InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Il Giappone stende
la Germania al mondiale


I Samurai Blu sconfiggono la corazzata tedesca per due reti a uno. La coppa del Mondo in Qatar regala un altro risultato inaspettato. A poco più di 24 ore dal crollo dell'Argentina, cade anche la Germania.

Eppure, la sconfitta della "Mannschaft" non deve sorprendere così come le marcature degli attaccanti giapponesi T. Asano e R. Doan, entrambi giocatori di formazioni militanti nel massimo campionato della Germania.

Esiste infatti un unico fil rouge che collega Tokyo a Berlino, ed è la Bundesliga.

Nel campionato tedesco militano molti nipponici in diverse squadre. Tra questi, oltre ai marcatori odierni che giocano nel Friburgo e nel Bochum, anche D.Kamada, forse il più celebre tra i suoi connazionali che da anni milita insieme a M.Hasebe nel Francoforte. Stesso discorso vale per il capitano del Giappone M.Yoshida che gioca per lo Schalke 04 ed è una ex conoscenza del campionato italiano, per due anni alla Sampdoria.

Eppure la nazionale giapponese da sempre è stata una mina vagante del mondiale. Ricordiamo come anche nella scorsa edizione della coppa, in Russia, sia riuscita ad uscire vittoriosa nella gara d'esordio contro la Colombia per poi qualificarsi addirittura agli ottavi e perdere negli ultimi minuti dal Belgio.

Anche i social e i suoi utenti hanno notato la strana coincidenza del match che si è svolto alle ore 14. Sulla pagina di Instagram 433, la social community più grande del mondo (oltre 50 milioni di utenti), il profilo ufficiale della Bundesliga ha scritto: "Indovinate un po' dove giocano i giocatori giapponesi che hanno segnato?"

Insomma, dopo la sorprendente vittoria dell'Arabia Saudita contro l'Argentina (1-2, ndr.) anche il Giappone ha avuto la sua gloria, scoppiettante come i tradizionali festival nipponici con i loro fuochi d'artificio, le luci e colori.

Enrico Esente e Mattia Ronsisvalle

[23.11.2022 - 18:18]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/22 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.2 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0