InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Area flegrea

Astroni, ecco come sono stati tutelati
grazie al progetto di ABCD


Si scrive ABCD e si legge prevenzione degli incendi e tutela delle aree boschive. A confermarlo sono i dati resi noti in queste ore dall'Associazione Ardea, capofila del progetto che coinvolge varie realtà come, tra le altre, il Comune di Pozzuoli, il dipartimento di agraria dell'Università Federico II e l'Ente Parco Regionale dei Campi Flegrei.

ABCD, acronimo di "Astroni Bosco da Conoscere per Difendere", si propone di realizzare una strategia innovativa per la prevenzione degli incendi in un'area altamente a rischio come quella del Cratere degli Astroni, nel cuore dell'area flegrea. Il progetto, voluto e sostenuto da Fondazione CON IL SUD, mira proprio alla tutela dell'importante polmone verde tra Napoli e Pozzuoli, comprendente anche la straordinaria Riserva Naturale e Oasi WWF, servendosi di attività di mappatura dell'area e di presidio e controllo dell'intero territorio da parte dei volontari.

Non solo vigilanza ma anche prevenzione. ABCD si è rivolta ai cittadini con momenti di sensibilizzazione sui comportamenti corretti per prevenire il rischio di innescare involontariamente incendi e sull'importanza della segnalazione tempestiva di eventuali focolai. Momenti di educazione che partono già sui banchi di scuola con corsi di educazione ambientale sul tema degli incendi rivolti agli alunni delle scuole del territorio. Il Campo Antincendio boschivo, attivato e condotto dal personale e dai volontari della Riserva Naturale e dell'associazione dei Falchi del Sud, ha permesso il presidio costante dell'intero territorio della Riserva e delle aree limitrofe durante tutta la stagione estiva.

I mesi estivi, grazie al monitoraggio dei circa 500 ettari di territorio portato avanti dalle associazioni, hanno infatti visto una significativa diminuzione degli incendi: undici gli incendi rilevati nelle aree limitrofe all'Oasi in 108 giorni. Tante segnalazioni dei cittadini coinvolti dalla capillare campagna di comunicazione, dal porta a porta reale a quello virtuale dei social network. Quattordici interventi per fuochi di pulizia di campi agricoli e quattro esposti ai Carabinieri dell'Unità Forestale relativi alla presenza di fuochi di artificio e rifiuti in zona, questo il bilancio di un'estate di ABCD che punta a continuare e a evolversi ulteriormente.

Valentina Ersilia Matrascia

[9.11.2019 - 10:30]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/19 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0