InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Mario Draghi

"Le istituzioni europee sono inadeguate"


Sono tanti i temi toccati dal premier Draghi durante l'intervento di questa mattina al parlamento europeo a Strasburgo. Prima di tutto, però, è stato reso omaggio alla memoria di David Sassoli, l'ex presidente del parlamento europeo che "non ha mai smesso di lavorare per un nuovo progetto di un'Europa che innova".

C'è stata, poi, un ulteriore condanna nei confronti della Russia ed è stata espressa massima solidarietà al popolo ucraino. "Bisogna sostenere il presidente Zelensky e i suoi connazionali, non può esserci equivalenza tra chi invade e chi resiste", ha detto il premier che ha ribadito il totale impegno da parte dell'Italia per tutelare la sicurezza dell'Europa.

A proposito di Unione Europea, il presidente del Consiglio ha detto: "Le istituzioni sono inadeguate per la realtà che ci si manifesta oggi davanti". Da qui la necessità di un "federalismo pragmatico che abbracci tutti gli ambiti colpiti dalle trasformazioni in corso". È stata garantita massima disponibilità per avviare i processi di adesione dell'Albania, Macedonia del Nord, Montenegro e Serbia. "Siamo favorevoli - ha dichiarato - all'ingresso di tutti questi Paesi e vogliamo anche l'Ucraina nell'UE".

Chiara anche la posizione sull'embargo di tutte le energie fossili: "Continueremo ad appoggiare le sanzioni UE, ma bisogna rendersi al più presto indipendenti".

Dario Vito

[3.5.2022 - 18:42]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0