InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Draghi a Washington
I legami tra i nostri Paesi sono solidi


Al summit di Washington tra il presidente americano Joe Biden e il premier italiano Mario Draghi la premessa è comune. Entrambi i presidenti hanno sostenuto, quasi con le stesse parole, il fallimento di Putin nel tentativo di dividere le potenze mondiali. La mission americana di Draghi ha poi acquistato ancora più valore: è il primo presidente europeo in visita alla Casa Bianca dal 24 febbraio, giorno dello scoppio della guerra in Ucraina.

Tra i temi sul tavolo: il coordinamento tra alleati Nato, l'invio di armi a Kiev e il rafforzamento dei canali diplomatici. "I legami tra i nostri paesi, tra l'Ue e gli Stati Uniti sono molto solidi. La guerra in Ucraina li ha resi ancora più forti. Siamo tutti uniti nel condannare l'aggressione da parte della Russia, nel sostenere il paese invaso e nell'imporre sanzioni al Cremlino come richiesto dal presidente Zelensky". Queste le parole di Draghi al termine dell'incontro con Biden.

Per il leader statunitense "un'Europa forte sarebbe una cosa buona e positiva per tutti".

Al vertice in corso da oggi a Washington si parlerà anche di un'economia globale, di sicurezza energetica e di cambiamento climatico.

Enrico Esente

[11.5.2022 - 12:38]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0