InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

La novità

Anche a Napoli il liceo biomedico

Il liceo Vico dove si sperimenta questo nuovo indirizzo


Dopo il successo del Liceo Scientifico "Leonardo Da Vinci" di Reggio Calabria, che per primo ha sperimentato il percorso di studi di "biologia con curvatura biomedica", questo nuovo indirizzo è sbarcato anche a Napoli.

Da questo anno scolastico sono due i licei che hanno aderito, uno classico e uno scientifico. Si tratta del Liceo Ginnasio "Giovanni Battista Vico" e del Liceo Scientifico "Renato Caccioppoli". La motivazione di questo nuovo corso è principalmente la difficoltà, degli studenti, di superare il test di ammissioni alle facoltà di medicina e odontoiatria che sono ad accesso limitato.

In cosa consiste il liceo biomedico

Il percorso di studi biomedico nasce grazie alla sottoscrizione di un protocollo tra il Direttore Generale degli Ordinamenti scolastici e la Federazione Nazionale dell'Ordine dei Medici. Il programma, che parte dal terzo anno di liceo, vuole potenziare l'insegnamento delle discipline scientifiche e chimiche, aumenta le ore di attività in laboratorio e garantisce la possibilità di svolgere l'alternanza scuola-lavoro in ambito sanitario. Il tutto si va a inserire nel percorso tradizionale del liceo scientifico. Si tratta di 50 ore annuali, di cui 40 di attività didattiche e 10 di alternanza scuola-lavoro. Per verificare le conoscenze degli studenti si svolgeranno delle simulazioni di test.

Accesso al corso di laurea in Medicina e Chirurgia

Il liceo biomedico nasce principalmente con lo scopo di aiutare gli studenti che decidono di intraprendere il percorso universitario in ambito medico e sanitario. Questo corso di laurea rimane uno dei più richiesti dagli studenti. D'altronde, dopo il conseguimento della laurea, numerosi sono gli studenti che si ritengono soddisfatti del loro percorso. Secondo i dati di Almalaurea, nel rapporto del 2018, dopo cinque anni dalla laurea il 92,7% degli studenti laureati in Medicina e Chirurgia risulta occupato, con una retribuzione media di circa 1800 euro netti al mese.

Ma il liceo biomedico non guarda solo alla facoltà di Medicina e prepara gli studenti per ogni possibile facoltà: l'ingegneria biomedica, la farmacia, la psicologia clinica, la chimica, la fisica, la veterinaria e la scienza dell'alimentazione.

Bianca Damato

[3.2.2019 - 18:30]



Email Stampa Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0