InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Ennio Doris

Addio al fondatore di banca Mediolanum


All'età di 81 anni, si è spento nella notte Ennio Doris, il fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum. L'annuncio è arrivato, questa mattina, dalla moglie Lina Tombolato, con cui era sposato dal 1996, e dai figli Sara e Massimo. La famiglia ha chiesto di rispettare il desiderio di mantenere uno stretto riserbo in questi giorni di lutto. I dipendenti e collaboratori del gruppo Mediolanum gli rendono omaggio e si uniscono al dolore dei parenti. Tra i primi a manifestare il proprio cordoglio è l'amico e socio Silvio Berlusconi, il quale lo ha definito "un grande uomo, grande imprenditore, grande patriota e grande italiano". Fu proprio insieme a Berlusconi che Doris fonda, nel febbraio del 1982, Programma Italia. Si tratta della prima rete di consulenti globali nel settore del risparmio, con l'idea di diventare un "punto di riferimento della famiglia italiana per il risparmio". Questo è stato l'inizio di un nuovo modo di fare banca, l'avvio del progetto Mediolanum Spa, nato tre anni dopo. Mediolanum Spa è infatti la società finanziaria che detiene la maggioranza delle azioni, a cui fanno capo tutte le società del gruppo. Doris ha importato dal Regno Unito l'idea di una banca senza sportelli, agli albori della crescita di internet in Italia e dell'innovazione tecnologica nel mondo. L'imprenditore padovano è stato indiscusso protagonista della grande finanza italiana, oltre a essere un importante imprenditore, banchiere e fondatore di Banca Mediolanum. La più innovativa banca telematica italiana, la prima a concedere il servizio di home banking con smartphone. Il banchiere è stato innovativo anche nell'approccio con il marketing, che lo vede protagonista dello storico spot pubblicitario di Banca Mediolanum, in cui Doris traccia un cerchio sulle spiagge nei pressi di un lago salato per raccontare il suo nuovo modello di banca, racchiuso in una sola frase: "Costruita intorno a te". Si è immolato nella causa, mettendoci la faccia, con il suo volto sugli schermi nazionali, è entrato a far parte di numerose famiglie che in televisione lo riconoscevano e recitavano a memoria il suo slogan. È diventato il testimonial della campagna pubblicitaria della sua banca per presentarsi ai clienti affinché si fidelizzassero e conoscessero il volto della persona a cui vengono affidati i propri risparmi. L'imprenditore, infatti, è stato amministratore delegato della holding Mediolanum dal 1996 al 2015, anno della fusione per incorporazione in Banca Mediolanum, di cui è stato presidente fino allo scorso 3 novembre, quando è diventato presidente onorario. Dal 2000 al 2012 Doris è stato anche consigliere di amministrazione di Mediobanca e Banca Esperia. Nel 1992 gli viene conferita l'onorificenza di ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica e nel 2002 quella di Cavaliere del Lavoro. Una persona piena di risorse, descritta da Berlusconi come un uomo generoso, altruista, sempre attento agli altri e vicino a chi ne aveva bisogno. Una grande perdita per il mondo della finanza italiana e per la sua innovazione.

Cristina Somma

[24.11.2021 - 17:22]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/21 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0