InchiostrOnline

a cura della Scuola di giornalismo Suor Orsola Benincasa
in convenzione con l'Ordine Nazionale dei Giornalisti

 
Fondazione Terzo Pilastro
IL MASTER GERENZA CONTATTI

Twitter

Impazza #lamattinadopo
il libro di Calabresi


A sette mesi dal suo licenziamento come direttore di Repubblica, Mario Calabresi ha deciso di rompere il silenzio ed esprimere le sue emozioni. E ha deciso di farlo con un libro, "La mattina dopo", edito Mondadori, raccontando appunto la mattina dopo quel fatidico giorno in cui la sua collaborazione con Repubblica si è interrotta. Il testo è molto intimo, personale, quasi sofferto. Calabresi parte dal giorno dopo il licenziamento, per poi spiegare come rialzarsi e, soprattutto, come riempire le giornate che sembrano vuote e inutili. Il messaggio che vuole trasmettere a tutti i lettori è semplice e chiaro: mai arrendersi e mai lasciarsi travolgere dagli ostacoli e dalle difficoltà che la vita ci mette davanti. Sempre reagire e alzare la testa. Nel libro il giornalista lancia un appello: «Non si può cambiare ciò che è successo, bisogna farci pace. E prima lo si fa e meglio è».

Di fronte a questo appello lanciato da Mario Calabresi, i fan e i seguaci social del giornalista hanno deciso di rispondere all'invito e di raccontare un momento della propria vita particolarmente complicato, dal quale sono usciti vincitori. Insomma i lettori, tramite i social, hanno voluto raccontare e condividere con il popolo del web la propria "mattina dopo". Su Twitter l'hashtag #lamattinadopo è diventato trend topic e ha generato discussioni e punti di incontro, sul social network, a suon di "cinguettii".

"Per me #lamattinadopo è arrivata poco dopo la tua, caro Mario, e in qualche modo per vie parallele. Grazie per questo libro, per aver mostrato che si può reagire, in modo potente e elegante. E che se anche non ce la fai, va bene lo stesso" ha twittato Raffaella, anche lei giornalista e dunque vicina a Calabresi. Andrea scrive di aver compreso benissimo le emozioni vissute da Calabresi, avendo anche lui vissuto l'esperienza del licenziamento. E poi c'è Lidia che, sempre su Twitter, dice che terrà sempre il libro accanto a sé perché la aiuterà in certe mattine difficili. Emozionante, toccante, commovente, sono gli aggettivi che più risuonano sul web se si cerca La mattina dopo, un libro che ha il merito di aver avvicinato i lettori e di averli spinti a condividere le loro paure e le loro esperienze.

Bianca Damato

[14.11.2019 - 12:05]



Email Stampa Facebook Twitter Reddit LinkedIn Pinterest Mix Tumblr Bufferapp




RSS

© 2003/20 Università degli Studi Suor Orsola Benincasa Napoli · P.Iva 03375800632 · Versione 4.1 · Privacy
Conforme agli standard XHTML 1.0 · CSS 3 · RSS 2.0