InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

La sentenza

Condannati gli aggressori
del giovane nuotatore


Sono stati condannati a 16 anni di carcere Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, gli autori dell'aggressione a Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore ferito nella notte tra il 2 e il 3 febbraio scorso e rimasto paralizzato alle gambe.

L'accusa aveva chiesto per i due aggressori 20 anni ma il gup non ha riconosciuto l'aggravante dei futili motivi.

Già in carcere dal 6 febbraio, i due dovranno risarcire Manuel con 300mila euro di provvisionale.

Marinelli e Bazzano avevano scelto il rito abbreviato nel processo che li vedeva imputati per tentato duplice omicidio di Bortuzzo e della fidanzata Martina Rossi.

La giudice Daniela Caramico D'Auria ha riconosciuto la premeditazione ma non i futili motivi.

Tutto era avvenuto lo scorso febbraio in un bar nel quartiere Axa, sul litorale capitolino. Nel locale c'era appena stata una rissa ma Manuel e la fidanzata erano fuori, a pochi passi. Poco dopo Marinelli e Bazzano passano in scooter sulla strada e sparano più colpi in direzione del ragazzo che è girato di spalle. I proiettili gli trapassano il polmone e danneggiano la vertebra. Uno scambio di persona che non permetterà mai più a Manuel di camminare.

«L'impianto accusatorio ha retto, soprattutto per quanto riguarda la premeditazione. Ho comunicato al padre di Manuel la sentenza e mi ha chiesto se era una sentenza giusta gli ho detto di sì» ha dichiarato l'avvocato Massimo Ciardullo.

Mario Messina

[9.10.2019 - 17:27]



Email Stampa Facebook Twitter Google+ Digg Reddit LinkedIn Pinterest StumbleUpon Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0