InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Tesoro di S.Gennaro

Al patrono dono speciale
di un'orafa napoletana

L'orafa Sara Lubrano al lavoro


È di una donna, una giovane orafa, la prima opera del XXI secolo che entrerà a far parte del Tesoro di San Gennaro. E lei, Sara Lubrano, è anche la prima artista napoletana che avrà il privilegio di veder entrare la sua arte nel museo del Patrono di Napoli. Passato e presente s'incontrano tra religiosità e bellezza nella sua mitra di 10cm per 13, ritenuta degna di far parte dell'esposizione museale dall'Eccellentissima Deputazione della Cappella del tesoro di San Gennaro composto da ben 21.610 opere.

Il gioiello, realizzato con l'antica tecnica della micro scultura a cera persa, recupera gli elementi dell'iconografia classica come le ampolle contenenti il sangue di San Gennaro, tralci d'uva, rose, la chiave del tesoro e lo stemma della città di Napoli. Il tutto è impreziosito da coralli e pietre come smeraldi e rubini che circondano la scritta "jesce e facci la grazia".

Il bozzetto dell'opera ha ricevuto molti apprezzamenti da parte della Deputazione della Cappella del Tesoro di San Gennaro: «Quel modello di sviluppo di bravura e di creatività, è patrimonio dell'identità e dei valori di oggetti che rappresentano i luoghi».

La giovane artigiana di gioielli attraverso la sua attività, e ora con la nuova opera per il Tesoro di San Gennaro, rinnova la tradizione orafa che risale al Trecento, un omaggio alla regina Giovanna I d'Angiò che concesse alle botteghe artigiane del Borgo orefici il riconoscimento ufficiale.

«È stato un onore realizzare un gioiello da donare per la mia città, una prova professionale impegnativa per esaltarne la storia, l'identità di un'antica arte che ho scelto come lavoro» ha dichiarato entusiasta Sara Lubrano, orgogliosa dell'importante traguardo raggiunto. L'orafa artigianale è tra le fondatrici dell'associazione EnterprisingGirls, un network femminile di imprenditrici, libere professioniste e associazioni che fanno rete per crescere professionalmente. «La nostra gioia è grande - afferma la Presidente EnterprisinGirls, Francesca Vitelli - perché oggi presentiamo un talento, Sara Lubrano, in un luogo simbolicamente potente ed evocativo come il Museo del Tesoro di San Gennaro». L'obiettivo di questo network di donne è individuare e valorizzare il talento delle donne imprenditrici e del terzo settore e, stavolta, l'ambizione è diventata realtà.

Paola Corona

[20.2.2017 - 13:36]



Email Stampa Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/18 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0