InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Didier Reynders

Il belga alla Commissione Giustizia
Da capo del tesoro litigò con Vestager


Per la legge dell'alternanza, quest'anno in commissione europea il rappresentante del Belgio sarà di lingua francese, succedendo, quindi, a Marianne Thyssen di lingua olandese. Così, a Didier Reynders, nato a Liegi, in Vallonia, è stata assegnata la delega alla Giustizia. Reynders è un importante membro del Movimento riformatore, il partito liberale di cui fa parte anche Charles Michel, il prossimo presidente del Consiglio europeo. Il nuovo commissario negli ultimi otto anni ha svolto il ruolo di ministro degli Esteri in Belgio, mentre fino al 2011 ha ricoperto il ruolo di ministro delle Finanze. Proprio in quegli anni, però, entrava in conflitto con la Commissione Europea che nel 2016 dichiarò illegittima la sua legge per le agevolazioni fiscali alle multinazionali. A mettere i bastoni fra le ruote a Reynders fu la commissione guidata da Margrethe Vestager, che chiese al Belgio di recuperare 700milioni di euro di tasse non versate dai colossi dell'industria.

Elvira Iadanza

[13.9.2019 - 11:02]



Email Stampa Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0