InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Corriere della Sera

Le super mamme
vincono ai Mondiali


"Le super mamme dell'atletica", a loro è stato dedicato un articolo di cronaca del Corriere della Sera di oggi. Sono le neomamme che dopo la maternità hanno trionfato ai Mondiali di atletica a Doha.

DeAnna Price, 26 anni, oro nel martello, è stata vittima di bullismo perché obesa: "Sono stata magra, grassa, grassissima e la società mi ha marchiata come sbagliata", è questo quanto ha dichiarato al Corriere.

E poi c'è la tedesca Katharina Bauer, 29 anni, che con un defibrillatore nel petto ha saltato con l'asta: "Essere a Doha è la mia vera medaglia", ha affermato.

Tante altre come Shelly-Ann Fraser, Allyson Felix e Hong Liu, tre ori nello stesso giorno, hanno conquistato il podio e hanno dedicato la vittoria ai propri figli.

Shelly Fraser è stata accompagnata da sua figlia Zyon, due anni, nel giro d'onore riservato alla regina dei 100 metri: "La sua nascita mi ha cambiato la vita. Sono più forte, resiliente, veloce. E più donna".

Proprio lei è stata fonte di ispirazione della neomamma Allyson Felix che ha gareggiato nella 4x400 mista, la nuova specialità che mischia uomini e donne, e ha trionfato: "Vincere davanti a mia figlia, che meravigliosa emozione", ha commentato. Infine la marciatrice cinese Hong Liu ha vinto l'oro dopo aver percorso 20 chilometri di marcia notturna.

E c'è ancora chi pensa che diventare madri significa mettere da parte la propria vita e la passione per lo sport? Le campionesse di sport dimostrano che avere un figlio può solo arricchirti la vita e renderti più forte, proprio come Serena Williams che, all'età di 38 anni, mamma di una bimba di due, è ancora considerata la miglior tennista di sempre. Così come la 42enne Sinead Diver, mamma irlandese trasferita in Australia, che nel 2012 dopo l'ultima gravidanza ha ritrovato la forma vincendo il campionato australiano di mezza maratona. E pochi giorni fa ai Mondiali di Doha, Diver ha preso parte ai 10mila metri in pista confermandosi una delle più forti.

Uno dei principali motivi per cui le neomamme cominciano a correre dopo aver messo al mondo un figlio è perché la corsa dà un senso di libertà, è una via di fuga da ciò che ci circonda e, non meno importante, ci aiuta a tornare in forma. Quando ami qualcosa, devi inseguire il tuo sogno e la gravidanza non può essere un ostacolo ma solo un punto di svolta da cui ripartire.

Chiara Sorice

[2.10.2019 - 17:53]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0