InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Calcio

Il cammino delle italiane in Champions


Se è vero, come ha detto il c.t Mancini, che la ferita della mancata qualificazione al mondiale si cancellerà solo vincendo il prossimo, è bene gettare le basi sin da subito.

Non si può dire, in effetti, che la Nazionale non lo stia facendo. Il doppio successo su Inghilterra e Ungheria, valso l'approdo alle semifinali di Nations League, è un segnale confortante. Così come lo è il cammino di quasi tutte le nostre big impegnate in Champions.

Fiore all'occhiello del quartetto italiano è il Napoli. Punteggio pieno dopo il giro di boa nel girone, quattro gol al Liverpool, tre a Ibrox contro i Rangers e sei all'Ajax in casa di Cruijff. Solo due quelli subìti. "Ci siamo vicini, ma non è finita", ha detto Spalletti al termine dell'ultima gara. Basta un punto per staccare il pass degli ottavi. Tutt'altro che impossibile, vista la forma attuale degli azzurri e il calendario. Nella peggiore delle ipotesi, quindi in caso di doppia sconfitta in casa contro l'Ajax e ad Anfield, all'ultima al Maradona arriverebbero gli scozzesi, fanalino di coda del gruppo A.

Salvo scenari apocalittici, difficile immaginarsi una mancata qualificazione.

Al contrario, è d'obbligo aspettarsi un Napoli desideroso di chiudere la pratica già contro gli olandesi, che si giocheranno il tutto per tutto proprio a Fuorigrotta.

Destino analogo per la Milano calcistica. L'Inter, pur soffrendo, si sta difendendo bene nel gruppo più proibitivo della competizione. Secondo a sei punti dietro al Bayer dopo il successo casalingo contro il Barca, si giocherà una fetta importante del passaggio del turno proprio nel ritorno al Camp Nou. Se i neroazzurri ne uscissero indenni, una vittoria interna contro il Viktoria Plzen potrebbe bastare. Superare il girone darebbe respiro non solo alle casse del club, ma anche allo stesso Inzaghi e al suo futuro molto discusso a causa dei vari passi falsi in campionato.

Anche il Milan è in piena lotta nonostante il 3-0 rimediato a Stanford Bridge. Rossoneri a quota quattro con il Chelsea, dietro di un punto solo al Salisburgo in vetta. La squadra di Pioli, al contrario dei cugini, in Serie A vince e convince. Tuttavia l'emergenza sulla fascia destra rimane e confermarsi in Champions è tutt'altro che scontato.

Destino compromesso per la Juve in un gruppo, sulla carta, alla portata. Corazzata Psg e il cuscinetto Maccabi a parte, è lotta per il secondo posto contro il Benfica. I portoghesi hanno vinto allo Stadium e sono favoriti per la fase a eliminazione diretta. D'altro canto, non sorprenderebbe più di tanto, vedere i bianconeri ribaltare il discorso sul finale. Ridando, così, vita a quella scritta sul colletto della maglia da tempo sbiadita che recita: "Fino alla fine".

Dario Vito

[11.10.2022 - 15:40]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/24 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0