svevo, sino a Bukowski o al Nobel arabo Mahfuz, non sono che alcuni, eminenti, autori che dal pubblico impiego hanno tratto non solo uno stipendio, (...) ma anche idee, caratteri, ambienti, vicende che hanno ispirato capolavori, nei quali il contesto burocratico - con le sue lentezze, mediocrità, prevaricazioni, impenetrabilità, mortificazioni - diviene metafora del mondo".

 

Luciano Vandelli, Tra carte e scartoffie. Apologia letteraria del pubblico impiegato, il Mulino, Bologna 2013.

 

 

 

Martedì 22 ottobre 2013
ore 15,30

Il caso Thomas Crawford
di G. Hoblit, USA 2007

 

Gaspare Fiengo

 

Martedì 29 ottobre 2013
ore 15,30

Apologia letteraria del pubblico impiegato

 

Aldo Sandulli
Luciano Vandelli

 

Martedì 5 novembre 2013
ore 15,30

Presunto innocente
di A.J. Pakula, USA 1990

 

Gianluca Gentile

 

Mercoledì 13 novembre 2013
ore 15,30

Napoli come territorio narrativo
Incontro con Maurizio de Giovanni

 

Mirella Armiero
Emma Giammattei
Paola Villani

 

Martedì 19 novembre 2013
ore 15,30

Anatomia di un omicidio
di O. Preminger, USA 1959

 

Gaetano Carlizzi

 

Martedì 26 novembre 2013
ore 15,30

L'Eternauta e il diritto di resistenza

 

Francesco Bilancia
Valerio Giannattasio
Andrea Pezzè
Aldo Sandulli

 

Martedì 3 dicembre 2013
ore 15,30

Civil Action
di S. Zaillian, USA 1998

 

Lucilla Gatt
Roberta Metafora

 

 

 

 

Imago imperii, l'Archivio di Iconologia Politica del CRIE (Centro di Ricerca sulle Istituzioni Europee), è una videoteca di settore sulle rappresentazioni del potere e della giustizia. Raccoglie 1600 titoli in formato Blue Ray DVD o Beta, privilegiando il cinema sperimentale europeo e americano, quello dell'area mediterranea (anche africana) e orientale (est Europa, Giappone, Cina, India, Indocina).

 

 

 

 

Per informazioni
Presidenza Giurisprudenza
Corso Vittorio Emanuele 334/ter
tel. e fax 081.2522.630; 081.2522.617 e-mail


Napoli, 6 dicembre 2019
Christmas Wonders
One-day International Conference

Napoli, 6 dicembre 2019
Diritti costituzionali, principio di eguaglianza e regionalismo differenziato: quale equilibrio?
Convegno

Napoli, 10 dicembre 2019
La responsabilità da reato ex d.lgs. n. 231/2001
Organismi di vigilanza e modelli organizzativi

Convegno

Napoli, 11 dicembre 2019
Giornata della Matricola 2019
Presentazione del Corso di perfezionamento in Introduzione alle discipline psico-pedagogiche


Napoli, 28 gennaio 2020
L'Impresa grigia
Ciclo di incontri 'Un libro al mese'
Napoli, 19 novembre 2019 - 4 febbraio 2020


Napoli, 4 dicembre 2019 - 5 marzo 2020
#campaniatextilis - Atlante delle manifatture tessili storiche in Campania
Mostra documentaria e didattica / open access

© 2004/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0