InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Al Trianon Viviani

Il ritorno a Napoli
di Maria de Medeiros


Solare, frizzante e innamorata di Napoli: Maria de Medeiros torna sul palcoscenico partenopeo con uno spettacolo scritto e diretto insieme a Mauro Gioia. "Ossessione napoletana" è il nome della pièce che andrà in scena stasera, domani e domenica presso il Teatro Viviani di Napoli.

Lo spettacolo musicale, scritto dagli stessi due artisti, segna anche il debutto italiano alla regia dell'attrice, regista e cantante portoghese, nonché il suo ritorno sulle scene nazionali.

Chi è Maria de Medeiros?

Maria de Medeiros è una cantante e attrice portoghese. Figlia d'arte, segue le orme del padre, il cantante e compositore Antonio Victorino de Almeida. Il suo debutto giovanissima nel mondo dello spettacolo la condurrà poi ad essere scelta per un ruolo che è rimasto nella storia del cinema italiano. Maria, infatti, interpretò la sensuale Fabienne in Pulp Fiction di Quentin Tarantino. Era il 1994. Accanto a lei un giovanissimo Bruce Willis nel ruolo del protagonista Butch Coolidge. Altra celeberrima interpretazione della Medeiros è quello di Anais Nin nel film biografico Henry & June di Philip Kaufman. Nello stesso anno vinse il premio Coppa Volpi alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia per il film Três irmãos di Teresa Villaverde. Nel 2001 ha recitato la parte di Margherita in Honolulu Baby di Maurizio Nichetti, mentre nel 2004 è stata la protagonista della pellicola canadese La canzone più triste del mondo, diretta da Guy Maddin, a fianco di Isabella Rossellini e Mark McKinney.

Lo spettacolo e la collaborazione con Gioia

Nelle pièce Maria interpreta canzoni, tra l'altro, di Chico Buarque, Piazzolla e tra quelle napoletane Luna rossa e Made in Napoly. Il suo cavallo di battaglia, insieme a Mauro Gioia, è l'interpretazione di "Pappa al pomodoro" di Nino Rota, una delle performance per cui sono più amati dal pubblico.

Si divertono insieme, lei e Mauro, conosciutisi in un teatro parigino. Gioia stava preparando un disco di canzoni di Nino Rota e cercava una voce e un personaggio speciale. Restò folgorato da Maria. Da lì partì una collaborazione che li vede oggi già al terzo spettacolo. In "Ossessione napoletana" Maria interpreta una diva del cinema e Mauro, invece, uno storico presentatore locale. Tra domande irriverenti, che mettono a confronto il maschile e il femminile, testi di Susan Sontag e James Joyce, Ossessione Napoletana segna il debutto italiano di Maria de Medeiros alla regia e il ritorno dell'attrice sulle scene nazionali.

Raffaella Grimaldi

[8.4.2022 - 12:28]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0