InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Napoli

Omicidio in centro
Era un medico la donna accoltellata


Tragedia a Napoli, nella zona universitaria nel centro storico dove una donna stata uccisa dal figlio nel suo appartamento di via Mezzocannone. Si tratta di Filomena Galeone, 61enne medico dell'Asl Napoli 1. L'adolescente coinvolto un ragazzo lituano adottato dalla coppia di medici in tenera et. Sarebbe stata una lite a far scattare l'ira del figlio che si sarebbe scagliato contro Filomena con un coltello da cucina ferendola a morte con diversi colpi. Poi si affacciato al balcone del primo piano con le mani insanguinate, gridando "mamma si suicidata". I presenti, residenti e passanti hanno allertato le forze dell'ordine che sono immediatamente intervenute. Molti ragazzi erano fermi fuori al bar che si trova di fronte all'abitazione e che aveva in programma una serata di ballo swing, annullata all'ultimo minuto. All'arrivo della polizia la porta era chiusa a chiave e il giovane sosteneva di non avere strumenti per aprirla. Quindi sono stati chiamati i vigili del fuoco che sono entrati dal balcone dell'appartamento e hanno consentito l'accesso anche all'ambulanza. I medici hanno solo potuto constatare il decesso della donna. Il giovane stato portato via in stato di shock e interrogato. Nessuna confessione da parte del presunto omicida, che durante l'interrogatorio ha continuato a sostenere la tesi del suicidio, giustificando le mani insanguinate con il suo tentativo di salvarla. Il sopralluogo e gli accertamenti della scientifica per non confermerebbero questa tesi.

Cristina Somma

[16.6.2022 - 13:36]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

2003/22 Universit degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0