InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

A Napoli

"Sueño bendito" miniserie
dedicata a Maradona


Il 2019 sarà l'anno del Pibe de Oro. Entro la fine dell'anno, infatti, sarà ultimata e trasmessa in streaming e dalla tv messicana RTF la miniserie tv "Sueño bendito", dedicata a Diego Armando Maradona. La vita, personale e calcistica, i vizi e le virtù, sportive e private attraverso i momenti chiave dell'avventura del calciatore che ha cucito due scudetti, una Coppa Italia, la coppa UEFA e la Supercoppa italiana in petto al Napoli. Primo ciak lunedì scorso, 28 gennaio, nel quartiere Villa Devoto, a Buenos Aires. Previste, ovviamente, anche delle riprese a Napoli oltre che a Barcellona, ??Siviglia ed in Messico.

I tre Maradona

Un cast quasi totalmente argentino. A ricoprire il ruolo del calciatore, tre diversi attori, uno per ogni diversa stagione della vita: Nicolás Goldshmidt, Nazareno Casero e Juan Palomino. Due le attrici che interpreteranno, invece, il ruolo dell'ex moglie, Claudia Villafañe: Laura Esquivel e Julieta Cardinalli.

Lo sportivo e l'uomo, tra luci e ombre

«Ci sono pochi sportivi la cui notorietà trascenda le generazioni e i confini geografici», ha commentato Brad Beale, vicepresidente di Amazon Prime Video annunciando la realizzazione della serie. «Maradona - ha continuato - è un nome noto in tutto il mondo e gli episodi della sua carriera sono ancora oggi citati tra i migliori momenti nella storia calcistica. Siamo molto entusiasti di accompagnare i clienti Prime in questo incredibile viaggio. La storia esplorerà anche gli aspetti meno noti di Diego e lo rappresenterà non solo come campione, ma anche come uomo». Non solo le luci della ribalta e i successi sportivi ma anche le fragilità e gli scandali, droga e doping compresi.

Le polemiche

Proprio agli aspetti più privati si legano le prime polemiche. Se Maradona ha dato il suo consenso alla serie, non è dello stesso avviso la sua ex moglie che ha promesso: «Lavorano per partito preso: tutto ciò che può vendere, che è morboso, e simili. Ma se il racconto non descrive quello che io ho dovuto passare, racconterò la mia versione dei fatti».

Valentina Ersilia Matrascia

[3.2.2019 - 18:13]



Email Stampa Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0