InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Violenza donne

Ok della Camera
alla legge "Saman"


Via libera ieri della Camera alla "legge Saman" che include il matrimonio forzato nell'elenco dei reati che prevedono il rilascio del permesso di soggiorno alle vittime di violenza domestica. Il testo approvato a Montecitorio prevede il rilascio di un particolare permesso di soggiorno, della durata di un anno e rinnovabile, a stranieri vittime di violenza domestica, abusi, mutilazioni genitali, sequestro di persona, violenza sessuale e atti persecutori. 385 i voti a favore, nessun contrario e 31 astenuti, tutti deputati di Fratelli d'Italia.

Il testo è stato messo a punto a seguito della vicenda di Saman Abbas, la diciottenne di origini pakistane residente in Italia, scomparsa nel nulla nell'aprile 2021, dopo essersi opposta a un matrimonio combinato dalla famiglia.

"Il permesso di soggiorno può consentire a queste giovani extracomunitarie spesso nate nel nostro Paese anche di sottrarsi alle conseguenze del matrimonio forzato e ad altre violenze perpetrate nella famiglia d'origine. Ci impegneremo in Senato per il via libera definitivo", ha commentato la senatrice Pd Valeria Valente, presidente della commissione di inchiesta del Senato sul femminicidio e la violenza di genere.

"Non abbiamo potuto salvare Saman, ma abbiamo il dovere di predisporre misure a tutela di tutte le altre donne che avranno il coraggio di ribellarsi a situazioni di costrizione e pericolo. Dobbiamo tutelare tutte le Saman". Queste invece le parole di Stefania Ascari, deputata del M5S in commissione Giustizia e prima firmataria del disegno di legge.

E proprio in queste ore si attendono gli esiti dell'autopsia sui resti di un corpo nudo e senza testa, molto probabilmente di una donna, trovati in un borsone sull'argine del fiume Tiepido, nei pressi di Maranello. Tra le ipotesi, forse il corpo della giovane Saman destinata da piccola dalla sua famiglia a un matrimonio forzato, a cui ha detto no.

Lucia Stefania Manco

[6.4.2022 - 15:55]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0