InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Uccisa un'altra giornalista
Lavorava per Al Jazeera


Un'altra vittima fra i giornalisti sul campo. Shireen Abu Aquleh, cinquantunenne, giornalista di Al Jazeera, stamane è stata uccisa durante uno scontro fra soldati israeliani e palestinesi nel campo profughi di Jenin in Cisgiordania. E' morta con un colpo al volto, a sangue freddo, la giornalista palestinese che indossava il giubbotto blu con scritto press. Abu Mazen, presidente dell'autorità nazionale palestinese, ha condannato il crimine orrendo e ha detto: "Il governo israeliano è pienamente responsabile di questo atroce crimine". Il premier israeliano Bennett risponde che la colpa degli israeliani non è certa. Tel aviv vuole aprire un'inchiesta sulla dinamica dei fatti. E' stato girato un video dell'incidente che mostra come la giornalista sia stata colpita alla testa mentre stava lavorando. Un collega descrive quel momento come una esecuzione. "Siamo stati presi di mira, ci hanno sparato" ha detto.

La giornalista, nata a Gerusalemme Est, lavorava ad Al Jazeera dal 1997 ed era uno dei volti più noti dell'emittente radiotelevisiva araba. Un altro giornalista palestinese Ali Samodi che lavorava per il giornale Al- Quds, è stato ferito ma è in stabili condizioni.

Letizia Bambagini

[11.5.2022 - 17:17]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0