MOTORE DI RICERCA

ACCESSO STANZA VIRTUALE



            

Eventi

Università degli Studî Suor Orsola Benincasa

 

 

 

Pierre Claverie
testimone e martire

 

 

 

Tavola rotonda
Napoli, 16 novembre 2004
Sala degli Angeli, via Suor Orsola, 10

 

 

 

 

 

In occasione della pubblicazione del volume di Jean Jacques Pérennès Vescovo tra i musulmani. Pierre Claverie martire in Algeria, Città Nuova Editrice, Roma 2004

 

 

Sono nato in Algeria, ho passato la mia infanzia nella "bolla coloniale", non voglio dire che non ci fossero delle relazioni fra i due mondi, tutt'altro, ma che nel mio ambiente sociale ho vissuto come in una bolla, ignorando l'altro, incontrando l'altro solo come parte del paesaggio o della scena che avevamo posto nella mia esistenza collettiva.
L'emergere dell'altro, il riconoscere l'altro, l'adattarsi all'altro sono divenuti per me un assillo. Questo è verosimilmente ciò che è all'origine della mia vocazione religiosa. Mi sono domandato perché, durante tutta la mia infanzia, essendo cristiano (non più di altri), frequentando le chiese (come altri), ascoltando discorsi sull'amore del prossimo, mai ho sentito dire che l'Arabo era il mio prossimo. Può darsi che sia stato detto, ma io non l'avevo sentito. Mi sono detto: ora basta con i muri, con le frontiere, con le fratture. Occorre che l'altro esista, altrimenti ci si espone alla violenza, all'esclusione, al rigetto.
Perciò ho chiesto, dopo l'indipendenza, di tornare in Algeria, per riscoprire questo mondo dove ero nato, ma che avevo ignorato. E' là che è iniziata la mia vera avventura personale - Una rinascita. Scoprire l'altro, vivere con l'altro, capire l'altro, lasciarsi anche formare dall'altro, non significa perdere la propria identità, rigettare i propri valori, significa invece concepire un'umanità al plurale, non esclusiva.
Io sono credente, io credo che c'è un Dio, ma non ho la pretesa di possedere questo Dio, né attraverso Gesù che me lo rivela, né attraverso i dogmi della mia fede; non si possiede Dio. Non si possiede la verità e io ho bisogno della verità degli altri. E' l'esperienza che oggi faccio assieme a migliaia di algerini nel condividere un'esistenza e delle domande che tutti noi ci poniamo.

Pierre Claverie

 

 



martedì 16 novembre
ore 17,00

Presiede

Francesco De Sanctis

 

Intervengono

Ugo Dovere
Enrico Ferri

 

Conclude

Jean-Jacques Pérennès
Istituto domenicano di Studî Orientali del Cairo


Napoli, 28 gennaio 2020
L'Impresa grigia
Ciclo di incontri 'Un libro al mese'
Napoli, 19 novembre 2019 - 4 febbraio 2020


Napoli, 29 gennaio 2020
GEF
Giornata dell'empowerment femminile


Napoli, 29 gennaio 2020
Il 'Novellino' di Masuccio Salernitano e la pittura di Colantonio: un classico della letteratura in dialogo con le arti figurative

Napoli, 18-21 febbraio 2020
Open Week 2020
Giornate di Orientamento di Ateneo


Napoli, 4 dicembre 2019 - 5 marzo 2020
#campaniatextilis - Atlante delle manifatture tessili storiche in Campania
Mostra documentaria e didattica / open access

Napoli, 17 gennaio - 17 marzo 2020
Letteratura, cinema, musica e teatro per raccontare le mafie e la corruzione
Quarta edizione della rassegna di incontri ideata dal Centro di Ricerca ReS Incorrupta

© 2004/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli  ·  crediti

privacy · versione desktop · versione accessibile
XHTML 1.0 | CSS 3 | WAI-AAA WCAG 2.0